Archivi del mese: ottobre 2012

Dolcetto Castro-Lodi, scherzetto Di Natale: il Catania impatta a Udine

Magic Ciccio ancora a centro su punizione

Vigilia di Halloween dolce-amara per i rossazzurri che dopo un primo tempo alquanto sterile e sotto di un goal (rigore segnato da Di Natale per fallo di Spolli su Badu), non riescono per poco a compiere un’impresa.
Il tecnico etneo, nella ripresa, decide di cambiare assetto affidandosi a un 4-4-2 con Izco arretrato. Lucas Castro subentra a Bellusci e al 62′ insacca beffando Brkic per l’1-1. Prima rete stagionale per “El Pata”.
Ripartenze da una parte e dall’altra, parecchie occasioni sprecate sfortunatamente da Bergessio e qualche distrazione in più per la difesa friulana. Danilo viene miracolato da Rocchi per l’ennesimo fallo e se la cava con una ammonizione, ma sul conseguente calcio di punizione ecco che torna “Magic” Ciccio Lodi che beffa il portiere avversario.
Sembra finita, col Catania pronto a festeggiare: Rocchi concede 3′ di recupero che risulteranno fatali. Infatti, al 92′ , Di Natale viene dimenticato dalla difesa etnea e trova le rete del pareggio.
Nulla da recriminare per quanto si era visto (o meglio non visto) nella prima frazione di gara. Forse rimane l’amaro in bocca per una vittoria che appariva ormai conquistata ma, in fondo, il pari è giusto e la classifica si arricchisce in vista del match interno, domenica prossima, contro la Lazio.

Il tabellino del match (2-2)

Marcatori: 29′ rig. Di Natale, 62′ Castro, 85′ Lodi, 92′ Di Natale.

Udinese (3-5-1-1): Brkic; Coda (68′ Ranegie), Danilo, Domizzi; Pereyra, Badu, Allan, Lazzari (58′ Basta), Armero; Maicosuel (55′ Silva); Di Natale.
A disp.: Padelli, Pawlowski, Angella, Heurtaux, Faraoni, Willians, Zelinski, Fabbrini, Barreto. All: Guidolin.

Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci (46′ Castro), Spolli, Rolin; Izco, Lodi, Almiron, Biagianti (76′ Salifu), Capuano; Bergessio, Gomez (90′ Doukara).
A disp.: Frison, Messina, Potenza, Alvarez, Ricchiuti, Morimoto. All: Maran.

Ammoniti: Coda, Spolli, Bellusci, Biagianti, Danilo.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze

Udinese-Catania 2012/13: diretta, radiocronaca, formazioni

Lucas Castro, in campo dal primo minuto (Foto: M.Lagana)

Nel match che i rossazzurri giocheranno stasera al “Friuli”, contro l’Udinese, sarà assente anche Barrientos per fastidi alla caviglia.
Nel 4-3-3 del tecnico etneo, subentrerà dunque Castro dal primo minuto, a completare il reparto avanzato con Bergessio e Gomez.

Questi i 20 convocati rossazzurri:

Portieri: 21 Andujar, 1 Frison, 34 Messina.
Difensori: 22 Alvarez, 14 Bellusci, 33 Capuano, 2 Potenza, 5 Rolín, 3 Spolli.
Centrocampisti: 4 Almiron, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 24 Ricchiuti, 30 Salifu.
Attaccanti: 9 Bergessio, 35 Doukara, 17 Gomez, 15 Morimoto.

Le probabili formazioni

Udinese (3-5-1-1): Brkic; Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Allan, Lazzari, Armero; Maicosuel, Di Natale.
A disp.: Padelli, Pawlowski, Angella, Heurtaux, Faraoni, Gabriel Silva, Badu, Willians, Zielinski, Fabbrini, Ranegie, Barreto. All.: Guidolin.

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Rolin, Spolli, Capuano; Izco, Lodi, Almiron; Castro, Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Potenza, Bellusci, Salifu, Biagianti, Ricchiuti, Doukara, Morimoto. All.: Maran.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze.

Udinese-Catania streaming MyP2P

Radiocronaca Radio Cuore Gruppo Rmb

Fantacalcio 2012/13: i consigli per la 10ª giornata

La 10ª di serie A parte stasera con l’anticipo del turno infrasettimanale Palermo-Milan e si concluderà giovedì con Genoa-Fiorentina.
Passiamo velocemente ai suggerimenti.

Palermo-Milan
L’anticipo di stasera vedrà lo scontro fra due squadre che devono ancora convincere.
Donati e Brienza sono i nomi che scegliamo tra i rosanero; ancora El Shaarawy per il Milan, stavolta insieme a Emanuelsson.

Atalanta-Napoli
Tenete sempre d’occhio Cavani, alle prese con problemi muscolari. Casomai preferite Insigne e Inler.
Tra gli orobici molto bene Schelotto, da affiancare a Denis.

Cagliari-Siena
La coppia Pinilla-Ibarbo sembra la soluzione più giusta ma occhio alle soluzioni di Conti.
Per i toscani ok a Valiani e Vergassola.

Chievo-Pescara
Anche qui ci giochiamo la coppia d’assi clivense Pellissier-Thereau.
Quintero e Abbruscato uomini-chiave degli abruzzesi.

Inter-Sampdoria
Mudingayi e Milito tra i nerazzurri; Tissone e Poli tra i blucerchiati.

Juventus-Bologna
Regali permettendo, scegliamo Giovinco e Bendtner tra i bianconeri.
Taider e Gilardino gli uomini su cui puntare tra i felsinei.

Lazio-Torino
Lazio avvelenata dopo il triste match contro la Fiorentina: dentro Klose e Gonzalez.
Tra i granata proviamo a inserire Brighi e Meggiorini.

Parma-Roma
Ancora una volta scegliamo Amauri tra i ducali. Insieme a Biabiany. La sorpresa può essere Pabon.
Tra i giallorossi vediamo meglio Florenzi e Osvaldo.

Udinese-Catania
Friulani in forte risalita: riproponiamo Di Natale e inseriamo anche Domizzi.
Tra i rossazzurri scegliamo Lodi e Almiron.

Genoa-Fiorentina
Granqvist e Jorquera i nomi del Genoa; Cuadrado e Jovetic quelli dei viola.

In bocca al lupo e buona giornata.

Udinese-Catania:precedenti e news

Contrasto Danilo-Barrientos nel match del 22 gennaio (Foto: Dino Panato)

A pochissima distanza dal “rapina-day” del “Massimino” targato Maggiani-Rizzoli-Gervasoni a favore della Juventus, i rossazzurri si preparano per il match infrasettimanale che li vedrà impegnati a Udine, contro l’undici di Guidolin, reduce da una vittoria esterna ai danni della Roma.
L’impegno non sarà dei più facili, vista la compattezza dimostrata dall’Udinese nelle ultime uscite dopo un inizio di campionato altalenante.
Maran dovrà rinunciare agli squalificati Marchese e Legrottaglie ma può contare su Rolin che contro la Juve ha dimostrato di avere le carte in regola per far bene.
Rientra in gruppo Bellusci che probabilmente sarà in grado di giocare qualche sprazzo di partita. In mediana è probabile che venga fatto riposare Izco per lasciare posto a Biagianti. Buone possibilità anche per Castro che sarà sicuramente in campo a partita in corso.

Guidolin ritrova Danilo ma deve ancora fare a meno di Benatia e Pinzi. Si prospetta una partenza dalla panchina per Di Natale: al suo posto potrebbe giocare Ranegie, ma è un’ipotesi che il tecnico sta ancora valutando.

Dieci volte al “Friuli” in serie A

Udinese-Catania è stata giocata dieci volte in casa dei friulani.
Questo il bilancio: 6 vittorie per i friulani, 3 per gli etnei, un solo pareggio.
Quindici le reti segnate dai bianconeri contro le nove dei rossazzurri.
L’ultimo precedente risale al 22 gennaio scorso:  finì 2-1 per i friulani con le reti di Armero e Di Natale alle quali rispose Lodi realizzando un rigore in chiusura.

I dettagli dei dieci precedenti

20 feb 1955
Udinese–Catania 1-0 (41′ Selmosson)

20 nov 1960
Udinese–Catania 0-1 (63′ Calvanese)

19 nov 1961
Udinese–Catania 0-1 (12′ Prenna)

18 set 1983
Udinese–Catania 3-1 (9′ aut. Marchetti, 30′ e 62′ Zico, 75′ Marchetti)

28 apr 2007
Udinese-Catania 0-1 (52’ Spinesi rig.)

27 apr 2008
Udinese-Catania 2-1 (6′ Di Natale, 34′ Vargas, 38′ Quagliarella)

15 mar 2009
Udinese-Catania 1-1 (25′ Mascara, 71′ Quagliarella)

13 set 2009
Udinese-Catania 4-2 (11′ Morimoto, 29′ Floro Flores, 34′ rig. Mascara, 55′, 69′ rig. e 79′ Di Natale)

20 mar 2011
Udinese-Catania 2-0 (22′ Inler, 74′ rig. Di Natale)

22 gen 2012
Udinese-Catania 2-1 (20′ Armero, 53′ Di Natale, 93′ rig. Lodi)

Udinese-Catania affidata a Rocchi

L’arbitro Gianluca Rocchi di Firenze

Nelle designazioni arbitrali per la 10ª giornata del campionato di serie A (turno infrasettimanale), il sig. Braschi ha incluso anche Gervasoni e Rizzoli, responsabili del disastro di ieri al “Massimino”.
Rizzoli dirigerà Palermo-Milan mentre Gervasoni sarà arbitro addizionale in  Cagliari-Siena.

A dirigere Udinese-Catania, in programma mercoledì sera alle ore 20.45, sarà il sig. Gianluca Rocchi di Firenze.
Assistenti di linea: Fabiano Preti (Mantova) e Andrea Marzaloni (Rimini)
Quarto uomo: Alfonso Marrazzo di Tivoli
Arb. add.: Sebastiano Peruzzo (Schio) e Eugenio Abbattista (Molfetta).

Farsa al “Massimino” tra Gervasoni e Juventus

Andrea Gervasoni, protagonista del match

Cominciamo dalla fine il racconto del film (pardon!), della farsa vista oggi al “Massimino”. Esattamente dalle dichiarazioni del presidente etneo Nino Pulvirenti che a Sky Sport non le ha mandate a dire:
-“Il gol di Bergessio annullato dalla panchina della Juventus: il guardalinee lo aveva dato. Sette arbitri in campo e nessuno vede niente? Questa è più che una sudditanza psicologica”-.

In effetti, considerando le posizioni in classifica delle due rivali, ci aspettavamo una Juventus che giocasse da vera squadra, con raffinata tecnica e senza alcun problema. Invece no. Si è vista una squadretta qualunque, messa subito in difficoltà non appena i rossazzurri hanno alzato il baricentro di gioco mandando in bambola una difesa a dir poco ridicola.
Se poi ci si mette anche un certo Gervasoni, che dell’arbitro non ha praticamente nulla (almeno per ciò che oggi ha fatto vedere) ecco che si comprende come la squadra di Conte-Alessio sia arrivata a 48 risultati utili consecutivi.
Tuttavia, c’è da ricordare che dal 67′ in poi il Catania ha chiuso in difesa in bianconeri nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Marchese. Per quelli della “signora” non restava altro che sfruttare le ripartenze ma la difesa organizzatissima (grande prova di Rolin con Spolli maestoso) ha saputo tamponare.
Grande nota di merito ad Andujar, decisivo in più di un’occasione.
Un sentito “grazie” al mediocre Gervasoni per cartellini gialli e falli distribuiti in maniera “diversamente equa”, e per qualche fuorigioco avversario non visto.
E se il grande pubblico del “Massimino”, alla fine, ha gridato all’unisono “Ladri, ladri!” un motivo ci sarà.
I programmi sportivi ci daranno ragione stasera, adesso è inutile raccontare.

Il tabellino del match

Marcatore: 57′ Vidal

Catania (3-5-2): Andujar; Rolin, Legrottaglie, Spolli; Marchese; Izco, Lodi, Almiron (79′ Biagianti), Barrientos( 69’Castro); Bergessio, Gomez (81′ Morimoto).
A disp.: Frison, Messina, Capuano, Potenza, Alvarez,Salifu, Ricchiuti, Doukara. All.: Maran.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini;  Lichtsteiner (89′ Caceres), Vidal, Pirlo, Pogba (91′ Padoin), Asamoah; Vucinic (78′ Giovinco), Bendtner.
A disp.: Storari, Rubinho, De Ceglie, Isla, Marrone, Giaccherini, Matri, Quagliarella. All.: Alessio.

Ammoniti: Rolin, Spolli, Barrientos, Marchese, Legrottaglie (Catania); Asamoah, Vidal, Giovinco (Juventus)
Espulso: al 67′ Marchese per doppia ammonizione

Arbitro:  Andrea Gervasoni di Mantova

Catania-Juventus 2012/13: diretta, radiocronaca, formazioni

La nona giornata del campionato di serie A punta i riflettori sul “Massimino”, anche se trattandosi del lunch match domenicale, non occorre illuminazione artificiale.
Catania-Juventus sarà la partita più seguita dai media di questo turno: ai rossazzurri toccherà fermare il lungo ciclo positivo dei bianconeri cercando di mettere in pratica quanto dichiarato nel prepartita.
La formazione etnea si presenta con un solo dubbio in difesa: Alvarez o Rolin? Quasi più certo l’impiego di quest’ultimo ma è meglio attendere la lista ufficiale di Maran.
Alla Juve manca Marchisio, infortunatosi alla caviglia. Unico dubbio per Alessio nel ballottaggio Quagliarella-Bendtner per affiancare Vucinic.
Calcio d’inizio alle ore 12.30.

Queste le probabili formazioni

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez (Rolin), Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Capuano, Potenza, Rolin (Alvarez), Biagianti, Salifu, Castro, Ricchiuti, Morimoto,  Doukara. All.: Maran.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini;  Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Vucinic, Quagliarella.
A disp.: Storari, De Ceglie, Isla, Padoin, Marrone, Caceres, Giaccherini, Matri, Giovinco, Bendtner. All.: Alessio.

Arbitro:  Andrea Gervasoni di Mantova
Assistenti: Maggiani-Manganelli
4° uomo: Musolino di Taranto
Arb.add: Rizzoli-Giancola.

Catania-Juventus streaming MyP2P
(scegli tra i canali)

Radiocronaca Radio Cuore Gruppo Rmb