Sotto il sole cocente, tre lampi rossazzurri: Catania-Lazio 3-1

curvanordvulcanici

Al “Massimino” il bel tempo non è stato soltanto meteorologico: gli spettatori presenti sentivano già un’atmosfera positiva che abbracciava i colori rossazzurri dopo le ultime prestazioni.
Tre punti servivano, tre punti sono arrivati. E ciò che più rende bella questa domenica è come siano arrivati.
Maran ha disegnato a puntino il Catania anti-Lazio, rendendo la difesa quasi un muro invalicabile. Non solo questo. Il match è stato giocato per tutti i 93′ con grinta e determinazione, senza la solita paura che sembrava tagliare le gambe ai ragazzi nella parte finale. Quello di oggi è stato indubbiamente un gran finale, giocato e combattutto fino all’ultimo secondo cercando addirittura il poker.
La pennellata di Izco su cross di Castro, già al 1′, ha lasciato intendere che il Catania di oggi è sceso in campo per riscattare quelle sventure che lo avevano relegato in fondo alla classifica. Il pareggio di Mauri, giunto nel minuto di recupero del prio tempo, ha smorzato gli entusiasmi nelle tribune. Molti temevano il peggio, ma invece…
La ripresa ha visto ancora i rossazzurri protagonisti sia in fase offensiva, sia in fase di copertura. Il goal di Spolli è arrivato subito: punizione di Lodi e colpo di testa del difensore argentino, e il Catania ha continuato a giocarsela. Così anche Peruzzi ha potuto apporre la firma nel tabellino dei marcatori chiudendo una intelligente triangolazione con Keko.
Vista la caratura dell’avversario, la vittoria (che poteva anche essere più sostanziosa) vale almeno il doppio. Con lo stesso entusiasmo, nel prossimo turno, si dovrà affrontare il Chievo.

La classifica del “gruppo salvezza”
Delle altre concorrenti in lotta per la permanenza in serie A, solo il Livorno è riuscito a fare bottino pieno a Cagliari inguaiando così anche i sardi.
Il Bologna è stato battuto nell’anticipo dal Milan, il Chievo è stato battuto dalla Juventus e il Sassuolo dal Napoli.
Cambià così la classifica: Cagliari 24, Bologna 21, Livorno 20, Catania 19, Chievo 18, Sassuolo 17.

Izco segna il primo goal (LaPresse)

Izco segna il primo goal (LaPresse)

Il tabellino del match (3-1)

Marcatori: 1′ Izco, 45′ Mauri, 48′ Spolli, 58′ Peruzzi.

Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Bellusci, Spolli, Alvarez; Izco, Lodi (83′ Plasil), Rinaudo; Barrientos (16′ Keko), Bergessio, Castro (78′ Rolin).
A disp.: Ficara, Legrottaglie, Gyomber, Biraghi, Capuano, Monzon, Boateng, Fedato, Petkovic. All. Maran.

Lazio (4-2-3-1): Berisha; Konko, Biava (71′ Perea), Dias, Radu; Ledesma, Biglia (46′ Gonzalez); Candreva, Mauri (72′ Keita), Lulic; Klose.
A disp.: Marchetti, Strakosha, Ciani, Cavanda, Cana, Novaretti, Felipe Anderson, Onazi, Kakuta. All.: Reja.

Ammoniti: Lulic, Biglia, Keko, Konko, Radu, Bergessio.

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo
Assistenti di linea:  De Luca (Pescara) e  Petrella (Termoli).
Quarto ufficiale:  Di Liberatore di Teramo
Arbitri addizionali:  Russo (Nola) e  Pinzani (Empoli).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...