Lodi: “Il Catania, la mia Nazionale”. Carrizo: “Ho trovato la mia dimensione”

Francesco Lodi festeggiato al "Massimino" (Foto M.Laganà)

Mercoledì: al termine di una doppia seduta a Torre del Grifo, Francesco Lodi e Juan Pablo Carrizo hanno risposto alle domande dei cronisti, in sala stampa:
“Viviamo un buon momento -ha dichiarato Lodi- abbiamo ottenuto due vittorie consecutive contro squadre difficili da affrontare e siamo attesi da un esame importante. L’Inter è una squadra di campioni che hanno vinto tutto, stanno attraversando un periodo particolare e saranno arrabbiati, noi dovremo mettere in campo tanto entusiasmo. Il nostro obiettivo è quello di conquistare una salvezza senza sofferenze, per riuscirci non dobbiamo mai perdere di vista la necessità della massima intensità durante la settimana. La Nazionale? Ho sempre giocato in azzurro fino all’Under 21, giocare nell’Italia sarebbe un sogno, perchè non dovrei sperare, del resto sono nell’età della piena maturità calcistica. Al momento, però, la mia Nazionale è il Catania: una grande società, una grande piazza, firmerei a vita. Se un giorno dovesse arrivare la prestigiosa convocazione, sarebbe proprio merito del Catania. Per adesso, pensiamo a lavorare: questo è il primo anno in cui gioco con continuità, in Serie A, non va dimenticato”-.

Il portiere Carrizo parla della nuova esperienza in rossazzurro e dell’importanza del prossimo match contro l’Inter:
-“Nella vita bisogna trovare la propria dimensione: Catania è la mia. Provo sensazioni bellissime, sono contento di giocare e spero di mantenere il mio livello. La gara di Siena è stata importante, per acquisire fiducia e per dare tranquillità ai miei compagni. Prima o poi arriva sempre una seconda opportunità: ringrazio il Catania e il direttore Lo Monaco per avermela concessa. Ho imparato che serve ascoltare, per crescere. Mi sono lasciato alle spalle i problemi personali e voglio sfruttare la grande occasione. L’Inter è una delle squadre più importanti d’Italia, ne siamo coscienti: i giocatori che indossano quella maglia hanno tanta qualità. Dovremo dare il massimo, offrire una buona prestazione, fare bella figura e magari conquistare punti preziosi per la nostra classifica: per riuscire, serviranno concentrazione e determinazione”-.

Alejandro Gomez, colpito da un grave lutto familiare, non ha partecipato all’allenamento pomeridiano del mercoledì. Visita di controllo a Roma per Biagianti. Differenziato per Izco e Barrientos. Terapie per Campagnolo.
Oggi pomeriggio, squadra in campo alle ore 15, a porte chiuse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...