Il pubblico del “Massimino”, Paglialunga , Stra-Bergessio, Castro: rimonta sulla Samp

Mario Paglialunga firma il momentaneo pareggio (Foto: M.Lagana)

Mario Paglialunga firma il momentaneo pareggio (Foto: M.Lagana)

Ci aspettavamo un match duro, una gara che la Sampdoria avrebbe giocato all’ultimo respiro e invece…Invece il tecnico Ferrara ha pensato bene di arroccare tutti i suoi ragazzi in difesa per un evidentissimo tentativo di “non gioco”, ovvero una sorta di anticalcio camuffato.
La partita, inutile sottolinearlo, è stata stradominata dal Catania che poteva fare un sol boccone degli avversari, apparsi mestamente rinunciatari e imprecisi. E’ invece stato deciso l’arbitro Giacomelli sul fallo di Legrottaglie in area “consegnando” alla Samp il rigore per il provvisorio 0-1.
Ma nonostante lo svantaggio, i rossazzurri non si sono affatto smontati e hanno tentato di saltare il centrocampo nemico divenuto ormai una specie di recinzione anticarro. Da registrare due errori madornali di Icardi sotto porta ma anche questo fa parte del gioco del calcio: se non la metti dentro hai poco o nulla da recriminare.
Meraviglioso il pubblico del “Massimino”, tutto il pubblico, che ha incitato i ragazzi senza sosta accompagnandoli verso una strameritatissima vittoria in rimonta iniziata con un magistrale goal di Paglialunga (pria marcatura in serie A), poi una schiacciata di testa di Bergessio (due assist e un goal anche oggi per lo stratosferico “Lavandina”) e infine il k.o. definitivo di Castro.
Al termine del match, Ciro Ferrara (palesemente preso dal rosicamento) non ha voluto stringere la mano a Maran, trovando anche la faccia tosta di recriminare sull’arbitraggio che, fino a un certo punto, gli era convenuto.
Poco conta. Fatto sta che coi tre punti immagazzinati, la squadra di Maran si porta a quota 25 e consolida un ottavo posto sempre più meritato.
Prossimo appuntamento: venerdì prossimo a Pescara, contro gli abruzzesi che oggi hanno perso in casa del Milan.
Il record di punti di Pasquale Marino (29) raggiunto nel girone d’andata è adesso a portata di mano.

Il tabellino del match (3-1)

Marcatori: 29′ rig. Maresca, 55′ Paglialunga, 65′ Bergessio, 90′ Castro.

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Izco, Lodi, Salifu (14′ Paglialunga); Barrientos, Castro (90′ Capuano), Bergessio.
A disp.: Frison, Terracciano, Messina, Augustyn, Spolli, Rolin, Potenza, Ricchiuti, Keko, Doukara, Morimoto. All. Maran

Sampdoria (4-1-2-3): Romero; Mustafi (68′ Castellini), Rossini, Costa, Berardi; Maresca (39′ Eder); Obiang, Tissone;Krsticic, Poli (81′ Pozzi), Icardi.
A disp.: Da Costa, Berni, De Silvestri, Poulsen, Renan, Soriano, Estigarribia. All. Ferrara.

Ammoniti: Salifu, Legrottaglie, Bellusci, Eder, Tissone.

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste
Assistenti: Filippo Meli di Parma e Fabiano Preti di Mantova.
Quarto ufficiale: Fabio Pietro Galloni di Roma.
Arbitri add.: Domenico Celi di Bari e Daniele Doveri di Roma 1.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...