Pro Vercelli-Catania 3-2: dieci contro dieci e capitombolo

rosina_vercelli                     Rosina dopo il calcio di rigore (Foto: ilcalciocatania.it)

La trasferta in terra piemontese non poteva andare peggio: i rossazzurri lasciano i tre punti alle “Bianche Casacche” senza sapere sfruttare il vantaggio numerico dopo l’espulsione di Cosenza al 32′. Bisogna però dire che la Pro Vercelli aveva giocato molto bene la sua partita nella prima mezz’ora, mettendo in seria difficoltà il reparto arretrato etneo a cui spesso dovevano “aggregarsi” gli attaccanti.
Subito dopo il cartellino rosso a Cosenza è arrivato il vantaggio del Catania con un goal confezionato da Martinho, lanciato da Monzon. Si poteva e si doveva aumentare il bottino ma così non è stato. Fine primo tempo e tutti sotto la doccia.
Forse si è rinfrescato di più il tecnico Scazzola che è riuscito nell’intento di limitare i danni e far ripartire i suoi giocatori con contropiedi micidiali.
Tanti falli di reazione, tra questi ecco quello di Sauro giunto al secondo giallo per un duro intervento su Scavone: Nasca lo espelle e  si torna in dieci contro dieci. Subito dopo, Marchi, lasciato troppo solo, segna per il pareggio della Pro Vercelli.
Al 71′ arriva il raddoppio dei padroni di casa su calcio piazzato: Belloni è il più rapido a staccare e infilare Frison. Il momentaneo pareggio segnato da Rosina su rigore procurato da Martinho, fa sperare in un possibile ritorno del Catania. Ma così non è.
Ci pensa dunque Ronaldo a regalare la vittoria ai bianchi con una magia su calcio di punizione.
Era capitato contro il Lanciano ed è ricapitato ieri. Non si può pretendere di risalire di categoria se non esistono tutte le giuste prese di posizione.
La prossima sarà ancora una trasferta, in uno stadio molto “caliente” contro un avversario di forte caratura: il Perugia.

Il tabellino del match (3-2)

Maracatori: 33′ Martinho, 60′ Marchi, 71′ Belloni, 78′ rig. Rosina, 82′ Ronaldo

PRO VERCELLI (4-3-3): Russo; Germano, Cosenza, Coly, Scaglia; Matute (34′ Bani), Scavone, Ronaldo; Di Roberto (67′ Ragatzu), Marchi, Belloni (80′ Liviero).
A disp.: Anacoura, Emmanuelo, Castiglia, Gomes, Ferri, Beretta. All.: Cristiano Scazzola

CATANIA (4-2-3-1): Frison; Peruzzi, Spolli, Sauro, Monzon; Calello (87′ Garufi), Rinaudo; Martinho, Rosina, Castro (68′ Marcelinho); Cani (83′ Leto)
A disp.: Ficara, Capuano, Escalante, Jankovic, Parisi, Barisic,. All.: Maurizio Pellegrino.

Ammoniti: Castro, Marchi, Coly, Rinaudo, Sauro, Ragatzu.
Espulsi Cosenza e Sauro.

Arbitro: Luigi Nasca di Bari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...