Archivi categoria: Cronaca

Catania-Inter 2012/13: radiocronaca e diretta web

catania_inter2013Seconda giornata di campionato che vede i rossazzurri tornare al “Massimino” per incontrare l’Inter di Mazzarri.
In vista del match, è apparso il seguente comunicato sul sito ufficiale:
“Il Calcio Catania S.p.A. rende noto che in occasione della gara Catania-Inter, in programma domenica 1° settembre alle 20.45 allo stadio Angelo Massimino, l’ingresso sarà consentito a partire dalle 18.45, orario d’apertura dei “cancelli”. In considerazione della notevole affluenza, il Calcio Catania consiglia agli spettatori in possesso di valido titolo d’accesso di recarsi allo stadio con congruo anticipo rispetto all’orario d’inizio della gara. Gli sportelli dei botteghini di Piazza Spedini saranno in funzione, esclusivamente per la consegna degli accrediti confermati, a partire dalle 17.00: per il ritiro, sarà necessario esibire un documento d’identità”.

Il tabellino del match (0-3)

Marcatori: 19′ Palacio, 56′ Nagatomo, 80′ R.Alvarez.

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Monzon; Izco (42′ Lopez), Tatchtsidis, Almiron; Castro, Bergessio, Leto (68′ Doukara).
A disp.: Frison, Ficara, Gyomber, Bellusci, Freire, Rolin, Cabalceta, Petkovic, Boateng, Barrientos. All.: Maran

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus; Jonathan (83′ Wallace), Guarin (67′ Belfodil), Cambiasso, Kovacic (45′ Taider), Nagatomo; Alvarez; Palacio.
A disp.: Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Rolando, Pereira, Olsen, Mudingayi, Kuzmanovic, Icardi. All.: Mazzarri

Arbitro: Antonio Damato di Barletta

Ammoniti: Nagatomo, Spolli, Andujar, Doukara.

 

Radiocronaca su Radio Cuore (info nella pagina)

Webronaca in tempo reale su Datasport

Annunci

Solidarietà per l’Emilia colpita dal sisma

Il nostro blog si unisce al dolore dei familiari delle vittime del sisma che ha colpito l’Emilia , invitando alla solidarietà tutti gli sportivi attraverso il numero 45500 per inviare 2 euro con sms o da telefono fisso.

Incidenti Siracusa-Catania, arrestati 3 teppisti

Immagine d'archivio

SIRACUSA – Due palermitani e un siracusano sono stati arrestati da polizia e carabinieri a Siracusa con l’accusa di aver preso parte all’aggressione di un piccolo gruppo di carabinieri impegnati nei servizi di ordine pubblico, per l’amichevole di calcio Siracusa-Catania, che si è disputata ieri sera, nello stadio ‘Nicola De Simone’ di Siracusa.

Gli agenti della Mobile hanno arrestato due 30enni, Ivan Randazzo e Danilo Alongi, entrambi palermitani: i due sono stati sottoposti anche al Daspo. Stamattina, poi, si è consegnato ai carabinieri il siracusano Gianluca Davì, 33 anni. Tutti e tre sono stati rinchiusi nel carcere siracusano di Cavadonna, con le accuse di concorso in resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale e rapina.

Secondo gli investigatori, i due palermitani facevano parte di un più ampio gruppo, proveniente dal capoluogo siciliano e formato da circa 50 tifosi palermitani gemellati con la tifoseria del Siracusa, che sono entrati in contatto con i tifosi catanesi.

continua su “La Sicilia Web

Serie A: si torna a giocare (finalmente)

Damiano Tommasi (Foto ANSA)

La Serie A inizia il 10 settembre, dopo la pausa per la Nazionale. E’ stato trovato l’accordo tra A.I.C.  e Lega Calcio.  Scongiurato dunque il pericolo di un nuovo slittamento delle partite che avrebbe messo a disagio il mondo calcistico, in particolare gli sportivi che onestamente amano seguire la loro squadra del cuore.
Damiano Tommasi, presidente dell Associazione Italiana Calciatori, ha confermato ufficialmente che “la voglia dei calciatori di tornare in campo è forte”, quindi si inizia a giocare sin dal prossimo venerdì 9 settembre, con l’anticipo Milan-Lazio.
Rimane la questione sull’articolo 7 del contratto collettivo (la controversia sugli allenamenti differenziati per i calciatori fuori rosa) ma secondo lo stesso Tommasi è probabile che si trovi una soluzione anche su questo aspetto.

Ufficiale: è sciopero. La serie A non parte

di Antonio Maglie

L’ultimo tentativo per salvare in extremis il campionato è fallito. Tommasi aveva proposto una mediazione, cioè un contratto temporaneo fino al 30 giugno 2012, ma la Lega ha detto no. Il presidente dell’Aic: «Ci dispiace, abbiamo fatto di tutto»

(continua sul Corriere dello Sport)

Sciopero calciatori Serie A, un insulto all’Italia

Damiano Tommasi (Foto ANSA)

“Tommasi: che figuraccia. Abete: sempre più da dimissioni. L’assurdo sciopero dei calciatori
“Contributo di solidarietà ed organizzazione da parte dello staff tecnico degli allenamenti dei giocatori, ovvero dei fuori rosa. Sono questi due i punti che separano, ad ora senza possibilità di tregua, la Lega di Serie A  e l’Aic (Associazione italiana calciatori). Qualora non si dovesse raggiungere alcun accordo su questi due aspetti la prima giornata della Serie A 2011/12 salterebbe inesorabilmente”.

Questo virgolettato è soltanto la presentazione dell’eccellente articolo redatto da Matteo Torti per CronacaMilano.it.
Da leggere fino in fondo in per poter conoscere ogni minimo dettaglio della controversia tra Lega A e AIC.
( continua a leggere)

Catania, idea Sorensen. Milazzo-Catania con la tessera del tifoso. Atalanta stangata.

Silvestre al Palermo, il Catania punta Sorensen?

Sorensen, possibile sostituto in difesa.

Come si legge su Repubblica, “Il Palermo ha indirettamente ufficializzato l’acquisto del difensore centrale argentino Matias Silvestre, proveniente dal Catania. Il club rosanero, con una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, ha voluto fare il punto sulla campagna acquisti e sulle cifre spese finora per acquistare i cartellini dei calciatori, fra i quali risulta appunto Silvestre che – secondo il Palermo – è costato 7 milioni e 300 mila euro”.
Sembra, stando alle voci di mercato, che il nome del suo sostituto è Frederick Sorensen della Juventus. Il difensore danese, classe ’92, è molto seguito da Lo Monaco e potrebbe essere un validissimo arrivo per la difesa rossazzurra.

Scommessopoli: maxi stangata per l’Atalanta

I giudici di primo grado hanno accolto completamente l’impianto accusatorio del Procuratore Stefano Palazzi emettendo una sentenza di condanna che penalizzerà l’Atalanta di 6 punti nel prossimo campionato di Serie A.
3 anni e 6 mesi di squalifica per il capitano degli orobici Cristiano Doni e 3 anni per il suo compagno Manfredini.
Pesanti i verdetti per Beppe Signori e l’ex portiere di Cremonese e Benevento, Marco Paoloni, squalificati per cinque anni “con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Federazione italiana gioco calcio”, ovvero radiazione.
Tra il 17 e il 18 agosto, la Corte federale dovrà pronunciarsi definitivamente.

Amichevole Milazzo-Catania: serve la Tessera del Tifoso!

Continua la prevendita dei tagliandi validi per assistere alla sfida Milazzo-Catania che si disputerà mercoledì 10 agosto alle ore 20.45, allo stadio ‘Grotta Polifemo’ di Milazzo.
E’ possibile acquistare i biglietti:
A Catania presso il punto vendita  Ticket’s-BOXOFFICE, Via Giacomo Leopardi, 95 – Tel. 095.7225340
A Milazzo presso il Clap Cafè di via Francesco Crispi 24, e Internet Point Bet 1128, di via A. Manzoni, 14.
La prevendita si concluderà oggi alle ore 18.

Questi i prezzi dei tagliandi comprensivi di diritto di prevendita:

Tribuna coperta: euro 11.50
Gradinata: euro 6.50.
Settore ospiti: euro 6.50.

Si informa, inoltre, che tutti i residenti nella provincia di Catania, potranno acquistare i tagliandi solo ed esclusivamente nel punto vendita di Via G.Leopardi(CT) e dovranno presentarsi, necessariamente, muniti di Tessera del Tifoso.