Fiorentina-Catania 2-2: video e tabellino del match

Si scrive “Barrientos”, si legge “Maxi Lopez”: questo è l’epilogo di un match combattutissimo e fallosissimo al “Franchi” di Firenze.
Al centro delle polemiche, senza alcun dubbio, c’è il sig. Giannoccaro che si lascia sfuggire di mano la situazione già al 20′ quando Catellani viene atterrato da Montolivo e il direttore di gara fa continuare a giocare: così arriva il vantaggio firmato da Jovetic.
Molti altri falli giudicati un po’ troppo all’inglese, poi il goal di Delvecchio, dopo un clamoroso errore sottorete di Catellani che divora un’altra occasione (dopo quella contro l’Inter). Quindi il fallo di mano di Lodi, nettissimo, che l’arbitro non vede.
Ci tengo a precisarlo per non essere giudicato “di parte”, ma devo altrettanto sottolineare che il Catania, per certi versi, ha passeggiato al cospetto di un avversario senza idee, senza arte nè parte. Solo Jovetic e basta: non me ne vogliano gli sportivi fiorentini.
Lo stesso Jovetic che al 62′ riesce a infilare l’incopevole Andujar con una perla balistica, dopo un inizio di ripresa dominato in lungo e in largo dai rossazzurri. Che non si scompongono più di tanto e premono sull’acceleratore, consapevoli che si può ottenere molto di più.
La svolta giunge all’ 80′ dal solito magistrale tecnico Montella: Barrientos, che ha rilevato il generoso Almiron, spinge di testa il pallone del 2-2. Giannoccaro non vede che la sfera ha oltrapassato la linea e fa continuare. Ci pensa Maxi Lopez, sulla respinta, a togliere ogni dubbio.
Il match Jovetic-Catania si conclude sul 2-2 e tutti a casa, con Mihajlovic che lascia anzitempo il campo.

Marchese in crescita, Izco martellante

Se mi si chiedesse un voto collettivo alla squadra rossazzurra non esiterei a dare un bel 7 tondissimo. Dal tecnico fino all’ultimo panchinaro.
Il lavoro del nostro “Aeroplanino” si nota in maniera evidente, i ragazzi fanno tutto il resto quasi a memoria, considerando anche le infinite emergenze del reparto arretrato.
E’ così che un giocatore come Marchese, spesso criticato, riesce a fornire assist in quantità industriale sulla corsia sinistra, dove sembra impossibile fermarlo, mentre Izco si occupa della fascia destra irrompendo in zona pericolo e seminando il terrore nella retroguardia viola.
Delvecchio diventa ormai una certezza, spendere ulteriori parole sarebbe fin troppo facile. Come sempre utilissimo Legrottaglie che ha svolto sapientemente il suo compito.
Spolli rocciosissimo: quando il gioco diventa duro, lui non si fa da parte e rischia.
Altra garanzia è Bellusci su cui Montella ha lavorato benissimo facendolo maturare perfino in fase di possesso palla.
Tra le note positive, quelle che davvero mettono ottimismo, c’è l’inserimento di Barrientos e la sua prestazione: magistrale in soli appena 15 minuti giocati.
Maxi Lopez potrebbe dare molto, ma molto di più, però non vanno dimenticate le sue irruzioni sugli avversari in fase di non possesso. E per Catellani c’è solo da aspettare che riesca a metterla dentro una prima volta: è una scommessa del Catania a cui mi associo.
Giusto il tempo di riprendere fiato e ripartire per Roma, sponda biancoceleste: la Lazio ci attende fra soli quattro giorni.

Il tabellino del match

Marcatori: 20′ Jovetic, 43′ Delvecchio; 62′ Jovetic, 82′ Maxi Lopez.

Fiorentina (4-3-3): Boruc; De Silvestri, Gamberini, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo, Munari (61′ Vargas); Cerci (73′ Romulo), S. Silva (84′ Gilardino), Jovetic.
A disp.: Neto, Nastasic, Kharja, Lazzari. All: Mihajlovic.

Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli; Izco, Almiron (80′ Barrientos), Lodi, Delvecchio, Marchese (73′ Lanzafame); Maxi Lopez, Catellani (64′ Bergessio).
A disp.: Campagnolo, Paglialunga, Ricchiuti, Sciacca. All: Montella.

Arbitro: Giannoccaro di Lecce
Assistenti: De Pinto di Bari e  Schenone di Genova
4° uomo: Nasca di Bari.

Ammoniti: Montolivo, Spolli.

Espulso: Mihajlovic.

Possesso palla: 48%-52%
Calci d’angolo: 6-10
Tiri in porta: 4-3
Falli commessi: 20-16

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...