Archivi del mese: maggio 2010

Calciomercato Catania: arriva Diego Souza, o’ maestro

Dopo l’arrivo di Raphael Martinho ecco il secondo colpo di mercato per il Catania. Ancora un brasiliano: il centrocampista Diego Souza, numero sette del Palmeiras, classe 1985.
L’ AD Pietro Lo Monaco conferma la chiusura della trattativa: -“Abbiamo l’accordo. Mancano ancora tutti i documenti e lo annunceremo solo quando ogni particolare sarà a posto. Comunque, non lo nego: c’è un accordo con la società del Palmeiras e siamo felici di quanto fatto“-.
Diego de Souza Andrade, soprannominato “O’ Maestro”, ha giocato nella nazionale Under 20 carioca (20 presenze, 9 goal). Ha poi militato nei seguenti club: Fluminense, Benfica, Flamengo, Gremio e Palmeiras. Con queste due ultime squadre ha segnato complessivamente 41 reti.
Si attende solo che la notizia sia ufficializzata dalla società ma per i principali quotidiani sportivi è ormai cosa fatta.

Annunci

Tessera del tifoso “Cuore rossazzurro” da oggi al via

Il Calcio Catania S.p.A. ricorda a tutti i sostenitori rossazzurri che a partire dalle ore 15 di oggi, giovedì 27 maggio, sarà possibile sottoscrivere la nuova tessera “Cuore Rossazzurro” presso la Sala conferenze della sede sociale del Calcio Catania.
Il cancello d’ingresso riservato alla sottoscrizione della tessera sarà quello adiacente all’ingresso della Tribuna A in piazza Spedini, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato).
Sarà necessario munirsi di una fotocopia del documento di identità valido, da consegnare agli addetti ai lavori, senza la quale non sarà possibile sottoscrivere la tessera. Comunichiamo proprio a tal proposito che non sarà possibile, all’interno della nostra struttura, richiedere fotocopie, pertanto, per evitare spiacevoli inconvenienti, raccomandiamo a tutti i tifosi di presentarsi con il documento già fotocopiato.

Ricordiamo inoltre che per tutti i possessori della Carta Agos Calcio Catania e per quelli che richiederanno la nuova emissione della suddetta Carta, la tessera Cuore Rossazzurro sarà a carico di Agos. Per poter aderire a questa promozione bisognerà recarsi, a partire da giovedì 3 giugno, presso il botteghino centrale di Piazza Spedini dove gli incaricati Agos rispetteranno i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.

CalcioCatania.it

Calciomercato Catania: la ricostruzione

Zico: incontro con Lo Monaco

Maxi Lopez  piace a tutti ma …

L’ex tecnico rossazzurro Gianni Di Marzio è intervenuto a “Mercato Azzurro”, il notiziario quotidiano di calciomercato a cura di Pensieroazzurro.com insieme a Julie Italia e Telelibera.
Invitato a commentare le scelte del Napoli, in una comparazione tra Maxi Lopez e Luca Toni, ha detto:
“Da quanto ne so io il Napoli non si muoverà nel mercato in entrata finchè non si sarà liberato di alcuni giocatori in esubero. Ci portiamo dietro una serie di elementi che non servono più al progetto Napoli ma che non si riescono a piazzare a causa degli alti ingaggi. Se poi il Napoli vuole muoversi lo stesso sul mercato i nomi sono quelli che circolano. Maxi Lopez ha talento. In passato fu girato dal Barcellona prima al Maiorca e poi in Russia. In entrambi i casi non ha reso. Poi è andato al Gremio in Brasile. Lì ha segnato e quei gol gli sono valsi l’arrivo in Italia. Il Catania ore vuole molti soldi e il Napoli potrebbe spenderli, ma senza farsi svenare. Toni è un giocatore interessante, ma è ormai avanti con gli anni. Toni è giocatore che fa salire la squadra e appoggia per quelli che salgono. Sa fare gioco di sponda ma non ha piedi buonissimi. Credo che qualche gol in più di Denis lo avrebbe fatto sicuramente, ma devo scegliere, sia tatticamente che per l’età io scelgo Maxi Lopez. E’ maturato rispetto al 2004 quando lo vidi per la prima volta. Magari nella trattativa potrebbero rientrare Denis o Datolo, giocatori che andrebbero ad aumentare la colonia argentina del Catania.”

Intanto, l’attaccante del Catania, intervistato ieri da “El Mundo deportivo”, ha dichiarato:
“Attualmente mi trovo in un club molto serio. Mi sono ambientato bene, il gruppo e’ unito. Ho trovato la giusta continuita’. A Catania si vive benissimo, anche la mia famiglia e’ felice di questa destinazione.”

Panchina: Giampaolo quasi, Zico forse.

Con Mihajlovic che a breve verrà ufficializzato come nuovo tecnico della Fiorentina, il Calcio Catania non ha perso tempo e, oltre a Marco Giampaolo, si sta valutando l’ipotesi Zico.
Queste le dichiarazioni di Pietro Lo Monaco:
“Giampaolo è un allenatore bravo, serio, capace di fare il proprio mestiere. Tatticamente se non il migliore è uno dei migliori in Italia. Questa è la mia risposta, ma da qui a dire che Giampaolo è il nuovo allenatore del Catania… Posso dirvi però che abbiamo incontrato Zico.”

Calciomercato: chi va, chi viene.

Jorge Martinez andrà probabilmente insieme a Mihajlovic, alla Fiorentina (ma sull’attaccante c’è anche la Lazio che potrebbe offrire una contropartita molto succulenta). La società viola, invece, sarebbe anche interessata a Marco Biagianti, voluto fortemente dal tecnico serbo.
Ma il mercato in entrata promette scintille, a partire dall’ormai acquisito Raphael Martinho che sta ultimando le pratiche per lo status di comunitario.
Un altro giocatore presente nella lista della spesa di Lo Monaco è Diego Souza, centrocampista 24enne del Palmeiras su cui si erano già “lanciate” CSKA Mosca e Sporting Lisbona oltre a Fiorentina e Lazio.
Quasi certo il ritorno di Antenucci dopo il felice exploit nel campionato cadetto con la maglia dell’Ascoli (24 reti segnate).
Ma a quanto pare non finisce qui, anzi…il bello deve ancora iniziare. Ne sapremo di più nei prossimi 2-3 giorni.

L’addio di Sinisa Mihajlovic

Sinisa Mihajlovic (LaPresse)

Il tecnico Sinisa Mihajlovic, ormai passato alla Fiorentina,  si congeda dalla società rossazzurra lasciando un messaggio alla società Calcio Catania ed alla città di Catania.
Noi lo ricorderemo come colui che ha regalato immense emozioni, salvando la squadra da una probabile retrocessione e raggiungendo il nuovo record di punti in serie A.
Grazie Sinisa!

Ecco la sua lettera, riportata dal sito ufficiale Calciocatania.it :

Ci sentiamo TUTTI pronti quando giudichiamo le decisioni che prendono o che devono prendere gli altri, ma quando ci troviamo noi stessi di fronte a questi momenti perdiamo TUTTE le nostre sicurezze. Ecco esattamente il mio attuale stato d’animo!!!Sì, perchè in questi giorni ho dovuto prendere una cruda decisione professionale che andava a contrastare con i miei naturali ed umani sentimenti. E che solo grazie alla serietà, comprensione e disponibilità del Presidente e del Direttore Generale del CATANIA Calcio ho potuto prendere. “LORO” mi hanno capito!!! Pensate, mi hanno dato da lavorare (ero a casa senza squadra), mi hanno sostenuto durante la stagione ed adesso, dietro mia richiesta, mi hanno detto : “Grazie Sinisa per quello che ci hai dato in questa bellissima stagione sportiva. Abbiamo conosciuto un grande persona che resterà sempre nei nostri cuori, e che riteniamo sia giusto che porti avanti le sue ambizioni professionali”. INCREDIBILE!!!
Una delle più belle manifestazioni di stima che abbia ricevuto in vita mia. Mille GRAZIE al CATANIA Calcio!!! E GRAZIE mille a TUTTA Catania!!! E scusatemi CATANESI, cercate di capirmi, vorrei (ma non lo pretendo) che TUTTI i tifosi rossazzurri si potessero mettere al mio posto e prendessero la decisione che ho preso io. Forse chiedo troppo. Però almeno SCUSATEMI (so che questo lo farete) perchè ho conosciuto bene la grandezza del Vostro
“CUORE”. Eppoi, non dimenticate, che gli allenatori passano e che la cosa più importante per Voi è che resti l’attuale SOLIDA Società. Solida e competente tanto da mettermi a
disposizione un organico di “prim’ordine”. Sì, di “prim’ordine”: TECNICO e MORALE!!!
Ho conosciuto infatti, un gruppo di calciatori a dir poco FANTASTICO. Che mi hanno dato di più di quello che era nelle loro possibilità: sì, mi hanno dato di più. Come hanno fatto non lo so, sono ancora a domandarmelo. Inoltre, anche se all’interno della squadra ci sono 6/7 GRANDI calciatori ed il livello tecnico medio è MOLTO elevato, la cosa che li ha maggiomente contraddistinti è un FENOMENALE “spirito di squadra”!!! Calciatori ed uomini SPLENDIDI!!!

Grazie CAMPIONI.
TUTTI devono essere ORGOGLIOSI di “Voi” !!!
Sinisa MIHAJLOVIC

P.S.: Spero di trovare, presto, da lavorare per legittimare la mia decisione e le mie ambizioni professionali e di tornare a CATANIA da avversario leale come leali siete stati TUTTI  Voi con me.

Catania sulle orme di Giampaolo

Con Pasquale Marino al Parma, Mimmo Di Carlo alla Sampdoria, Dario Marcolin al seguito di Mihajlovic (tra Inter o Fiorentina), Francesco Guidolin all’Udinese, Franco Lerda cercato fortemente da Genoa, Fiorentina e  Chievo (ma i veneti sembrano aver scelto Stefano Pioli), Massimo Ficcadenti che dovrebbe rimanere a Piacenza, la folta lista di probabili allenatori del Catania sembra adesso limitata a Marco Giampaolo. Anche perchè l’ex tecnico del Siena piace molto alla società etnea, che potrebbe avere la meglio sulla concorrenza della Fiorentina.
Ma è un’ipotesi che attende di essere ufficializzata, così come tante altre che potrebbero completamente rivoluzionare tutte le news che si susseguono di ora in ora. Tutti per adesso smentiscono, è facile capire il perchè.
Il valzer delle panchine è solo all’inizio: questa potrebbe essere la settimana decisiva per le posizioni definitive.

Calciomercato, Lo Monaco: “Martinez si compra ora o mai più”

Il direttore Pietro Lo Monaco, intervistato a “lalaziosiamonoi.it“, ha parlato del futuro di Jorge Martinez:
-“A Roma piace molto ma per ora non ci sono stati contatti con i biancocelesti. Ci sono Genoa, Palermo, Manchester City e Tottenham, nei prossimi giorni valuteremo. Il prezzo sotto il quale non intendiamo scendere è di 15 milioni di euro e, certamente, non aspetteremo il Mondiale: chi lo vuole deve chiudere prima”-.

Sinisa tra Samp e Inter

L’agenzia ANSA delle 18,29 di oggi riporta che “Sinisa Mihajlovic e’ sbarcato a Genova nel primo pomeriggio, dribblando tutti e uscendo dall’aeroporto da una porta secondaria.L’attuale tecnico del Catania sta incontrando i dirigenti della Samp, dopo che ieri era stata la volta di Domenico Di Carlo e domani, al piu’ tardi lunedi’, tocchera’ a Marco Giampaolo. L’incontro sarebbe in corso presso la villa del presidente Garrone a Grondona, in Piemonte, e vedrebbe tra i partecipanti anche il neo dg Gasparin e il neo ds Tosi”.

Per il tecnico serbo, in procinto di volare a Madrid per una presunta “chiacchierata” con Moratti, subito dopo Bayern Monaco-Inter, si prospetta dunque un futuro lontano da Catania, anche se non tutto è sicuro.
La società etnea, in via precauzionale, ha iniziato a valutare i possibili successori. Tra questi c’è lo stesso Marcolin (secondo di Mihajlovic), Pioli (tecnico del Sassuolo), Lerda (del Crotone), Giampaolo (cercato da almeno altri 4 club), Ficcadenti (Piacenza) e Pasquale Marino, quest’ultimo il più “voluto” dalla tifoseria rossazzurra.

Moratti-Mihajlovic: il matrimonio s’ha da fare?

Massimo Moratti,confuso più che mai

Si fanno sempre più forti le voci del trasferimento di Sinisa Mihajlovic all’Inter, sopratutto dopo che i nomi “papabili” per la panchina nerazzurra sembrano allontanarsi.
Rafa Benitez, infatti, ha detto di “”stare bene nel Liverpool” confermando di “non avere ricevuto nessuna offerta”.
Le voci che riguardavano Guus Hiddink sembrano essersi spente a causa del contratto del tecnico con la Federcalcio Turca. Idem per Fabio Capello, vincolato alla Nazionale inglese, in procinto di affermarsi ai Mondiali di Sudafrica.
Secondo altre fonti, la cui attendibilità non è poi così grande, Mihajlovic andrebbe domani a Madrid per poi discutere con Moratti nel dopopartita.
Il solito gioco “a nascondino” del calciomercato, insomma, che magari conserva verità già ben saldate da giorni e fandonie buttate lì per creare un po’ di depistante caos.

Il quotidiano Tuttosport ha raccolto, stamattina, le dichiarazioni dell’ AD Pietro Lo Monaco:
-“L’ho detto e lo ripeto: Mihajlovic ha un anno di contratto e i contratti sono fatti per essere rispettati. Se poi dovessero accadere situazioni nuove le valuteremo. A inizio settimana, faremo il punto della situazione. Può anche fare piacere che un nostro tesserato abbia estimatori importanti, ma il Catania deve anche fare i propri interessi”-.

Se il matrimonio s’ha da fare o meno, lo sapremo nei prossimi episodi. In attesa della firma dei “testimoni” di questa ennesima telenovela fatta di cuore, amore, parole e promesse.