Archivi del mese: maggio 2014

Ciro Capuano: prolungato il contratto in rossazzurro. “Amo Catania e il Catania”

ciro_capuano_derby

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver definito il prolungamento del rapporto contrattuale con il calciatore Ciro Capuano: il difensore campano sarà ancora a disposizione di mister Pellegrino. Giunto sotto l’Etna nel mese di gennaio del 2009, nell’arco di sei stagioni consecutive in maglia rossazzurra Capuano ha giocato 107 gare ufficiali: 97 presenze e 2 gol in Serie A Tim, 10 partite in Tim Cup. Il numero 33 vanta i requisiti di carriera del “calciatore-bandiera” ed è pronto a mettere a disposizione del gruppo la sua notevole esperienza.
(Qui l’articolo completo del sito ufficiale)

Pablo Cosentino a 360° su Antenna Sicilia: dal nuovo Catania al nuovo stadio

Pablo_Cosentino

Ieri sera, alle 20.30, l’A.D. del Calcio Catania, Pablo Cosentino, è stato ospite di “Salastampa”, trasmissione tv in onda su Antenna Sicilia.
Fra i temi “caldi”: il rilancio della squadra, anticipazioni di mercato, il nuovo stadio, la campagna abbonamenti. E, ovviamente, tanto altro.

Clicca qui per rivedere la puntata

La Lazio cerca Bellusci, Il Boca Juniors su Bergessio, l’addio di Keko: prime voci di mercato.

kekotweet(Il messaggio di Keko su Twitter)

Lazio su Bellusci

Secondo La Gazzetta dello Sport, la Lazio starebbe valutando Giuseppe Bellusci come difensore per la prossima stagione.

Sirene argentine per Bergessio

Si parlava di trattative col Genoa e col Palermo (che l’attaccante ha rifiutato), adesso si fa più insistente la voce di un forte interesse del Boca Juniors.

Michal Chrapek in rossazzurro?

Ancora Sky Sport parla dell’operazione che porterebbe Chrapek, centrocampista classe ’92, nazionale polacco.
La sua valutazione di mercato è di 650 mila euro e, come già scritto nell’articolo precedente (fonte Alessandro Vagliasindi) è stato già bloccato dal club rossazzurro.

La Ternana riscatterà Antenucci

Il direttore sportivo Vittorio Cozzella, ha dichiarato ai microfoni di Itasportpress.it:
-“Come da contratto provvederemo a esercitare il diritto di riscatto e Antenucci sarà tutto nostro”-.

Prossimo il rinnovo per Ciro Capuano

Su “Sky” la notizia che il Calcio Catania avrebbe trovato l’accordo per il rinnovo del difensore Ciro Capuano.

Keko saluta Catania

Attraverso un tweet, il giovane attaccante spagnolo ha fatto sapere che non farà parte del futuro del Catania:
“Mi porto una valigia piena di esperienza, i miei più sinceri ringraziamenti per tutto ciò che ho vissuto in questi tre anni. Sono convinto che il Catania tornerà presto dove si merita. In bocca al lupo!”

Alessandro Vagliasindi: “Ecco il probabile nuovo Catania”

corner_patanè

Nel corso di “Corner”, la trasmissione sportiva più seguita dai tifosi rossazzurri, in onda stasera su Telecolor e condotta dallo storico Angelo Patanè (nella foto) col direttore Angelo Micale, il giornalista Alessandro Vagliasindi ha dato qualche dritta sul Catania versione 2014/15, in base alle partenze, ai rientri, alle scelte e ai contatti effettuati.
N.B.: alla voce “Rientrano” , per alcuni giocatori manca l’ accordo conclusivo da parte delle società a cui sono stati dati in prestito.

Area tecnica
All.: Maurizio Pellegrino
Allenatore in seconda: Pino Irrera
Preparatore dei portieri: Enzo Biato

Portieri:
Frison rimane al 60% poichè cercato da alcune squadre. In caso di partenza, è già stato preso in considerazione Gabriel del Milan.
Rientra: Terracciano

Difesa:
Rimangono: Spolli, Gyomber, Rolin, Capuano, Cabalceta, Monzon.
Vanno via: Biraghi, Alvarez, Bellusci, Peruzzi, Legrottaglie
Rientra: Calapai
Dalla Primavera: Lovric, Garufi.
Probabili arrivi: Hysaj (Empoli) M. Capuano (Pescara)

Centrocampo:
Rimangono: Almiron, Izco, Rinaudo (al60%). Proprio Rinaudo intende rimanere a Catania perchè contentissimo di Maurizio Pellegrino. Per questo motivo, l’AD Cosentino partirà per Lisbona cercando la trattativa con lo Sporting e tenerlo ancora in rossazzurro.
Vanno via: Barrientos e Plasil
Rientrano: Moretti e Martinho (se il Verona non esercita il diritto di riscatto)
Dalla Primavera: Gallo
Probabili arrivi: Chrapek (già bloccato-Wsla Cracovia)
Valdifiori (Empoli) Arini (Avellino)

Attacco:
Rimangono: Leto, Fedato, Castro
Vanno via: Bergessio (forse al Genoa, ha detto di no al Palermo), Keko, Boateng, Petkovic.
Rientrano: Maxi Lopez, Antenucci (se la Ternana non esercita il diritto di riscatto), Catellani, Donnarumma, Barisic.
Dalla Primavera: Aveni, Caruso.
Probabili arrivi*: Marcelinho (svincolato), Calaiò (Genoa), Pavoletti (Varese), Cacia (Verona), Ragusa (Pescara)

* Solo uno (o due, dipende dalle eventuali oprazioni in uscita) tra Calaiò, Pavoletti e Cacia sarà preso. In forte vantaggio Calaiò.

Secondo i criteri di gioco del tecnico Pellegrino, Vagliasindi dà la seguente ipotetica formazione titolare:
(4-1-4-1): Frison (Gabriel); Hysaj, Gyomber, Spolli, Monzon; Rinaudo; Leto, Izco, Almiron, Castro (Aveni); Calaiò (Pavoletti).

Sebastián Leto ancora in rossazzurro

leto11

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver esercitato l’opzione per il prolungamento del rapporto contrattuale con il calciatore Sebastián Eduardo Leto: l’attaccante argentino sarà ancora a disposizione di mister Pellegrino. Leto ha concluso la prima annata in maglia rossazzurra con 27 presenze impreziosite da 3 reti in Serie A Tim, realizzando un gol anche nell’unica gara giocata in Tim Cup. Il numero 11 affida il primo commento, in esclusiva, a calciocatania.it: “Non volevo andare via dopo la dolorosa retrocessione – spiega – non volevo lasciare il Catania in una situazione così triste. Il club mi ha concesso fiducia ed io voglio ripagarla, dando il massimo per aiutare la squadra a tornare in Serie A: città e società meritano l’immediata promozione, noi dovremo lavorare tanto, fare tesoro degli errori ed essere capaci di restituire il sorriso ai tifosi. Sapevo che il primo anno in Italia sarebbe stato complesso, per me, dopo la prolungata inattività per infortunio: in effetti, ho incontrato alcune difficoltà e non sono riuscito ad esprimermi come avrei voluto. Negli ultimi mesi, però, mi sono allenato con continuità e senza accusare problemi, migliorando il mio rendimento ed allineandomi al gruppo. Ora sto bene e mi sento in grado di fare meglio. Sono contento della conferma”. “Seba” riparte dalle sue indiscusse potenzialità, pronto a vivere una nuova sfida con il Catania.
(dal sito ufficiale)

Vittoria sull’Atalanta: Bergessio in doppia cifra, Capuano super. Pellegrino riconfermato

Immagine 663

Sotto la guida di Maurizio Pellegrino, i rossazzurri infilano la quarta vittoria (terza consecutiva) e chiudono la stagione al terzultimo posto.
Ad aprire le marcature ci pensa Francesco Lodi con il suo primo goal su azione. Poi arriva il pareggio di Kone che sfrutta il rimbalzo della traversa colpita da un tiro da fuori di Denis.
Bergessio, che trasforma in pieno recupero il rigore concesso da Aureliano, diventa il primo giocatore del Catania che si porta in doppia cifra per due volte. Da sottolineare che Fabio Aveni aveva messo in rete il pallone mentre l’arbitro indicava il dischetto per il fallo di mano di Bentancourt.
Prestigiosi gli interventi dei due portieri, grandissima prova di Ciro Capuano che risulterà il migliore in campo.
Lo stesso Capuano, a fine match, si scusa con tutta la tifoseria per il campionato deludente e dichiara:- “Questa caduta ci farà tornare più forti di prima”-.
E nella conferenza post partita, l’A.D. Cosentino comunica la riconferma di Maurizio Pellegrino come tecnico del Catania per la prossima stagione e dichiara: -“Ora dobbiamo riconquistare il pubblico facendo bene: se riusciremo a fare un bel campionato, ci starà nuovamente vicino. Errori ce ne sono stati tanti e cercare degli alibi sarebbe un atto di scarsa intelligenza”-.

Il tabellino del match (2-1)

Marcatori: 65′ Lodi, 75′ Kone, 92′ rig. Bergessio

Catania (4-3-3): Frison; Gyomber, Bellusci, Capuano, Monzon (88′ Garufi); Izco, Rinaudo, Fedato (85′ Aveni); Leto (56′ Lodi), Bergessio, Castro.
A disp.: Ficara, Biraghi, Cabalceta, Legrottaglie, Lovric, Almiron, Plasil, Boateng, Petkovic. All.: Pellegrino

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Raimondi, Benalouane, Bellini, Brivio (46′ Caldara); Kone, Cigarini (65′ Olausson), Baselli; Moralez, Denis, Brienza (62′ Bentancourt).
A disp.: Frezzolini, Nica, Scaloni, Bonaventura, Estigarribia, Giorgi, Migliaccio, De Luca. All.: Colantuono

Ammoniti: Izco, Cigarini, Kone.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

Catania-Atalanta: 24 rossazzurri convocati. Prima volta per Dragan Lovric

pellegrino99

In vista del match contro l’Atalanta, in programma domani al “Massimino”, il tecnico Maurizio Pellegrino ha convocato 24 giocatori.
Nella lista figurano quattro giocatori della formazione Primavera: Fabio Aveni, Sergio Garufi, Simone Caruso e il difensore croato Dragan Lovric (classe 1996) alla sua prima convocazione in assoluto.
Assenti Spolli e Barrientos infortunati e Peruzzi squalificato.

Portieri: 35 Ficara, 1 Frison.
Difensori: 14 Bellusci, 34 Biraghi, 31 Cabalceta, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 30 Lovric, 18 Monzon.
Centrocampisti: 4 Almiron, 19 Castro, 39 Garufi, 13 Izco, 10 Lodi, 8 Plasil, 15 Rinaudo.
Attaccanti: 29 Aveni, 9 Bergessio, 23 Boateng, 36 Caruso, 7 Fedato, 11 Leto, 32 Petkovic.

Probabile formazione:

(4-3-3): Frison; Bellusci, Legrottaglie, Gyomber, Monzon; Izco, Plasil, Rinaudo; Castro, Bergessio, Leto.