Catania-Latina 1-0: decide Calaiò. Pessimo arbitraggio di Roca

calaio_emanueleSoffre ma alla fine porta via i tre punti: per il Catania è questa la cosa più importante. E lo diventa molto di più se si gioca anche contro un arbitro (Roca) palesemente in difficoltà e mal coadiuvato dai suoi assistenti.
Partiamo dal momento migliore, ovvero il calcio di punizione magistralmente battuto da Calaiò che produce il goal-partita. Un capolavoro da poco lontano dal vertice dell’area di rigore che ha beffato il portiere Farelli.
Il Latina si era reso pericoloso pochi minuti prima con un tiro al volo di Valiani salvato miracolosamente da Rolin, oggi uno dei migliori in campo.
Che i nerazzurri fossero una squadra “rognosa” lo si era già scritto in base ai 5 pareggi ottenuti in trasferta, ma oggi sono stati contenuti egregiamente in una gara ricca di agonismo dove i rossazzurri non si sono risparmiati.
Alla mezz’ora bella involata di Rosina, oggi autentico spauracchio dei pontini per velocità e dribbling, scambio con Leto che restituisce la palla e tiro del numero 10 che va di poco alto.
Occasione anche per Almiron su appoggio all’indetro di Leto, tiro da fuori che va di poco a lato.
In apertura di ripresa il Latina tenta forsennatamente di recuperare il pari e ci va vicino in un paio di occasioni ma Frison sventa la minaccia confermando uno stato di forma in netto miglioramenteo: suo un intervento risolutore con tanto di smanacciamento su tre avversari pronti a insaccare il pallone.
L’occasione più nitida per il Catania arriva con Escalante al 53′: dopo uno scambio con Calaiò, il “Gonzalino” si fa inspiegabilmente parare il tiro dal portiere del Latina.
Al 71′ Almiron prova la botta da lontano ma ancora Farelli respinge. Il Latina attacca, il Catania risponde in contropiede un po’ confuso ma riesce comunque ad evitare le incursioni avversarie e a infondere paura.
Due minuti dopo Calaiò viene atterrato ma l’arbitro Roca, invece di concedere il rigore, ammonisce il centravanti per simulazione.
Al minuto 87 si crea una rissa a centrocampo: Escalante (già diffidato), reo di aver colpito un avversario, viene ammonito.
Si arriva al recupero con un Latina che tenta l’assalto ma i rossazzurri riescono ad allontanare ogni tentativo e portano via i tre punti meritatamente.
In considerazione che gli avversari non erano 11 ma ben 13 (involontariamente anche arbitro e assistente di linea), si può guardare al futuro più a testa alta in attesa della sfida esterna di sabato prossimo contro la Ternana.
Nel frattempo godiamoci finalmente la parte sinistra della classifica.

Il tabellino del match

Marcatore: 10′ Calaiò

Catania (4-4-2): Frison; Sauro, Rolin, Capuano, Monzon; Escalante, Almiron (78′ Calello), Rinaudo, Rosina; Calaiò, Leto (86′ Çani).
A disp: Terracciano, Parisi, Ramos, Garufi, Chrapek, Odjer, Jankovic, Marcelinho. All. Sannino

Latina (3-5-2): Farelli; Brosco, Cottafava, Dellafiore; Valiani, Crimi, Viviani, Bruno, Rossi (65′ Almici); Petagna (69′ Sforzini), Pettinari (74′ Doudou).
A disp: Mazzoleni, Milani, Bruscagin, Ricciardi, Sbaffo, Paolucci. All. Breda

Ammoniti: Almiron, Capuano, Calaiò, Escalante (Catania); Dellafiore, Doudou (Latina).

Arbitro: Roca di Foggia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...