Archivi del giorno: dicembre 7, 2008, 19:07

Catania generoso, Gervasoni di più

Senza nulla togliere al Milan che in formazione rimaneggiata ha svolto benino la sua partita sprecando forse un po’ troppo in fase conclusiva, il Catania presentato oggi al Meazza è apparso ben organizzato, attento e a volte anche pericoloso.
Superlativa la prestazione di Bizzarri che in più di un’occasione ha salvato la porta etnea dagli attacchi di Pato,Kakà e Shevchenko. Nulla ha potuto, però, sullo sciagurato autogoal di Stovini. Sfortunatissimo Lorenzo che al 23′ del secondo tempo tentava di alleggerire in acrobazia una pericoloso tiro di Kakà.
Coraggiosissimo il modulo 5-3-2, che poi si trasformava in 3-5-2 in fase di possesso palla, studiato da Zenga.
Un modulo che ci tornerà comodo nelle prossime trasferte e che farà lamentare di meno i sostenitori del bel gioco.
La difesa ha giocato quasi impeccabilmente, spostandosi spesso in avanti per contenere il gioco dei rossoneri. Qualche svista c’è stata, è normalissimo, ma per il resto si era quasi riusciti ad imbavagliare gli attacchi avversari.
Buono il pacchetto di centrocampo, in avanti Paolucci ha avuto pochi spunti mentre Mascara aiutava anche in fase di copertura. “Topolinik” ha anche colto il palo interno sullo 9-0 con un tiro da fuori area e, di testa, si è visto parare il possibile 1-1 (al 28′) da Abbiati.
Sardo ha fatto la sua parte spingendosi sulla fascia e tentando un paio di incursioni in area milanista.
Dopo lo svantaggio, con dentro Plasmati, Martinez  e Tedesco, la squadra sembrava poter arrivare da un momento all’altro al pareggio (anche se il Milan ha avuto altre nitide occasioni in fase di contropiede).
E dopo un arbitraggio quasi perfetto, ecco che Gervasoni, al 91′ non concede un nettissimo calcio di rigore al Catania per un chiarissimo tocco di mano di Kaladze su cross dentro area di Plasmati.
Probabilmente con un Milan in vantaggio e in difficoltà, con la voglia di non sfigurare nei confronti di chi sta nelle “alte sfere”, il fischietto mantovano non ha saputo tirare fuori i coglioni per prendere una decisione importante e, soprattutto, evidente.
E così, con uno striminzito 1-0,  il Milan riesce nell’intento di strappare i tre punti necessari per non farsi sfuggire i cugini nerazzurri in classifica.
Per il Catania, fortunatamente, cambia poco. O niente, dato che chi sta sotto non ha certo fatto meglio.
Ai pochi tifosi catanesi che lamentano una mancata vittoria contro un Milan “scadente”, consigliamo di dedicarsi ad uno sport meno stressante (vedi golf o bocce): non ha alcun senso mancare di rispetto ai ragazzi che oggi hanno dato l’anima in uno stadio quasi impossibile come quello di S. Siro. Verranno tempi migliori!

Annunci

Milan-Catania: diretta streaming e radiocronaca

Le assenze di Ronaldinho, Seedorf, Inzaghi, Borriello, Nesta  e Bonera, costringono Ancelotti a convocare tre giovani della formazione Primavera: De Vito, Pedrocchi e Viudez.
Recuperato in tempo Pato che, quasi certamente, affiancherà Shevchenko nel tridente con Kakà leggermente arretrato.
Anche nel Catania assenze importanti (Silvestre, e Llama fra tutti). Zenga affida a Pino Irrera 20 giocatori motivatissimi tentando di contrastare il pur sempre potente attacco dei rossoneri.

I 19 convocati del Milan:
Abbiati, Dida, Antonini, De Vito, Favalli, Jankulovski, Kaladze, Maldini, Senderos, Zambrotta, Cardacio, Emerson, Flamini, Gattuso, Pedrocchi, Kakà, Pato, Shevchenko, Viudez.

I 20 convocati del Catania:
Bizzarri, Kosicky, Alvarez, Sabato, Sardo, Silvestri, Stovini, Terlizzi, Baiocco, Biagianti, Carboni, Izco, Ledesma, Tedesco, Antenucci, Martinez, Mascara, Morimoto, Paolucci, Plasmati.

Probabili formazioni

MILAN (4-3-2-1): Abbiati, Zambrotta, Kaladze, Maldini, Jankulovski, Gattuso, Emerson, Flamini, Kakà, Pato, Shevchenko.
CATANIA (4-4-2): Bizzarri, Sardo, Silvestri, Stovini, Sabato, Ledesma, Carboni, Biagianti, Tedesco, Mascara, Plasmati.

ARBITRO: Gervasoni di Mantova

Milan-Catania canali streaming

Radiocronaca Radio Cuore

Webcronaca CalcioCatania.it

Serie A 15ª giornata: tutte le partite in streaming

Dopo le vittorie di Roma e Inter negli anticipi di ieri, rispettivamente contro Chievo e Lazio, la 15ª giornata offre scenari non meno importanti per una classifica che si delinea rientrando quasi nelle aspettative precampionato.
La sfida più seguita sarà sicuramente Lecce-Juventus, dove i bianconeri saranno obbligati a vincere per non perdere la scia della capolista.
Stesso discorso per il Milan che scenderà in campo in versione decimata, proprio come il Catania.
L’Udinese dovrà ritrovare la sua forma tentando il colpaccio a Bergamo per reinserirsi nelle zone alte.
Il Napoli ospiterà il Siena, sulla carta abbordabilissimo. La Reggina, al Granillo, avrà l’occasione giusta per intascare tre punti preziosissimi contro il Bologna.
Torino e Cagliari cercheranno di sfruttare il fattore campo a discapito di Fiorentina e Palermo.
Nel posticipo, Sampdoria-Genoa si preannuncia un derby infuocato: entrambe le squadre hanno bisogno di punti pesanti e il pareggio potrebbe servire solo alle dirette rivali per il piazzamento Uefa.
Ripetiamo: solo sulla carta. Il vero verdetto sarà pronunciato dai campi e dal gioco.
Chissà quali sorprese arriveranno.

Tutti i link dei canali streaming:

Atalanta-Udinese
Cagliari-Palermo
Lecce-Juventus
Milan-Catania

Napoli-Siena
Reggina-Bologna
Torino-Fiorentina

Sampdoria-Genoa ore 20.30