Andujar c’è: il Cagliari non passa!

Andujar nega il gol a Sau (Foto Enrico Locci)

Allo stadio “Is Arenas”, davanti a 13.000 spettatori, ci si aspettava un match infuocato da parte di due squadre in piena forma. Non è stato così, e la noia si è resa protagonista della gara.
Maran ha schierato, a sorpresa, Biagianti al posto di Almiron: mossa che può servire a dare minutaggio al centrocampista fiorentino che non è ancora nella forma ottimale.
Pochissime, scarsissime, quasi nulle le occasioni create dai rossazzurri se si fa eccezione di qualche tentativo (vedi Lodi) non proprio da registrare.
In un primo momento le squadre sembravano studiarsi reciprocamente, poi è subentrata la voglia di non rischiare (?) e le uniche vere azioni degne di nota sono le tre occasioni capitate a Sau e magistralmente negate da un sempre più eccellente Andujar. Punto.
Infatti, punto. Un punto è quello che conta visti quelli che sono andati perduti in gare dove avremmo certamente meritato molto di più, ma questo, si sa, è il calcio.
Con sedici punti in classifica, il Catania si mantiene saldo al 7° posto (mentre a Bergamo si disputa il posticipo Atalanta-Inter) in attesa dell’impegno casalingo contro il Chievo che si è fatto raggiungere in casa dall’Udinese per ben due volte (2-2 il finale).

Maran: “Un punto sicuramente guadagnato”

Nel dopo-partita, il tecnico rossazzurro Rolando Maran ammette: -“Un punto che sicuramente abbiamo guadagnato, non è facile fare risultato in uno stadio con un ambiente così euforico. Loro ci hanno concesso poco, noi siamo stati assenti in fase conclusiva ma posso dire che i ragazzi hanno giocato con molta personalità ribattendo colpo su colpo. Non prendiamo goal da due partite e le occasioni del Cagliari sono nate da qualche nostro errore nelle ripartenze ma siamo stati sempre propositivi”-.

Il tabellino del match (0-0)

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Nainggolan; Cossu (75′ T. Ribeiro); Nenè (64′ Pinilla), Sau (83′ Ibarbo).
A disp.: Avramov, Perico, Del Fabro, Murru, Casarini, Ekdal. All:Pulga-Lopez.

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Biagianti (80′ Almiron); Barrientos (75′ Castro), Doukara (66′ Morimoto), Gomez.
A disp.: Frison, Terracciano, Potenza, Bellusci, Rolin, Capuano, Salifu, Ricchiuti. All.: Maran.

Ammoniti: Conti, Dessena, Nainggolan, Astori (CAG); Gomez, Almiron (CAT).

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...