Archivi del mese: giugno 2010

Mondiali al ralenty: deludono le favorite

Solo chiacchiere e l’assordante rumore delle vuvuzelas. Di buon calcio nemmeno l’ombra.
Dopo il primo confronto nei vari gironi, le previsioni della vigilia non sono state pienamente rispettate. Le teste di serie hanno faticato parecchio e qualcuna ha addirittura deluso (Inghilterra e Spagna).
Ottime partenze per Germania e Olanda (quest’ultima piuttosto fortunosamente). Argentina e Brasile a stento su Nigeria e Corea del Nord.
Nota di merito per Corea del Sud e Giappone che vincono grazie al fatto di credere in un mondiale dove tutti sembrano aver paura di giocare.
Il k.o. della Spagna per mano della Svizzera la dice lunga, il pareggio raggiunto dagli U.S.A. nello scontro con gli inglesi è la conferma.
Stenta anche l’Italia, come da pronostico, contro un Paraguay ben disposto ma pur sempre tecnicamente inferiore.
Dei grandi nomi, dei probabili goleador annunciati, per adesso nessuno ha meravigliato.
E’ indubbiamente il mondiale più scadente degli ultimi cinquant’anni con i vari 0-0 fatti registrare soprattutto alla fine dei primi tempi.
L’unica nota positiva: le squadre segnalate dai bookmakers per la vittoria finale fanno alzare le quote.
Così la classifica dopo i primi incontri:

GRUPPO A:
Messico 1
Sudafrica 1
Francia 1
Uruguay 1

GRUPPO B:
Corea del Sud 3
Argentina 3
Nigeria 0
Grecia     0

GRUPPO C:
Slovenia 3
Inghilterra 1
Stati Uniti 1
Algeria 0

GRUPPO D:
Germania 3
Ghana 3
Serbia     0
Australia 0

GRUPPO E:
Olanda 3
Giappone 3
Camerun 0
Danimarca 0

GRUPPO F:
Italia     1
Nuova Zelanda 1
Paraguay 1
Slovacchia 1

GRUPPO G:
Brasile 3
Costa d’Avorio 1
Portogallo 1
Corea del Nord 0

GRUPPO H:
Cile 3
Svizzera 3
Honduras 0
Spagna     0

Catania: folle idea Saviola. Martinez alla Juve?

Da quasi due giorni, nell’ambiente rossazzurro, si vocifera sul possibile acquisto di Javier Saviola, il noto attaccante argentino in forza al Benfica e con un passato nel Real Madrid e nel Barcellona.
Stamattina l’assurda idea ha iniziato a prendere forma, anche se il prezzo del suo cartellino è salito dopo l’ottima prestazione nel campionato portoghese con conseguente vittoria del torneo e successo in Coppa di Lega.
Saviola, grande amico di Maxi Lopez, è stato ripetutamente invitato dal suo connazionale a trasferirsi a Catania.
A questo punto non è difficile che si realizzi quanto dichiarato dal direttore etneo Pietro Lo Monaco: -“Tra gli acquisti che abbiamo già chiuso c’è un nome che farà sobbalzare tutti dalla sedia”-.

Oltre all’argentino, si fanno più insistenti le voci sulle trattative per Ghezzal (Siena) e Tavano (Livorno): l’attaccante algerino ha già lavorato col tecnico Marco Giampaolo e il costo del suo cartellino non è inaccessibile.
Per Tavano, che non vorrebbe giocare in serie B, è invece più probabile che il Livorno prenda Mirko Antenucci come contropartita.

Nel mercato in uscita c’è la grossa possibilità che Martinez finisca alla Juventus, anche se la concorrenza di Fiorentina e Lazio è molto pressante. Lo Monaco ha dichiarato che “Martinez è perfetto per il 4-4-2 di Del Neri e formerà una grande coppia con Pepe” valutando il gioiellino uruguagio 14 milioni di euro. Giovedì l’incontro con la dirigenza bianconera.
Anche Maxi Lopez è oggetto di grosse offerte da parte di mezza serie A ma la sua permanenza a Catania è quasi matematica.
Su Gennaro Sardo, dato in prestito al Chievo, è in netta prevalenza la Roma: il difensore potrebbe vestire la maglia giallorossa prestissimo.

Nuovo sponsor tecnico per il Catania

Le maglie Givova per il Chievo

Il Calcio Catania cambia sponsor tecnico dopo la risoluzione del contratto con la Legea S.r.l., già sponsor tecnico da oltre sei anni.

La nuova partner-ship è Givova, azienda napoletana  (nata da un ramo della stessa Legea) che da qualche anno è in forte ascesa e veste numerosi club italiani ed esteri.  In serie A , la Givova, fornisce anche il Chievo.

Il club rossazzurro ha così sottoscritto un contratto pluriennale col nuovo sponsor tecnico, rappresentato da Giovanni Acanfora, proprietario del marchio.
“Siamo orgogliosi di poter vestire il Calcio Catania – dichiara Acanfora- che ha dimostrato di avere i numeri e la professionalità per ambire a grandi traguardi. Il direttore Pietro Lo Monaco ha garantito che questa collaborazione porterà in società aria nuova che servirà a raggiungere obiettivi importanti in ambito sportivo”.

Marco Giampaolo: “Un nuovo ciclo col Catania”

“Vengo per aprire un ciclo. Ero rimasto fermo per troppo tempo, non vedevo l’ora di rimettermi in tuta”.
Sono state queste le parole di Marco Giampaolo, durante la presentazione ufficiale avvenuta stamattina al President Park Hotel.
Un contratto biennale nella panchina etnea con la buona intenzione di fare di più: “I presupposti per avviare un ciclo fruttuoso e duraturo  ci sono tutti. Con la dirigenza c’è massima sintonia sul progetto tecnico. E’ presto per parlare di moduli e schemi, posso dire che la difesa resterà a quattro, il resto si vedrà”.
Queste le intenzioni di Giampaolo che continua: “Ciò che mi interessa è proporre una squadra degna di tale nome, un gruppo in cui il singolo si metta a disposizione del collettivo consentendomi così di schierare il maggior numero possibile di elementi di qualità”.

La preparazione estiva della squadra verrà divisa in tre parti: ritrovo in sede l’8 luglio, primo ritiro dal 12 al 18 luglio a Rumo, in Val di Non.
Seconda settimana in Trentino, destinazione Pinzolo. Conclusione della preparazione a Santa Maria degli Angeli, frazione di Assisi.
Rientro in sede nei primi giorni di agosto.

L’AD Pietro Lo Monaco risponde alle domande sul calciomercato:
“L’unico uomo sul mercato è Martinez e per averlo bisogna pagare perché giocatori come lui in giro ce ne sono pochi. Smettiamola di far circolare voci su Mascara, sono tutte fesserie, nessuno ce lo ha chiesto: Peppe ha un contratto anche per la prossima stagione, deve solo prolungarlo. In entrata abbiamo alcune trattative in corso che contiamo di chiudere appena i tempi saranno maturi”.

Calciomercato Catania: anche la Juve su Martinez

El "Malaka" Martinez

David Silva, Angel Di Maria e  Juan Manuel Vargas costano troppo (si viaggia sopra i 20 milioni per giocatore) e allora il nuovo obiettivo dei bianconeri si chiama Jorge Martinez.
Il direttore generale della Juventus, Beppe Marotta, è impegnatissimo per accontentare il tecnico Gigi Delneri e così ha contattato la dirigenza etnea per discutere sull’acquisto dell’attaccante uruguagio.
Su Martinez ci sono già tantissime altre società pronte a trattare, sia italiane, sia estere (soprattutto inglesi). Su tutte, però, sembrano favorite Fiorentina e Lazio.
La Juve sta dunque cercando di trovare un accordo che consenta la buona riuscita della trattativa.
L’ipotesi principale, per poter risparmiare sull’acquisto del giocatore, è quella di un ritorno in rossazzurro di Michele Paolucci come contropartita.
Jorge Martinez, escluso da Oscar Tabarez per i mondiali in Sudafrica, si è mostrato molto interessato al probabile trasferimento in maglia bianconera dove, eventualmente, verrebbe riadattato da Delneri come centrocampista esterno.
Per il neo tecnico etneo Marco Giampaolo, c’è invece la possibilità di puntare a una rosa di tutto rispetto in considerazione degli arrivi di Antenucci, Diego Souza, il rientro “full time” di Barrientos e altri nuovi acquisti che la società sta effettuando. Fra tutti un difensore esterno di grande livello il cui nome è ancora top secret.