Il Catania espugna Siena: Lodi e Carrizo decisivi

Carrizo in uscita (Foto G.Maltinti)

-“È stata una vittoria fortemente voluta e sofferta, com’ era inevitabile che fosse su un campo difficile come quello di Siena, al termine di una gara ben giocata da parte nostra”-.
Sono le dichiarazioni di Vincenzo Montella nel post-gara di Siena, vinto per 1-0 dai rossazzurri.
Ma andiamo per ordine: il Catania si è presentato al “Franchi” senza Barrientos, vero motore della squadra, e senza Motta, appiedato dal giudice sportivo. Panchina senza difensori di ruolo, Montella si è affidato al 3-5-2 riuscendo ad approfittare dell’inizio abbastanza scialbo dei toscani.
Dopo il fallo di mano di Gazzi e il rigore trasformato da “FantaCiccio”, i rossazzurri hanno continuato a fare gioco prima che arrivassero le vere reazioni del Siena.
La vittoria è andata in porto nonostante la spinta forsennata dei bianconeri nella ripresa, un vero assedio. Un grande Carrizo è riuscito a opporsi ai due palloni più pericolosi, in particolare su quello di Gazzi che stava quasi per esultare prima che il numero uno rossazzurro togliesse repentinamente la palla dall’incrocio dei pali.
Stratosferica la difesa con Marchese in grande spolvero e Legrottaglie sempre pronto a bloccare ogni iniziativa.
Match da applausi per Almiron, ma ormai a questo siamo abituati. Qualche dubbio ancora per Catellani, apparso leggermente smarrito ma che comunque ci ha provato.
Peccato per l’infortunio occorso a Mariano Izco, subito sostituito da Llama non ancora al meglio della sua forma. Ottimo Seymour che ha svolto il suo compito procurandosi quasi un calcio di rigore che l’arbitro Russo non ha visto. Pazienza.
I tre punti sono arrivati con tanta sofferenza ma anche con tanto agonismo e grazie alla risposta del reparto difensivo.
-“Abbiamo un po’ sofferto nella seconda parte della ripresa -continua Montella- saremmo potuti andare sul 2-0 se fossimo stati meno precipitosi e più concreti davanti, ma la squadra sa vincere anche così. Per me è una vittoria meritata, io sono molto soddisfatto della prestazione per come è venuta, non si può sempre giocare meglio dell’avversario-“.

Trenta punti in classifica e una partita ancora da recuperare: l’obiettivo dichiarato dalla società è alla portata dei rossazzurri.
Ma già domenica prossima c’è il Novara al “Massimino” e Montella invita alla cautela:
-“Col Novara sarà un match di vitale importanza, veniamo da una gara come quella di stasera in cui abbiamo speso tanto e dovremo recuperare le energie mentali: se vogliamo ambire a qualcosa di più di una semplice salvezza non possiamo sbagliare”-.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...