Archivi del mese: novembre 2010

Il “punto” su Giampaolo

Marco Giampaolo (foto Dino Panato/Getty Images)

Quelli che… “vattene Giampaolo!”

Nel calcio, come nella vita, è tutta una questione di simpatie e antipatie. Spesso si disdegnano persone dai valori nascosti e si apprezzano le appariscenze che sovente traggono in inganno chi di apparenze vive.
Poi si scopre di aver sbagliato opinione e magari si ammette l’errore. La cosa peggiore è negare i propri errori davanti all’evidenza, ai fatti, ai numeri.
E dato che il calcio è fatto di numeri come in tutte le aziende che (a dirla alla Carcarlo Pravettoni, noto personaggio interpretato dal comico Paolo Hendel) hanno un unico scopo, ossia raggiungere il target, non importa come o quando o dove, l’importante è raggiungerlo.
Ecco, Mister Jean Paul deve avere assimilato minuziosamente ogni strategia aziendale così da riuscire a tappare la bocca perfino a chi scetticamente continua a criticarlo.
Diciotto punti, leggasi diciotto, non otto, non nove, non dieci, ma diciotto in attesa dei prossimi cinque turni che chiuderanno il girone d’andata dove, sotto il Catania, sono piazzate altre nove società, alcune delle quali avevano programmato altri tipi di target.
E sopra il Catania, a una manciata di punti, le più ambiziose. Quindi viene da chiedersi se questo modo di arroccarsi, il fatto di aver mandato in gol ben nove giocatori diversi (fra cui tre difensori), i colpacci su palla inattiva e quel tocco speculare nel modello di gioco non facciano parte di una strategia voluta.
Bene, da questo blog-giornale si è sempre detto che il calcio spumeggiante è molto più accettato che un calcio asfittico e incolore ma poi tornano in mente certe situazioni in cui si dice spesso “non importa come, ma questi punti dobbiamo prenderli anche mandando in gol il raccattapalle”. Situazioni drastiche, basti ricordare quelle salvezze alla penultima o ultima giornata.
D’accordo, adesso la società è cresciuta, i giocatori hanno più classe e più tecnica, ma da qui a voler fare il famoso balzo magico ce ne vuole di fantasia.
E se a fine girone d’andata ci trovassimo con qualcosa come 24-26 punti? Beh, credo che il tipo di gioco cambierebbe in tutti i sensi perchè, se non si è capito, Giampaolo sta riuscendo a costruire un solido gruppo, mattone dopo mattone. Le fondamenta stanno nella difesa, zona che dev’essere quasi invulnerabile per evitare il crollo totale. Il resto avverrà automaticamente (stavolta cito il grande Sandro Vergato col suo “Pippo Colera”).

Un altro “punto” pesante

Alla vigilia di Lazio-Catania molti avrebbero firmato per un pari così com’era accaduto a Milano, sponda rossonera. Ed era accaduto anche in casa della Sampdoria, pur se non si trovava nella sua forma migliore.
Ma forse questo Catania si trova nella massima espressione della sua potenza? Non credo, ci sono ancora dei tasselli da ricomporre e quando questo accadrà, altro che pareggi sperati! Le componenti per far meglio e di più ci sono tutte. Devono solo essere messe a punto.
Basti vedere come, pian pianino, si sta ristabilizzando il gruppo. A partire dall’infermeria ormai quasi competamente svuotata, al “bentornato” dei vari Llama, Pesce, Capuano, Sciacca, prossimamente in grande stile anche Barrientos. Ecco, basta solo attendere. E nell’attesa arraffare punti, tanti punti fino a farne indigestione.
Nella gara dell’Olimpico, con un pizzico di attenzione in più, si poteva fare bottino pieno all’ultimo secondo di recupero ma non sarebbe stato molto meritato (in termini sportivi). Questo lasci pensare ancora un po’ chi desidera il calcio-champagne.
Benissimo tutto il reparto difensivo, buon ritorno di Ledesma in mediana, lavoro prolifico di Gomez e forti sprazzi di vitalità firmati Martinho.
Un po’ meno Mascara, apparso stanco così come è stata opaca la prova di Izco. Poco da aggiustare ma fattibile.
Intanto Silvestre raggiunge il compagno di reparto Terlizzi a due gol (in condominio con Maxi Lopez), Llama si conferma assist-man dopo Catania-Bari, Andujar garantisce la sicurezza ai compagni davanti a lui esibendosi in performances deliziose.
Insomma, il punto ci sta tutto. Con o senza spettacolo.

Oh mamma, arriva la Juve!

Sinceramente, sabato scorso, dopo aver letto le dichiarazioni di Delneri riguardo le ambizioni di scudetto della Juventus, mi son detto: “Che gran bella cosa l’ottimismo!”.
Non nascondo che sabato sera mi è scappata qualche sana risata in compagnia di amici che disperavano per il mancato successo contro la Fiorentina del nostro ex Loco-Vargas.
La cosa certa è che domenica prossima, nel posticipo, il “Massimino” sarà pieno in ogni ordine di posti, gran parte occupati da tifosi siculo-juventini mimetizzati con in tasca la felicità comprata a 40 euro (in curva). Ammesso che la felicità sia limitata al solo assistere al match.
Comunque vada (e stavolta cito Chiambretti) sarà… un Catania diverso!

Roberto D.

Annunci

Lazio-Catania 1-1 : tabellino match e video

LAZIO (4-2-3-1): Muslera; Lichtsteiner, Biava, Dias, Radu; Brocchi, C.Ledesma (66′ Matuzalem); Hernanes, Floccari (84′ Rocchi), Mauri (66′ Foggia); Zarate.
A disposizione: Berni, Cavanda, Diakite, Bresciano. All: Reja.

CATANIA (4-1-4-1): Andujar; Potenza, Silvestre, Terlizzi, Alvarez; Biagianti; Gomez, P.Ledesma, Llama (53′ Izco), Mascara (53′ Martihno); Morimoto (76′ Antenucci).
A disposizione: Campagnolo, Capuano, Ricchiuti, Sciacca. All: Giampaolo.

Arbitro: Gabriele Gava di Conegliano Veneto
Assistenti: E. Marco Musolino di Taranto-Gianluca Vuoto di Livorno
Quarto ufficiale: Domenico Celi di Campobasso

Marcatori: 44′ Silvestre, 47′ p.t. Hernanes.

Ammoniti: Silvestre, Morimoto, Hernanes.

Calci d’angolo: 11-2 per la Lazio

Possesso palla: 62% Lazio, 38% Catania

Tiri in porta: 6-5 per la Lazio

Falli: 14-12 per la Lazio.

Lazio-Catania 2010/11: streaming live, radiocronaca diretta web

Probabili formazioni:

LAZIO (4-2-3-1): Muslera; Lichtsteiner, Biava, Dias, Radu; Brocchi, C.Ledesma; Hernanes, Floccari, Mauri; Zarate.
A disposizione: Berni, Stendardo, Garrido, Matuzalem, Foggia, Bresciano, Rocchi. All: Reja.

CATANIA (4-1-4-1): Andujar; Potenza, Terlizzi, Silvestre, Alvarez; Biagianti; Mascara, Izco, P.Ledesma, Llama; Morimoto.
A disposizione: Campagnolo, Marchese, Capuano, Martinho, Gomez, Ricchiuti, Antenucci. All: Giampaolo.

Arbitro: Gabriele Gava di Conegliano Veneto
Assistenti: E. Marco Musolino di Taranto-Gianluca Vuoto di Livorno
Quarto ufficiale: Domenico Celi di Campobasso

Lazio-Catania streaming live

Radiocronaca Radio SIS

Webcronaca sito ufficiale

I 20 convocati da Giampaolo: contro la Lazio torna Morimoto

Per la sfida dell’Olimpico contro la Lazio, match valido per la 14ª giornata del campionato di serie A 2010/11, il tecnico Marco Giampaolo ha convocato 20 giocatori.

Questi gli atleti a disposizione:
Portieri: Andujar, Campagnolo, Kosicky.
Difensori: Alvarez, Capuano, Marchese, Potenza, Silvestre, Terlizzi.
Centrocampisti: Biagianti, Gomez, Izco, Ledesma, Llama, Martinho, Ricchiuti, Sciacca.
Attaccanti: Antenucci, Mascara, Morimoto

Giampaolo ha intenzione di schierare Morimoto titolare nel solito 4-1-4-1 in sostituzione dello squalificato Maxi Lopez.
La difesa vedrà Silvestre e Terlizzi centrali, Potenza e Alvarez sulle fasce, in mediana ballottaggio Izco-Martinho a completare con Ledesma e Gomez.

Questo il probabile schieramento:
Andujar; Potenza, Silvestre, Terlizzi, Alvarez; Biagianti; Gomez, Ledesma,  Izco, Mascara; Morimoto.

Pronostici scommesse 14ª giornata serie A

Ecco due bollette, con sette pronostici ognuna, per la 14ª giornata di serie A.
Vi ricordiamo che le quote sono dell’agenzia Snai e sono soggette a variazioni.
Solitamente proponiamo la giocata minima anche perchè scommettere non dev’essere un vizio ma un divertimento.

Bolletta 1

Sampdoria-Milan X2 (1,26)
Juventus-Fiorentina 1 (1,60)
Bari-Cesena OVER (2,15)
Bologna-Chievo X2 (1,42)
Brescia-Genoa X (3,10)
Udinese-Napoli GOL (1,70)
Palermo-Roma 1X (1,41)

Vincita con 2 euro: € 95,12

Bolletta 2

Inter-Parma OVER (2,15)
Bari-Cesena X2 (1,82)
Bologna-Chievo GOL (1,83)
Cagliari-Lecce 1 (1,65)
Lazio-Catania OVER (2,15)
Udinese-Napoli X2 (1,48)
Palermo-Roma GOL (1,65)

Vincita con 2 euro: € 129,00

Fantacalcio 2010/11: i consigli per la 14ª giornata

Settimana imbarazzante per i fantallenatori che in rosa hanno Julio Cesar ed Eto’o, oltre che ai numerosi acciaccati nerazzurri.
Il portiere interista starà infatti fuori più del previsto per una lesione muscolare mentre per il centravanti è arrivata la mannaia del giudice sportivo: tre giornate di squalifica.
Ma in questa 14ª giornata le novità sono parecchie e tra queste anche buone notizie.
Iniziamo dalle assenze per infortunio (aggiornamento alle ore 17,05 di sabato): si allunga la lista dei calciatori in infermeria con Pirlo (Milan) per un affaticamento alla coscia, assenti anche Zauri (Sampdoria), Natali  e Mutu (Fiorentina), Sosa  (Napoli), Sorensen (Juventus), Thereau (Chievo), Portanova (Bologna), Vucinic e Greco (Roma) Ferrario e Grossmuller (Lecce), Kaladze (Genoa), Piangerelli (Cesena).
In leggero dubbio fino a oggi, venerdì 26 novembre, i seguenti giocatori: Biava (Lazio),  Kone (Brescia),  Mancini (Inter), Marques (Parma). Comunque è sempre bene controllare gli aggiornamenti.
Tra gli squalificati, oltre Eto’o, troviamo anche Chevanton (Lecce) che è stato stangato del giudice sportivo: cinque giornate di squalifica.
Assenti per squalifica anche Kroldrup (Fiorentina), Appiah (Cesena), Rafinha (Genoa), Maxi Lopez (Catania), N. Burdisso (Roma).
Ecco invece le buone notizie: la Fiorentina recupera Gamberini e Pasqual, recuperati anche Palombo (Sampdoria), Aquilani (Juventus), Thiago Motta  (Inter), Giovinco e Valiani (Parma), Almiron e Donati (Bari), Budan (Cesena), Palacio (Genoa), Lazzari (Cagliari), Gustavo (Lecce), Zapata (Udinese),
Tornano dalla squalifica: Paletta (Parma), A. Masiello (Bari), Benalouane (Cesena), Mudingayi (Cesena), Hetemaj (Brescia), Agostini (Cagliari).
E infine, Pinilla e Liverani (Palermo) potrebbero essere convocati.

Bene, fatti i dovuti conti, divertiamoci un po’ con qualche suggerimento per il turno che sta per arrivare.

Sampdoria-Milan
Anche se Pazzini è in forma smagliante, preferisco puntare su Koman e Marilungo. Il solito e infallibile  Ibrahimovic per il Milan insieme al sempiterno Thiago Silva.

Juventus-Fiorentina
Impossibile rinunciare a Krasic che è la mente pensante dei bianconeri, Iaquinta può portare grosse soddisfazioni e bonus. D’Agostino torna titolare nei viola, inseriamolo insieme al poderoso Ljajic.

Inter-Parma
Ho visto una notevole crescita di Biabiany e credo che farà una prestazione eccellente, Santon mi ispira fiducia. Tra i ducali punterei su due nomi davvero grandi: Crespo e Candreva.

Bari-Cesena
Rientra Almiron  che, anche se leggermente acciaccato,  è uno che può cambiare volto alla squadra. Parisi è in debito con la fortuna, fidiamoci. Nel Cesena stanno prendendo quota Giaccherini, Jimenez: io li metterei entrambi.

Bologna-Chievo
Uno che tra i felsinei può far male è Ekdal, la garanzia si chiama  Di Vaio. Stesso discorso per i clivensi: dentro  Pellissier e Fernandes.

Brescia-Genoa
Ecco la partita giusta per Eder appoggiato dal solito bravissimo Caracciolo. Kharja è uno che farà sentire il proprio peso: schieriamolo insieme al ritrovato Palacio.

Cagliari-Lecce
E’ il momento magico di Conti, da accompagnare al quasi sempre decisivo Matri. Capitan Giacomazzi del Lecce porta quasi sempre ottimi bonus, Corvia può invece andare a segno.

Lazio-Catania
Un difensore laziale in forma? Radu. Un attaccante? Floccari. Ma il Catania sa giocarsi le gare difficili: puntiamo su Morimoto che gioca da titolare  e, che ci crediate o no, Izco.

Udinese-Napoli
Se avete Di Natale in rosa schieratelo senza esitare, l’altro nome è Armero. Attenzione a Zuniga, anche se partirà dalla panca potrà portare ottimi punti. Cavani vorrà approfittare della sosta forzata di Eto’ò per superarlo nella classifica marcatori.

Palermo-Roma
Voglio mettere quattro nomi alla rinfusa, quelli che sento più protagonisti di questo match: Menez, Miccoli, Cassani, Riise. E buon divertimento perchè sarà la gara più interessante del 14° turno.

I portieri:

Agazzi (Cagliari), Storari (Juventus), Castellazzi (Inter).

Signore e signori fantallenatori/ici, un buon week end a voi e in bocca al fantalupo!

Louis Le Maccarron

Lazio-Catania affidata a Gava

A dirigere Lazio-Catania, match valido per la 14ª giornata del campionato di serie A, in programma domenica 28 novembre allo stadio Olimpico, sarà il sig. Gabriele Gava di Conegliano Veneto.
Gava arbitrò Catania-Bologna del 26 settembre scorso, match finito 1-1 con pessima direzione del fischietto veneto (leggi articolo).
Gli assistenti designati sono i sigg. E. Marco Musolino di Taranto e Gianluca Vuoto di Livorno.
Quarto ufficiale il sig. Domenico Celi di Campobasso.