Archivi del mese: giugno 2009

Catania dà il benvenuto a Bellusci

bellusciL’ufficializzazione tanto attesa, ma già sicura, è arrivata: Giuseppe Bellusci è un giocatore del Catania.

In questo articolo del 17 giugno scorso, anche la scheda del difensore ex Ascoli.

Preso anche Milan Bortel

Già ieri il Catania aveva comprato il difensore Milan Bortel (Ilava bratislava, Slovacchia-07/04/1987) che ha giocato 4 stagioni nel Manfredonia, in serie C1 e in seconda divisione. Il calciatore sarà girato in prestito alla Spal.

Catania: Andújar ufficializzato. Lo Monaco: “Vedrete cosa è in grado di fare”

andujarIl Calcio Catania ha reso noto di aver ufficializzato l’acquisto del portiere titolare della nazionale argentina, Mariano Gonzalo Andújar, classe 1983. La societa’ rossazzurra lo ha prelevato dal club Estudiantes de la Plata, attualmente impegnato nelle semifinali della Copa Libertadores. Andujar ha sottoscritto un contratto quadriennale.

Si chiude così l’acquisto annunciato già da tempo e che per qualche settimana teneva i tifosi etnei col fiato sospeso.

Scheda del giocatore

Nato a Buenos Aires il 30 luglio 1983, Mariano Andújar (194 cm x 85 kg) esordisce nelle giovanili dell’ Huracàn per poi passare nella prima squadra dove giocherà fino al 2005 (fra prima e seconda divisione).
Nella stagione 2005/06 esordisce nella serie A italiana giocando nel Palermo e facendo registrare 11 presenze dopodichè torna in Argentina militando nell’Estudiantes (105 presenze).
Esordisce nella Nazionale albiceleste nel giugno del 2009 (Argentina-Colombia 1-0).

Il suo arrivo a Catania fa comprendere come la società etnea stia gestendo una campagna acquisti di primo livello, pensando (oltre al valore tecnico) al futuro della squadra. Anche questo è il motivo per cui i vari acquisti si sono chiusi con contratti quadriennali.
Proprio dieci giorni fa, l’amministratore delegato del Calcio Catania, Pietro Lo Monaco, aveva dichiarato a Stadio News:
“E’ ben altro giocatore rispetto a quello visto, o meglio, non visto a Palermo. Un paio d’anni fanno tantissimo a questo livello, vedrete cosa è in grado di fare Andujar”.

Ciro Capuano riscattato dal Calcio Catania

Era arrivato a Catania lo scorso gennaio, con la formula del prestito con diritto di riscatto, dal Palermo.
Ciro Capuano è adesso ufficialmente un giocatore del Calcio Catania che ne ha acquisito l’intero cartellino.
Il centrale difensivo aveva giocato in maglia rosanero solo due partite e proprio la scorsa settimana aveva dichiarato:
-“A Palermo ho giocato appena due incontri, mentre Walter Zenga, col Catania, mi ha messo in campo sempre, cioè tutte le volte che ho risposto positivamente sul piano della condizione fisica. So che devo ancora migliorare”.

Questa la notizia apparsa sul sito ufficiale del Catania pochi minuti fa:

“Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Ciro Capuano, esercitando ai sensi delle normative federali l’opzione di riscatto dell’intero cartellino dell’atleta dall’U.S. Città di Palermo”.

Foto: Siciliasport.net

Calciomercato: piovono milioni su Morimoto

morimototUn’esaltante stagione in rossazzurro condita da spettacolari reti, ha fatto lievitare il cartellino di Takayuki Morimoto, osservato da molto tempo da alcune squadre estere.
L’attaccante giapponese, secondo quanto riportato da Itasportpress, sarebbe adesso l’oggetto del desiderio di Manchester United e Tottenham, pronte a pagare una cifra che supererebbe i 10 milioni di euro.
Dall’Inghilterra (fonte Times) giunge la notizia che Morimoto sarebbe la più valida alternativa in caso di mancato arrivo di Mario Balotelli.
Per adesso sembra che il Manchester United sia in vantaggio per l’acquisto del goleador giapponese.
L’AD del Catania, Pietro Lo Monaco, aveva già recentemente confermato un eventuale trasferimento di “Taka” in Premier League, dopo una prima smentita.
Non ci resta che aspettare e, comunque vada, ringraziare ancora la società per l’abilità nella compravendita dei giocatori (leggasi Vargas) che dà modo di far respirare le casse dell’azienda Calcio Catania.
Anche se con rammarico dobbiamo abituarci a certi addii.

Paolucci “tradito” dalla Juve: “Meglio giocare a Catania”

Michele Paolucci è un fiume in piena. Non ha preso bene la decisione della Juventus che lo girerebbe all’Udinese in cambio di D’Agostino.
L’attaccante, infatti, è stato inserito infatti come contro partita tecnica da girare alla società friulana che avrà così il controllo totale del suo cartellino.
E Michele si sfoga a Tuttosport:
“Pensare che il mio destino sia subordinato a quello di un altro giocatore un po’ mi infastidisce. Però non mi piango addosso, sono contentissimo della stagione che ho fatto. Oramai ho capito che nel calcio le cose vanno così”.

La Juve, il suo grande sogno, l’ha tradito:
“Resterò comunque tifoso juventino. E proverò a far capire alla società che ha sbagliato a non credere in me. Oddo, per esempio, ha fatto le giovanili nel Milan, è stato ceduto e anni dopo i rossoneri hanno speso fior di milioni per riacquistarlo. Chissà che non succeda anche a me”.

E sul suo futuro sembra avere le idee chiare:
“E’ improbabile che rimanga a Udine. Hanno già molti attaccanti. Per me l’unica cosa che conta è non andare più in prestito ma essere ceduto completamente o in comproprietà. Il mio ultimo campionato è finito con quasi due mesi di anticipo solo perchè ero in prestito, e a salvezza ottenuta la società ha puntato sui giocatori di proprietà. Così è sfumata ogni speranza di essere convocato con la Nazionale Under 21. Poi mi è dispiaciuto non salutare il pubblico di Catania”.

Per concludere, smentisce un suo interessamento al Palermo:
“Il Palermo? Ho detto di aver chiamato Zenga per salutarlo e ringraziarlo di tutto. Stop. Tutto il resto non sta in piedi. Se c’è una squadra dove mi piacerebbe giocare è il Catania. Se si facessero vivi la precedenza la darei a loro”.