Bergessio e Barrientos inguaiano il Genoa: tabù sfatato

Bergessio supera Frey per l'1.0 rossazzurro (Repubblica.it)

Bergessio supera Frey per l’1.0 rossazzurro (Repubblica.it)

Come avevamo scritto nella rubrica dedicata ai “precedenti in serie A”, il Catania non aveva mai vinto a casa del Genoa, se non per quella vittoria a tavolino (0-2) risalente al 1963.
Ma c’è di più: la porta di Andujar rimane inviolata dall’inizio dell’anno. Ben 270′ di imbattibilità per il portiere rossazzurro, talvolta croce e talvolta delizia della compagine etnea.
Le grandi assenze, soprattutto in mediana, non si fanno sentire. Capitan Izco risulterà il migliore in campo e, su tutte, c’è da sottolineare la sua dirompente incursione che porta al goal del raddoppio firmato dal “Pitu”.
Già al 4′, in un’azione tutta argentina, Bergessio aveva depositato in fondo al sacco l’assist di Gomez che a sua volta era stato servito da Barrientos sulla fascia sinistra: passaggio morbido al centro e tap-in del “Toro”.
Per quanto riguarda il Genoa, vale lo stesso discorso-concetto espresso sempre: si vince mettendola dentro! E se Borriello ha fallito occasioni ghiotte tanto quanto le fette di melenzana sulla pasta alla Norma, anche Bergessio dovrebbe recitare il mea culpa per aver divorato le sue occasioni. Per non parlare dello sfortunato Ricchiuti che avrebbe potuto sigillare anzitempo il match.
In ogni caso, ciò che davvero importa, è aver visto un Catania forte come non mai, qualitativamente superiore e tecnicamente maturato. Mister Maran, in barba a chi era dubbioso sulle sue qualità, fa volare morale e squadra prendendosi le sue giuste soddisfazioni.
32 punti in classifica, ovvero piena zona Europa subito dopo il Milan (e in attesa del finale di Roma-Inter). Anche se dirlo è prematuro, sognare è più che lecito. Lo vedremo dalla prossima in casa contro la Fiorentina.
Per il tecnico Maran, i punti in classifica contano sì ma dichiara:
-“Oggi ho contato i punti di distacco che abbiamo sulle squadre dietro di noi. Se continuiamo così, allora vuol dire che potremo provare a fare altre cose.”

Delneri esonerato

Dopo la sconfitta di oggi, il tecnico genoano Gigi Delneri abbandona la panchina rossoblu. Al suo posto arriverà Davide Ballardini . Così ha deciso il presidente Enrico Preziosi dopo il match col Catania. Delneri ha collezionato ben 9 sconfitte su 13 partite, dopo aver sostituito De Canio lo scorso ottobre.

Palermitani che tifano Catania

Mettiamo da parte il buonismo gratuito e diciamolo con franchezza, anche perchè gli stessi tifosi rosanero non l’hanno di certo nascosto: oggi dalla parte occidentale della Sicilia si tifava solo per il Catania.
Infatti, la sconfitta del Genoa lascia ancora accese le speranze dei “cugini” per risalire da quel penultimo posto che puzza dannatamente di retrocessione. Soprattutto dopo la giornata di oggi, dove anche il Siena è riuscito a vincere e portarsi proprio a ridosso dei rosa (senza la penalizzazione, i toscani sarebbero a 20 punti lasciando il Palermo giù nel baratro).
Doppiati quindi i cuginastri (+16) che paradossalmente hanno iniziato a capire in che mani sta la loro squadra.
“Revenge is a dish best served cold” dice un antichissimo proverbio cinese, ripreso in diverse opere letterarie e cinematografiche: chissà se quel piatto lo terremo freddo fino al prossimo 21 aprile!
Al Genoa, invece, facciamo i nostri più sinceri auguri per una tranquilla permanenza nella massima serie.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...