Archivi del mese: agosto 2009

Ufficializzato Simone Pesce al Catania

pesce“Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver acquisito in compartecipazione il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Pesce, centrocampista classe 1982, prelevato dall’Ascoli Calcio”.

Nato a Latina, il 10/7/1982, Simone Pesce è un centrocampista che predilige la fascia sinistra.
E’ alto 1,73 mt. e pesa 69 kg.
Ha giocato nel Latina, nella Torres e nell’Ascoli. Con quest’ultima squadra (con cui il Catania ha ottimi rapporti dirigenziali) ha giocato, dal 2006, 97 gare segnando 6 reti.

Annunci

Parma-Catania 2-1: le prove di Atzori

Prove tecniche di trasmissione

Seconda giornata, seconda sconfitta. Il modulo anti-Parma schierato da Atzori ha suscitato qualche perplessità e qualche dissenso già dall’inizio del match.
Ci si chiede come mai un sempre più promettente Morimoto sia stato relegato in panchina nonostante le condizioni fisiche non certo felici dell’ attaccante giapponese.
Ci si chiede il perchè, al 57′, il tecnico rossazzurro preferisce far entrare Llama al posto di Biagianti. E perchè Plasmati a rilevare Ricchiuti.
Me lo chiedo soprattutto io, unendomi alle perplessità vostre (tifosi e sportivi) e storcendo un po’ il naso dopo aver creduto, all’arrivo di Atzori, che la squadra potesse mirare a ben altro che fosse diverso dal fondo della classifica.
No, non sto accusando l’allenatore di essere un pivellino ma nemmeno vorrei filosofeggiare esternando chissà quali pensieri riconducibili a un buon operato della società.
Nero su bianco, pur trovandoci soltanto all’inizio della stagione, il dato di fatto è che questo Catania appare piuttosto ingenuo e svogliato, abbastanza rassegnato quando c’è da stringere i denti e fare la guerra sul serio.
Ma voglio sperare, questo almeno mi sia concesso. E devo, dobbiamo sperare, per motivi molto evidenti: abbiamo alcuni giocatori che fremono nell’attesa del loro rientro, alcuni addirittura nel loro esordio.
Voglio sperare che torni l’armonia nello spogliatoio e che ogni forma di allarmismo venga messa a tacere.
E dirò di più: sono ottimista perchè a differenza degli scorsi anni, quando il Catania iniziava alla grande e si imbambolava nei gironi di ritorno, stavolta può accadere l’esatto contrario. Spesso è meglio essere dati per svantaggiati.
Siamo a zero punti come la Roma, il Chievo e l’Atalanta. Ad un solo punto c’è l’Udinese insieme a Livorno e Cagliari. A due punti Bari e Bologna.
Eppure non abbiamo in rosa giocatori del calibro di Totti o Mexes, di Pellissier, Guarente, Doni, Di Natale, Sanchez, Pepe e tutti quelli che volete aggiungere.
Vediamola quindi in questo modo. Attendiamo che finalmente qualcosa si muova concretamente prima di chiedere la testa di Atzori.

Mezz’ora e poi il nulla

La partita di ieri, se la si analizza obiettivamente, poteva sfociare in un altro risultato diverso dalla sconfitta.
Diciamolo francamente: il Parma non è un gruppo di cui spaventarsi e i nostri avevano iniziato a fare le prove già al secondo minuto con Mascara che impegnava Mirante alla deviazione in angolo.
L’uscita di Capuano a 3′ ha cambiato inaspettatamente l’assetto voluto da Atzori, ma nonostante tutto (ingresso in campo di Alvarez), i rossazzurri hanno continuato a fare gli spauracchi di una difesa non proprio granitica dei ducali.
E tutto questo anche dopo la rete facilissima di Galloppa (incolpevole Andujar) subito pareggiata dalla spettacolare testata in tuffo di Biagianti.
Dopo l’altro salvataggio di Mirante su tiro di Mascara al 32′, è cambiato il volto del match.
Gli etnei hanno come tirato i remi in barca in attesa della ripresa che è iniziata con il goal di Paloschi.
Da lì in poi il Catania ha sventolato bandiera bianca: niente più idee, niente proposte, in due parole il nulla.
E l’ingresso di Llama che ha praticamente sbagliato tutto quanto ci fosse da sbagliare. Fa male vedere certe cose e non potere intervenire: vorremmo essere tutti tecnici in quei momenti.
Fino ai 4′ di recupero sarà Andujar a raccogliere tutti gli elogi. L’unico vero lampo rossazzurro della ripresa arriva al 93′ con Mascara (ancora lui) che, su calcio di punizione, manda il pallone a conversare quasi con la traversa: un soffio e oggi parleremmo di un altro risultato.
Questo è il calcio: si parla di tutto e del contrario di tutto. E magari si pensa con la stessa formula.

Arriva Marchese, parte Sardo

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Giovanni Marchese, difensore classe 1984, già rossazzurro nella stagione 2005/06, prelevato dalla società A.C. ChievoVerona a titolo temporaneo con diritto di riscatto del cartellino. Il Catania comunica inoltre di aver ceduto con la stessa formula il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Gennaro Sardo alla società A.C. ChievoVerona.

Parma-Catania: diretta streaming e radiocronaca

parmacatania2009

Al “Tardini di Parma” , ore 20,45, ducali ed etnei si affrontano per la seconda giornata del campionato di serie A.
Probabile inserimento di Spolli dall’inizio con Potenza, Silvestre e Capuano a completare la difesa.
In mediana confermato Biagianti insieme a Carboni e Delvecchio.
Fra le tante ipotesi di modulo, Ricchiuti potrebbe essere inserito dal primo minuto  con Peppe Mascara a sostegno di Morimoto, più avanzato.

Probabili formazioni:

PARMA (3-5-2): Mirante; Dellafiore, Panucci, Paci; Castellini, Morrone, Mariga, Galloppa, Manzoni; Biabiany, Paloschi.
Panchina:  Pavarini,  Lucarelli,  D. Zenoni,  Cordova,  Antonelli,  Lanzafame, 86 Bojinov. All. Guidolin.

CATANIA (4-3-3): Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano; Biagianti, Carboni, Delvecchio; Ricchiuti, Morimoto, Mascara.
Panchina:  Campagnolo,  Bellusci,  Alvarez, Llama, Sciacca, Martinez, Plasmati. All. Atzori.

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Assistenti: Franzi-Cini; 4° Giannoccaro

AGGIORNAMENTO:

Atzori opta per il 4-4-1-1 lasciando in panchina Morimoto inserendo Sciacca dall’inizio. Cambia dunque tutto per come segue:

PARMA(4-3-3): Mirante, Zenoni, Paci,A. Lucarelli, Panucci, Galloppa, Morrone, Mariga, Biabiany, Lanzafame, Paloschi.

A disposizione: Pavarini, DellaFiore, Castellini, Lunardini, Cordova, Manzoni, Bojinov.

CATANIA(4-4-1-1): Andujar, Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano, Carboni, Sciacca, Biagianti, DelVecchio, Ricchiuti, Mascara.

A disposizione: Campagnolo, Alvarez, Bellusci, Llama, Martinez, Morimoto, Plasmati.

Streaming live Parma-Catania

(scegliere tra i canali disponibili)

Radiocronaca Radio SIS

Scommesse e quote su Parma-Catania

Tra le cinque agenzie scommesse che proponiamo solitamente, la più bilanciata nel pronostico è Bwin che, tenendo conto del fattore campo, paga la vittoria del Parma a 2,00 e quella del Catania a 3,55.
Più rigorose, invece, le quote Snai che danno il Catania vincente a 4,25. Le quotazioni sono naturalmente influenzate dall’ottima prestazione del Parma, domenica scorsa, contro l’Udinese e dal passo falso del Catania in casa contro la Sampdoria.
Per il segno X, quasi tutti d’accordo con una media del 3,20.

Alcune altre quote di Better Lottomatica:

Under 2,5: 1,65
Over 2,5: 2,02

Under 3,5: 1,20
Over 3,5: 3,75

Qualche appetibile risultato esatto:
2-1: 8,00; 3-2: 30,00; 1-1: 5,50; 2-2: 15,00; 1-2: 12,00; 2-3: 45,00.
Un’eventuale vittoria del Catania per 4-3 o 4-2 darebbe la massima vincita: 250 volte la posta giocata.

Parma-Catania: i precedenti al Tardini in serie A

E’ la terza volta che Parma e Catania si incontrano al “Tardini” nel massimo campionato di calcio.
Nei due precedenti, le due squadre si sono finora equivalse con altrettanti pareggi.
Tre reti per parte in totale con sei calciatori diversi.
Fra i marcatori rossazzurri, l’unico ancora presente nel Catania è Takayuki Morimoto.
In entrambe le gare gli etnei sono passati in vantaggio per primi.

32a giornata 14 apr 2007
Parma-Catania 1-1 (20′ Spinesi, 31′ Cigarini)

1a giornata 26 ago 2007
Parma-Catania 2–2 (12′ Morimoto, 28′ Pisanu, 43′ Rossi, 44′ Baiocco)

Orari vendita biglietti Parma-Catania 2009/10

tardiniCome disposto con una nota dalla Questura di Parma, la società Parma Fc comunica che le biglietterie per la vendita dei tagliandi della partita Parma-Catania, prevista domenica 30 agosto alle 20,45, resteranno aperte, nel giorno della partita, fino alle 18.

Orari di vendita – Pertanto dopo la decisione della Questura questi gli orari di vendita: alla biglietteria dello stadio (tra viale San Michele e viale Pier Maria Rossi) venerdì 28 e sabato 29 agosto, dalle 10 alle 13 e dalle 16,30 alle 19,30, e domenica, il giorno della partita, dalle 15 alle 18.
Venerdì e sabato, dalle 16,30 alle 19,30, i biglietti saranno disponibili anche nella sede del Centro di coordinamento di via Minghetti.

http://www.parmadaily.it

Mazzoleni dirigerà Parma-Catania

ciniPaolo Silvio MAZZOLENI di Bergamo, classe ’74, è stato designato per la gara Parma-Catania di domenica prossima (ore 20,45).
Gli assistenti saranno Cristina Cini ( foto), professione pittrice, della sezione di Firenze, ed Ettore Franzi di Verbania.
Quarto ufficiale, Antonio Giannoccaro di Lecce.

Seconda giornata serie A. Le altre designazioni:

ATALANTA–GENOA: SACCANI
PADOVAN – TONOLINI
IV°: GAVA

BARI–BOLOGNA (Sabato ore 18): VELOTTO
LIBERTI – VIAZZI
IV°: PIERPAOLI

CAGLIARI–SIENA: PINZANI
SEGNA – STALLONE
IV°: RUSSO

CHIEVO–LAZIO: DAMATO
MAGGIANI – PIRONDINI
IV°: GUIDA

FIORENTINA–PALERMO: ORSATO
DI LIBERATORE – PETRELLA
IV°: BANTI

MILAN–INTER (Sabato ore 20:45): RIZZOLI
LANCIANO – ROSSOMANDO
IV°: GERVASONI

NAPOLI–LIVORNO: DE MARCO
ALESSANDRONI – D’AGOSTINI
IV°: NASCA

ROMA–JUVENTUS (Domenica ore 18): ROCCHI
FAVERANI – AYROLDI
IV°: TAGLIAVENTO

SAMPDORIA–UDINESE: TREFOLONI
MARZALONI – GALLONI
IV°: STEFANINI