Archivi del mese: ottobre 2013

Il Catania esonera Maran e ufficializza De Canio

luigi_decanio

La sconfitta di Cagliari è costata l’esonero a Rolando Maran che in otto gare ha racimolato solo cinque punti che trascinano il Catania in fondo alla classifica.
Al suo posto subentra Luigi De Canio, ex tecnico di Udinese, Napoli, Reggina, Genoa, Siena, Queens Park Rangers (Inghilterra), Lecce e, ultimamente, di nuovo Genoa.

Comunicato ufficiale dal sito del Calcio Catania S.p.A.

“Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il signor Rolando Maran, al quale vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto ed i migliori auguri per il prosieguo della carriera. La conduzione della prima squadra viene affidata al signor Luigi De Canio”.

Annunci

Rossazzurri in dieci, beffati nel finale a Cagliari

legrottaglie_ibarbo

Legrottaglie atterra Ibarbo e lascia il Catania in dieci.

Sfuma l’occasione, per i rossazzurri, di tornare da Cagliari con almeno un punto in tasca, dopo il tempestivo vantaggio siglato da Bergessio che aveva insaccato di testa il corner battuto da un sempre generoso Plasil.
Venti minuti giocati superbamente dalla compagine etnea che vede sfumare altre due occasioni con lo stesso Bergessio, poi ci pensa Ibarbo a riportare il risultato in parità infilando il pallone nel sette, proprio dove il portierone Frison non poteva arrivare.
Il gioco del Catania comincia ad afflosciarsi, i giocatori sembrano quasi aspettare le iniziative dei sardi. Poi, a 5′ dalla fine del primo tempo, Legrottaglie commette fallo su Ibarbo e l’arbitro Giacomelli non ha dubbi: cartellino rosso e calcio di rigore. Fortunatamente ci pensa Frison a neutralizzare il tiro di Ibarbo e il conseguente colpo di testa sulla ribattuta.
La ripresa vede, ovviamente, il Cagliari spingere di più approfittando della superiorità numerica ma il Catania riesce a sventare le insidie portate dai sardi grazie anche alle giocate di Frison.
L’infortunio di Bellusci costringe Maran a un altro cambio forzato, e poco dopo anche Almiron deve lasciare il campo.
Il Cagliari trova il goal con Pinilla a soli 6′ dalla fine.  Non bastano al Catania i 4′ di recupero: i rossazzurri giocano il tutto per tutto ma non riescono a rendersi pericolosi.
Per i ragazzi di Maran, la situazione in classifica diventa imbarazzante, inutile ricordare che la squadra necessita di molti, troppi accorgimenti. A cominciare dalla prossima in casa contro il Sassuolo.

Il tabellino del match (2-1)

Marcatori: 5′ Bergessio, 26′ Ibarbo, 84′ Pinilla

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi, Perico, Rossettini, Astori, Murru; Cabrera (74′ Ibraimi), Conti, Nainggolan; Cossu (82′ Nenè); Ibarbo, Sau (67′ Pinilla).
A disp.: Carboni, Ariaudo, Pisano, Avelar, Eriksson. All. Lopez.

Catania (4-3-3): Frison, Alvarez, Bellusci (71′ Gyomber), Legrottaglie, Biraghi, Izco, Almiron (78′ Tachtsidis), Plasil, Barrientos, Bergessio, Castro (46′ Rolin).
A disp.: Andujar, Ficara, Capuano, Monzon, Guarente, Freire, Maxi Lopez, Keko, Petkovic. All. Maran.

Ammoniti: Nainggolan, Pinilla, Alvarez, Nenè
Espulso: Legrottaglie

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste.
Assistenti di linea: Andrea Crispo (Genova) e Daniele Iori (Reggio Emilia).
Quarto ufficiale:Mauro Vivenzi (Brescia).
Arbitri Addizionali: Angelo Cervellera (Taranto) e Diego Bruno (Torino).

Cagliari-Catania: convocati e probabili formazioni

frison_alberto

Alberto Frison, in campo dal primo minuto

Maran: “Voglio continuità, a Cagliari per vincere”

I rossazzurri vogliono allungare la mini serie positiva ma dovranno fare i conti con una squadra che per la prima volta in stagione giocherà nel suo stadio: ”Non ci faremo condizionare, siamo convinti di poter tornare a casa con un buon risultato”
(leggi l’intervista su Repubblica.it a cura di Alessandro Vagliasindi)

Il tecnico del rossazzurro ha convocato 23 giocatori per il match di oggi, alle 18.00, contro il Cagliari.

Questi gli atleti a disposizione:

Portieri: 21 Andujar, 35 Ficara, 1 Frison.

Difensori: 22 Alvarez, 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 5 Rolin.

Centrocampisti: 4 Almiron, 28 Barrientos, 19 Castro, 20 Freire, 17 Guarente, 13 Izco, 8 Plasil, 7 Tachtsidis.

Attaccanti: 9 Bergessio, 26 Keko, 10 Lopez, 32 Petkovic.

Le probabili formazioni

Cagliari(4-3-1-2): Agazzi; Perico, Rossettini, Astori; Murru, Cabrera, Conti, Nainggolan; Cossu; Sau, Ibarbo.
A disp.: Carboni, Ariaudo, Pisano, Del Fabro, Avelar, Oikonomou, Eriksson, Ibrami, Nenè, Pinilla. All: Lopez

Catania(4-3-3): Frison; Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Biraghi; Izco, Plasil, Almiron; Castro, Bergessio, Barrientos.
A disp.: Andujar, Ficara, Rolin, Capuano, Guarente, Freire, Monzon, Gyomber, Tachtsidis, Maxi Lopez, Keko, Petkovic. All: Maran

Radiocronaca diretta di Cagliari-Catania su Radio Cuore, fm 93.00 per Catania e provincia.

Cagliari-Catania, i precedenti in A e le news. Arbitra Giacomelli

Andujar nega il gol a Sau (Foto Enrico Locci)

Andujar nega il gol a Sau (Foto Enrico Locci)

Dopo la sosta dovuta agli impegni della Nazionale, si torna in campo per l’ottava giornata di campionato.
Il Catania sarà impegnato domani, alle ore 18, allo stadio S. Elia, contro il Cagliari.

I rossazzurri in allenamento

Nell’allenamento di ieri a Torre del Grifo, Barrientos e Bergessio hanno lavorato regolarmente in gruppo. Tachtsidis, rientrato dopo l’impegno con la Nazionale si è allenato coi compagni.
Lavoro differenziato per Leto, Peruzzi e Spolli. Oggi, alle 10.30, rifinitura a porte chiuse e convocazioni.
Alle 12.30, in sala stampa, la conferenza pre-gara di mister Maran.

Biraghi: “”Sento la fiducia del mister e della società. Bene in Nazionale, ora penso solo al Catania”

Giovedì, in sala stampa, Cristiano Biraghi ha risposto alle domande dei giornalisti: “Non mi aspettavo di giocare con buona continuità da subito, pensavo di dover crescere ancora, prima di guadagnare spazio: sono ovviamente contento, anche per le prestazioni in Nazionale, ma tutto passa in secondo piano rispetto all’interesse della squadra, il mio unico pensiero in questo momento. Dobbiamo riuscire a fare punti nelle prossime due partite, soprattutto, perchè successivamente affronteremo in trasferta due delle prime e saranno gare ancor più difficili. Il Cagliari? Conosco bene Sau, abbiamo giocato insieme nella Juve Stabia, ed è molto forte; quella sarda è una buona squadra, così come la nostra. Il Catania offre un importante esempio credendo nei giovani e la vittoria dell’Under 21 in Belgio dimostra, in generale, che le qualità ci sono e che con la giusta fiducia si possono ottenere risultati e risposte”.
(intervista dal sito ufficiale ilcalciocatania.it)

Nove precedenti in terra sarda

Sabato 19 ottobre, alle ore 18, si giocherà la decima sfida in serie A tra le due formazioni in casa dei sardi.
Questo il bilancio delle partite precedenti:
cinque vittorie dei sardi, una vittoria degli etnei, tre pareggi. 14 gol segnati dal Cagliari contro i 4 del Catania.
I rossazzurri non vincono a Cagliari dal 2006 quando fu la rete di Giorgio Corona a decidere il match finito 1-0; l’ultimo goal segnato in trasferta, invece, risale all’ottobre 2007: fu Terlizzi a realizzare il momentaneo 1-0 poi pareggiato da Matri per il definitivo 1-1.

I dettagli:

28 feb 1965 Cagliari–Catania 2-0 (23′ Nenè, 85′ Cera)

10 apr 1966 Cagliari–Catania 3-1 (21′ Rizzo, 28′ Greatti, 53′ Fanello, 64′ Longoni rig.)

18 apr 1971 Cagliari–Catania 1-1 (2′ Schifillitti, 46′ Nastasio)

9 set 2006 Cagliari-Catania 0-1 (55′ Corona)

21 ott 2007 Cagliari-Catania 1-1 (11′ Terlizzi, 46′ Matri)

05 apr 2009 Cagliari-Catania 1-0 (80′ Matri)

12 dic 2010 Cagliari-Catania 3-0 (11′, 27′ e 71′ Nenè)

24 apr 2012*Cagliari-Catania 3-0 (21′ Thiago Ribeiro, 79′ Pinilla, 93′ Ibarbo)

10 nov 2012*Cagliari-Catania 0-0

*(giocata a Trieste)

L’arbitro del match

Sarà il signor Piero Giacomelli, della sezione di Trieste, l’arbitro della gara Cagliari-Catania, valida per per l’ottava giornata del Campionato Serie A Tim 2013/2014, in programma sabato 19 ottobre alle 18.00.
Assistenti di linea: Andrea Crispo (Genova) e Daniele Iori (Reggio Emilia).
Quarto ufficiale:Mauro Vivenzi (Brescia).
Arbitri Addizionali: Angelo Cervellera (Taranto) e Diego Bruno (Torino).

Catania-Genoa 1-1: Barrientos non basta, sfortunato Legrottaglie

cataniagenoa60tt13

I rossazzurri impattano in casa contro il Genoa in una gara che ha evidenziato nuovamente certe lacune della squadra etnea.
Centrocampo con pochissime idee di gioco, difficoltà nelle finalizzazioni e mancanza di velocità in fase di costruzione offensiva.
Se si aggiungono i soliti, grossolani errori in difesa e l’insufficiente stato di forma di qualche atleta, ecco spiegato il perchè di questi cinque punti in sette gare.
Eppure il Catania aveva iniziato bene mettendo paura ai liguri che si accontentavano di spezzare il ritmo avversario e che si sono resi pericolosi con Kucka, il cui colpo di testa veniva sventato da Andujar.
Il vantaggio rossazzurro arriva su punizione di Plasil: la difesa genoana s’incanta e Barrientos insacca. Ci prova anche il Genoa che prende coraggio ma sbagliando tutte le poche occasioni avute.
Il Catania si rilassa fin troppo sbagliando l’occasione del raddoppio con Bellusci che invece di servire il liberissimo Leto, tenta il colpo. Da registrare anche una traversa colpita precedentemente da Castro.
A 5′ dal termine ecco la frittata: diagonale di Gilardino e sfortunatissimo autogoal di Legrottaglie che fissa il risultato sull’1-1. Lo stesso difensore ha l’occasione di farsi perdonare un minuto dopo, colpendo di testa da posizione ravvicinata su calcio d’angolo, ma il pallone va lontano da Perin.
La classifica torna a essere preoccupante e ci si aspettano nuove misure per proseguire degnamente questo campionato. Già dal prossimo 19 ottobre, quando si tornerà a giocare in trasferta contro il Cagliari.

Marcatori: 59′ Barrientos, 86′ aut. Legrottaglie

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Biraghi (82′ Monzon); Almiron (72′ Izco), Tachtsidis, Plasil; Barrientos, Bergessio (78′ Leto), Castro.
A disp.: Frison, Ficara, Rolin, Capuano, Guarente, Freire, Boateng, Petkovic. All. Maran.

Genoa (3-4-3): Perin; Antonini, Portanova, Manfredini; Vrsaljko, Lodi, Matuzalem (62′ Fetfatzidis), Sampirisi (68′ Stoian); Santana (80′ Calaiò), Gilardino, Kucka.
A disp.: Bizzarri, Donnarumma, Gamberini, De Maio, Cofie, Centurion, Sturaro, Bertolacci, Konatè. All. Gasperini

Ammoniti: Tachtsidis, Manfredini, Castro, Matuzalem, Lodi

Arbitro: Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo.
Assistenti di linea: Lorenzo Manganelli (Valdarno) – Gianluca Vuoto (Livorno).
Quarto ufficiale: Alessandro Costanzo (Orvieto).
Arbitri Addizionali: Dino Tommasi (Bassano del Grappa) – Renzo Candussio (Cervignano).

Catania-Genoa: i convocati rossazzurri, le formazioni

tifosi_cataniamaniaRolando Maran ha convocato 24 giocatori per la sfida di domani al “Massimino” (ore 15) contro il Genoa.

Questi gli atleti a disposizione:

Portieri: 21 Andujar, 35 Ficara, 1 Frison.

Difensori: 22 Alvarez, 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 5 Rolin.

Centrocampisti: 4 Almiron, 28 Barrientos, 19 Castro, 20 Freire, 17 Guarente, 13 Izco, 8 Plasil, 7 Tachtsidis.

Attaccanti: 9 Bergessio, 23 Boateng, 26 Keko, 11 Leto, 32 Petkovic.

Le probabili formazioni

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Biraghi; Plasil, Tachtsidis, Almiron; Barrientos, Bergessio, Castro.
A disp.: A disp.: Frison, Ficara, Capuano, Guarente, Gyomber, Monzon, Izco, Freire, Boateng, Keko, Leto, Petkovic. All: Maran

Genoa (3-4-3): Perin; Manfredini, Portanova, De Maio; Vrsaliko, Matuzalem, Lodi, Antonini; Kucka, Gilardino, Santana.
A disp.: Bizzarri, Donnarumma, Gamberini, Fetfatzidis, Bertolacci, Cofie, Konate, Sampirisi, Centurion, Stoian, Sturaro, Calaiò. All.: Gasperini

Arbitro: Gianpaolo Calvarese di Teramo.

Catania-Genoa: precedenti e news. Intervista a Bellusci. Dirige Calvarese

catania_genoa_lagana

Bergessio in Catania-Genoa del 2 settembre 2012: doppietta per “El Toro” (Foto M.Lagana)

In vista della gara interna contro il Genoa, in programma domenica 6 settembre alle ore 15, si è svolto oggi l’ultimo allenamento pomeridiano settimanale a Torre del Grifo a cui si è unito Pablo Alvarez.
Domani alle 10.30 rifinitura a porte chiuse e, a seguire, conferenza stampa pre-gara di mister Maran.

Giuseppe Bellusci ha rilasciato un’intervista parlando della partita contro il Genoa e delle aaccuse a lui rivolte per il suo temperamento
Bellusci fiducioso: “Vincere per scalare la classifica”
Il difensore della squadra siciliana è già proiettato alla sfida contro il Genoa dell’ex compagno Lodi: “Servirà cattiveria, lotteremo su ogni pallone come se fosse l’ultimo”
(articolo di Alessandro Vagliasindi su Repubblica.it)

Dodicesima sfida in casa rossazzurra

Sono undici i precedenti in serie A giocati in casa del Catania.
Il bilancio vede i rossazzurri vittoriosi per 8 volte, un pareggio, una sola sconfitta (sul neutro di Cosenza nella stagione 83/84).
25 le reti messe a segno dal Catania contro le 11 del Genoa.
Unica gara senza reti lo 0-0 della stagione 2007/08.
L’ultima sfida al “Massimino” risale al settembre 2013: sotto una pioggia incessante Bergessio segnò una doppietta ribaltando lo 0-1 siglato da Kucka, poi il pari di Jankovic, infine il definitivo 3-2 di Lodi.

Questi i dettagli degli undici precedenti

1954/55 Catania–Genoa 2-0 (20′ Ghiandi, 29′ Spikofski)
1962/63 Catania–Genoa 3-1 (3′ Petroni, 14′ Szymaniak, 50′ Galli,76′ Petroni)
1963/64 Catania–Genoa 5-3 (15′ Bicicli, 21′, 30′ e 32′ Fanello, 29′ e 58′ Danova, 42′ Baveni, 66′ Locatelli rig.)
1964/65 Catania–Genoa 3-2 (20′ Koelbl, 38′ Magi, 64′ e 76′ Facchin, 65′ Bicicli)
1983/84 Catania–Genoa 1-2*(22′ Pedrinho, 24′ Benedetti, 29′ Briaschi)
2007/08 Catania-Genoa 0-0
2008/09 Catania-Genoa 1–0 (61′ Mascara)
2009/10 Catania-Genoa 1-0 (65′ Maxi Lopez)
2010/11 Catania-Genoa 2-1 (19′ Floro Flores, 50′ Maxi Lopez, 55′ Bergessio)
2011/12 Catania-Genoa 4-0 (7′ rig. Lodi, 49′ e 52′ Barrientos, 62′ Bergessio)
2012/13 Catania-Genoa 3-2 (25′ Kucka, 65′ e 67′ Bergessio, 82′ Jankovic, 84′ Lodi)

*campo neutro di Cosenza.

Match diretto da Calvarese

Catania-Genoa sarà arbitrata dal signor Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo.
Assistenti di linea: Lorenzo Manganelli (Valdarno) – Gianluca Vuoto (Livorno).
Quarto ufficiale: Alessandro Costanzo (Orvieto).
Arbitri Addizionali: Dino Tommasi (Bassano del Grappa) – Renzo Candussio (Cervignano).

La classifica alla sesta giornata (da Wikipedia)

class6wiki