Catania-Cesena 1-0: Maxi esplosione su rigore

Il tabellino del match

Marcatore: 45′ Maxi Lopez (rigore)

Catania (4-3-3): Andujar; Potenza, Bellusci, Spolli, Alvarez; Biagianti, Lodi, Sciacca (38′ Delvecchio);  Barrientos (61′ Ricchiuti), Maxi Lopez, Gomez (84′ Catellani).
A disp.: Campagnolo, Capuano, Ledesma, Bergessio. All. Montella

Cesena (4-3-3): Ravaglia; Lauro, Von Bergen, Rossi, Comotto; Candreva, Guana (62′ Colucci), Parolo; Ghezzal (56′ Bogdani), Mutu (78′ Martinez), Eder.
A disp.: Calderoni, Ceccarelli, Martinho, Rodriguez. All.Giampaolo

Arbitro: Andrea Gervasoni di Mantova.
Assistenti: Comito di Torino e Tasso di La Spezia
IV uomo: Velotto di Grosseto.

Ammoniti: Potenza, Alvarez, Delvecchio, Biagianti (Catania); Lauro (Cesena).

Calci d’angolo: 9-2
Possesso palla: 38%-62%
Tiri in porta: 4-4

Maxi esplosione (di gioia) per i primi 3 punti

Vincenzo Montella lancia sin da primo minuto “El Pitu” Barrientos preferendolo a Lanzafame. L’argentino, anche se non gioca una gara entusiasmante, fa registrare un repentino adattamento al modulo e un buon impatto con la serie A. Difficile pensare che non possa essere quel fuoriclasse che ci aspettavamo. Applauditissimo al momento della sostituzione.
La gara, di per sè, è iniziata in maniera quasi noiosa, protraendosi così per quasi tutto il primo tempo fino al calcio di rigore (dubbio) realizzato da Maxi Lopez.
Catania in crescendo e Cesena praticamente non pervenuto per tutto il resto del match. L’arbitro Gervasoni risparmia i romagnoli non concedendo un sicuro penalty su netto fallo di mano di un giocatore del Cesena.
Fabio Sciacca è costretto a lasciare il campo al 38′ per far posto ad un rivitalizzato Delvecchio, migliore in campo dei rossazzurri: sono suoi molti interventi sottorete e tantissimi spunti offensivi, nonchè alcune occasioni per raddoppiare.
Ottime prove di Spolli, Bellusci, Biagianti e Potenza.
Insomma, tutto il Catania sopra la sufficienza compreso Andujar che, anche se mai impegnato dai cesenati, compie un miracolo a partita ormai finita, dopo una mischia in area.
Tre punti che servono per il morale e per la classifica, in vista della prossima gara che si giocherà già mercoledì prossimo contro il Genoa, in trasferta.
In buona sostanza ci sono tutti i presupposti per raggiungere (e superare) l’obiettivo dei 50 punti, dichiarato dalla società, considerando che a breve saranno disponibili al 100% anche Suazo, Almiron, Legrottaglie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...