Quattro acuti del Milan: il Catania si arrende

Robinho, tra i migliori in campo

Si ferma a S.Siro la striscia positiva del Catania, al cospetto di un Milan sempre più proiettato verso la cima della classifica e che conferma l’immenso spessore tecnico dei suoi protagonisti.
Per i rossazzurri c’è ben poco da recriminare, a parte il rigore non concesso dal sig.Gervasoni sul netto fallo di mano di Zambrotta su tiro di Lanzafame: i rossoneri hanno strameritato la vittoria e, con un Catania così incolore, poteva anche finire molto peggio.
Troppi errori in fase difensiva, troppo poco cervello in mediana, troppo atteggiamento da squadra vissuta. Di fronte, un Robinho che ha praticamente giocato da solo e un Ibrahimovic ispiratissimo, un Milan che conferma la sua altissima media-goal.
Eppure, dopo il vantaggio rossonero, i ragazzi di Montella hanno reagito bene portando parecchie insidie verso la porta difesa da Abbiati. Ma le ripartenze del Milan nonperdonavano: grande goal di Robinho che ha beffato Bellusci infilando l’incolpevole Andujar con un destro dipinto a giro.
Tutto il resto, dal 1′ della ripresa in poi, diventa incubo per i rossazzurri che devono subire un vero bombardamento da parte dei diavoli.
Alla fine bisogna considerare che abbiamo giocato contro i Campioni d’Italia, non certo contro la prima squadretta arrivata. Bisogna ricordare di avere chiuso un ciclo, sulla carta proibitivo, raccogliendo punti contro avversari di stazza superiore alla nostra.
E bisogna considerare che a volte una sconfitta come questa, oltre che risultare indolore, è un ottimo viatico per ripartire con meno disattenzioni e più capacità organizzative. Il nostro “Aeroplanino” lo sa e di sicuro starà già pensando al Chievo.

Il tabellino del match (4-0)

Marcatori: 7′ Ibrahimovic (rig.), 24′ Robinho, 69′ Seedorf, 72′ Zambrotta.

Milan(4-3-1-2): Abbiati; Abate, Thiago Silva, Bonera(46’Yepes), Zambrotta; Aquilani, Seedorf(79’Antonini), Ambrosini; Emanuelson; Robinho(79’Inzaghi), Ibrahimovic. All.:  Allegri.

Catania(5-3-2): Andujar; Lanzafame(63’Maxi Lopez), Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Almiron, Lodi(79’Delvecchio), Ricchiuti(52’Barrientos); Gomez, Bergessio. All.:  Montella.

Arbitro: Andrea Gervasoni di Mantova.
Assistenti: Dobosz (Roma 2) – Preti (Mantova).
4° uomo: Andrea Romeo di Verona.

Ammoniti: Lanzafame, Ambrosini, Legrottaglie, Bonera, Abate, Barrientos, Ibrahimovic.

Calci d’angolo: 5-2
Possesso palla: 57%-43%
Tiri in porta: 12-6

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...