Bergonzi blocca il Catania in dieci e diventa leggenda

Contrasto Cerci-Marchese (Foto M.Lagana)

Contrasto Cerci-Marchese (Foto M.Lagana)

Finisce a reti bianche il match casalingo dei rossazzurri contro il Torino d Ventura. Un risultato che, paradossalmente, sta strettissimo agli etnei nonostante abbiano giocano dal 13′ in inferiorità numerica per l’espulsione (giustissima) di Lodi per fallo di reazione ai danni di Meggiorini.
Pessimo come da pronostico l’arbitraggio di Bergonzi che non ha usato lo stesso trattamento per Gazzi alla mezz’ora (già ammonito precedentemente), quando il Catania praticamente poteva chiudere anticipatamente la pratica. Ma ormai a queste “sviste” siamo abituati e dobbiamo piuttosto recriminare di non avere avuto la perfetta lucidità per mandare a casa i granata senza il becco di un punticino.
Squadra scarsissima quella di Ventura, come mai se sono viste al “Massimino”, tant’è che ha fatto registrare una sola palla-goal capitata a Cerci e parata magicamente da Andujar.
Le occasioni migliori del Catania, che ha stradominato, sono passate per i piedi di Bergessio (rigore calciato sulla traversa), di Gomez (magia di Gillet), ancora Bergessio e anche di Salifu nel finale (altra parata di Gillet).
Protagonista in campo, senza dubbio, l’arbitro Bergonzi che è riuscito (dopo Catania-Napoli) e diventare la barzelletta della serata distribuendo cartellini ” a convenienza” ed espellendo anche Maran e perfino il presidente Pulvirenti. Roba da teatrino dei pupi.
Alla fine applausi per i rossazzurri che hanno dato tutto e non potevano certo vincere in dieci contro tredici (o sedici).
Il prossimo appuntamento è fissato ancora al “Massimino”, stavolta contro la Roma di Zeman. Col punto di oggi, il Catania raggiunge momentaneamente il Parma a quota 26, ma i ducali ospiteranno il Palermo tra quasi due ore.

Nel post.partita, il commento di Rolando Maran:
“Oggi devo fare i complimenti alla squadra per la prestazione importante: in dieci contro undici ha provato tutta la gara a vincerla e quindi questa volta più delle altre si meritano i complimenti”.

Il tabellino del match (0-0)

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron (81′ Salifu); Barrientos (91′ Capuano), Bergessio (67′ Castro), Gomez.
A disp.: Frison, Terracciano, Augustyn, Potenza, Rolin, Paglialunga, Ricchiuti, Keko, Doukara. All: Maran

Torino(4-3-3): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, Masiello; Vives, Gazzi (58′ Birsa), Basha; Cerci (81′ Verdi), Bianchi, Meggiorini (74′ Sansone).
A disp.: Gomis, Di Cesare, Caceres, D’ambrosio, Brighi, Stevanovic, Sgrigna, Diop, Suciu. All: Ventura

Ammoniti: Gazzi, Barrientos, Vives, Darmian, Legrottaglie, Masiello, Glik.

Espulsi: Lodi

Arbitro: Bergonzi di Genova

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...