Il Catania non esiste, la Fiorentina non infierisce

Matri: doppietta dopo un secolo di digiuno (Sky Sport)

Matri: doppietta dopo un secolo di digiuno (Sky Sport)

Il titolo potrebbe essere la sintesi giusta di un match indecente per i rossazzurri; dall’altra parte una squadra, la Fiorentina, in forma perfetta.
I soliti primi minuti d’avvio che lasciavano pensare finalmente a una gara equilibrata. Invece no. Non appena Pasqual ha scoperta che sulla fascia sinistra esistevano autostrade inesplorate, non ha perso tempo a confezionare i palloni che hanno mandato in goal Fernandez e Matri. 0-3 e tutto nel primo tempo.
Viene da pensare che, nell’intervallo, mister Montella abbia detto ai suoi ragazzi di non infierire ulteriormente altrimenti chissà cos’ altro sarebbe successo.
A inizio ripresa, Maran ha inserito Leto togliendo Rolin. Il mister si sbracciava nonostante i tre goal di svantaggio, invitava i suoi a portarsi in avanti, ma paradossalmente questi si rintanavano in difesa. E così, dalla curva sud, uno spettatore ha gridato ironicamente: “Bergessiooo, ma dove vai! Torna e mettiti in linea con Biraghi!”
In poche parole il Catania ha accusato il k.o. e non ha più saputo rialzarsi mentre i toscani palleggiavano come se si trattasse di un normalissimo allenamento.
Squadra contestata e fischiata per tutta la ripresa con cori che incitavano i rossazzurri ad “andare a lavorare”.
-“Non possiamo dare torto ai tifosi- ha dichiarato Maran nel postpartita- perchè è normale contestare quando la tua squadra è all’ultimo posto in classifica. Faremo di tutto per riconquistarli”-.
Se è vero che la matematica non ci condanna e il campionato è ancora lungo, è anche palese che giocando così non si va da nessuna parte. Anzi, si va dritti in cadetteria.
E non è certo colpa del tecnico. Forse nemmeno di un esorcista. Ma nonostante tutto, noi catanesi “crediamo di crederci ancora”: l’ottimismo non è stato ancora tassato, perciò…

Il tabellino del match (0-3)

Marcatori: 25′ Mati Fernandez, 28′ Matri, 41′ Matri

Catania (4-3-3): Frison; Bellusci, Rolin (46′ Leto), Spolli, Biraghi; Izco, Rinaudo (78′ Guarente), Plasil; Barrientos, Bergessio, Castro (72′ Leto).
A disp.: Andujar, Ficara, Legrottaglie, Gyomber, Capuano, Monzon, Boateng, Maxi Lopez. All.: Rolando Maran.

Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic (46′ Roncaglia), Gonzalo Rodriguez, Savic, Pasqual; Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero (72′ Ambrosini); Cuadrado, Matri (46′ Matos), Vargas.
A disp.:: Rosati, Compper, Bakic, Aquilani, Vecino, Wolski, Ilicic, Joaquin, Rebic. All.: Vincenzo Montella.

Ammoniti: Rinaudo, Rodriguez, Barrientos.

Arbitro: Luca Banti di Livorno.

Il match raccontato da Jacopo Manfredi per Repubblica.it
Catania-Fiorentina 0-3, Matri lascia subito il segno
“Con un gol di Mati Fernandez e una doppietta dell’ultimo arrivato, i viola travolgono gli etnei e si portano a -3 dalla zona Champions. Gara senza storia, dominata dagli ospiti. La squadra siciliana è in evidente crisi di personalità”.
(continua a leggere)

Questa settimana abbiamo scelto le pagelle di Antonino Bulla per CalcioCatania.com
Catania-Fiorentina 0-3: il pagellone rossazzurro
(continua a leggere)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...