Archivi categoria: Serie B

Il Catania di Marcolin al lavoro. Voci di calciomercato

bellomo_nicolaDopo l’annuncio ufficiale dell’arrivo del nuovo tecnico Dario Marcolin e del direttore sportivo Daniele Delli Carri, i rossazzurri sono già al quinto giorno di allenamento.
Oggi, a Torre del Grifo, fase iniziale dedicata alla messa in azione e seguita da una partita con le mani. Successivamente, prolungate esercitazioni offensive e partitella.
Domani pomeriggio ultima seduta settimanale.

Voci di calciomercato

Fino a ieri, per i probabili rinforzi rossazzurri, erano fatti i nomi di Troianiello e Pazienza.
Il Corriere dello Sport aveva anche annunciato l’ipotesi Rafal Wolski, centrocampista classe ’92 e nazionale polacco in prestito al Bari dalla Fiorentina.
Ma i nomi che si fanno più spazio nelle ultime ore sono quelli di Nicola Belmonte (difensore classe ’87 dell’Udinese) e Nicola Bellomo (nella foto, centrocampista classe ’91 del Chievo).

Annunci

Il Catania riparte da Marcolin: il messaggio di Pulvirenti

marcolin_ufficialeEra ormai da giorni che le voci circolavano sul web e proprio ieri, Dario Marcolin (foto calciocatania.it) è ufficialmente diventato il nuovo tecnico rossazzurro.
Questo il comunicato del sito ufficiale:
Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall’incarico di Responsabile tecnico della prima squadra il signor Maurizio Pellegrino, che ricoprirà nuovamente la carica di Responsabile del Settore Giovanile rossazzurro. La conduzione tecnica della prima squadra viene affidata all’allenatore Dario Marcolin, già vice di Sinisa Mihajlovic nella stagione agonistica 2009/10, caratterizzata da un ottimo girone di ritorno del Catania. Dario Marcolin sarà assistito dall’allenatore in seconda Enrico Annoni, Giuseppe Irrera assume il ruolo di collaboratore tecnico.

Ancora dal sito ufficiale, il messaggio del presidente Antonino Pulvirenti:
A Torre del Grifo, in occasione del primo allenamento del 2015, il Presidente sottolinea così l’importanza del momento: “Per la prima squadra inizia oggi un nuovo anno di lavoro, da vivere con il massimo impegno e con un grande senso di responsabilità: quella rispecchiata dalla classifica attuale non è la nostra dimensione, lo diciamo sempre e tanti lo dicono di noi, ma non è certamente il momento dei pronostici, per questo il Catania sceglie oggi il silenzio. Ringraziamo sinceramente, al di là delle formalità, Maurizio Pellegrino: in un momento di emergenza calcistica ha dimostrato di essere un professionista preparato, serio, coscienzioso e legato emotivamente al club. Accogliamo con fiducia mister Marcolin, un allenatore giovane ed ambizioso ma già apprezzato a Catania, giunto con grande entusiasmo e notevoli motivazioni, le stesse del vice Annoni. Buon anno e buon lavoro a tutti”.

Catania-Carpi 0-2: crisi profonda per i rossazzurri terzultimi. Arriva Liverani?

carpi_digaudioIl baby-Catania di Pellegrino viene contenuto per tutto il primo tempo dai biancorossi di Castori che preparano a sferrare i colpi decisivi nella ripresa.
Ci pensano  Di Gaudio (foto Lapresse) e Inglese a chiudere un match dal risultato già scritto a causa delle numerose assenze tra i rossazzurri.
Per il Catania non poteva chiudersi peggio il girone d’andata: terzultimo, in condominio col Crotone, e peggior difesa dopo il Trapani.
Si fa sempre più concreta l’ipotesi dell’arrivo di Liverani sulla panchina rossazzurra.

Il tabellino del match (primo tempo 0-0)

Marcatori: 56′ Di Gaudio, 80′ Inglese

Catania (4-3-3): Frison; Parisi, Sauro, Rolin, Monzon; Escalante, Calello, Odjer (70′ Gallo); Rossetti (55′ Cani), Calaiò, Castro (87′ Piermarteri).
A disp.: Terracciano, Garufi, Ramos, Jankovic, Scapellato, Di Grazia. All.: Pellegrino.

Carpi (4-4-1-1): Gabriel; Struna, Suagher, Gagliolo, Letizia; Porcari, Lollo, Bianco, Pasciuti (68′ Poli); Di Gaudio (68′ Lasagna); Mbakogu (79′ Inglese).
A disp.: Maurantonio, Sabbione, Gatto, De Silvestro, Mbaye, Embalo. All.: Castori.

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna

Ammoniti: Parisi, Odjer, Gallo, Monzon (CAT); Lollo, Struna, Gagliolo (CAR).

Risultati della 21ª giornata

Bari-Spezia 0-3
Avellino-Brescia 2-0
Catania-Carpi 0-2
Entella-Crotone 1-1
Frosinone-Vicenza 1-0
Lanciano-Bologna 1-2
Modena-Latina 0-0
Perugia-Cittadella 3-1
Pro Vercelli-Trapani 1-0
Varese-Ternana 2-0
Livorno-Pescara 1-2

Classifica girone d’andata

Carpi 43
Frosinone 34
Bologna 34
Spezia 33
Avellino 32
Livorno 31
Virtus Lanciano 30
Pro Vercelli 30
Trapani 30
Perugia 29
Pescara 28
Modena 27
Vicenza 27
Ternana 25
Bari 25
Virtus Entella 24
Brescia 23
Varese 22
Catania 21
Crotone 21
Latina 20
Cittadella 19

Classifica marcatori
12 Granoche (Modena), Maniero (Pescara), Castaldo (Avellino)
11 Calaiò (Catania), Marchi (Pro Vercelli), Mbakogu (Carpi)
10 Caracciolo (Brescia), Catellani (spezia)
9 Mancosu (Trapani), Melchiorri (Pescara)

Catania-Carpi: le probabili formazioni

cataniacarpi14Le probabili formazioni

Catania (4-3-3)
: Frison; Parisi, Sauro, Rolin, Monzon; Escalante, Odjer, Calello; Rossetti, Calaiò, Castro. All. Pellegrino

Carpi (4-4-1-1): Gabriel; Struna, Suagher, Gagliolo, Letizia; Pasciuti, Porcari, Bianco, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu. All. Castori.

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna

Catania-Carpi: tra squalifiche e infortuni Pellegrino convoca 21 rossazzurri. Dirige Fabbri

M.PellegrinoIl Giudice Sportivo ha reso noti i provvedimenti successivi alla ventesima giornata: squalificati i quattro calciatori rossazzurri espulsi nel corso della gara con il Cittadella.
Inflitte due giornate di stop a Sebastian Leto, sanzione di un turno per Michal Chrapek, Fabian Rinaudo e Nicolas Spolli, quest’ultimo ammonito con diffida come l’allenatore Maurizio Pellegrino.
Prospetto disciplinare aggiornato:
Calciatori squalificati: Sebastian Leto (2 giornate), Michal Chrapek (1), Fabian Rinaudo (1), Nicolas Spolli (1).
Calciatori diffidati: Sergio Almiron, Adrian Calello, Lucas Castro, Norbert Gyomber, Sebastian Leto, Alessandro Rosina e Nicolas Spolli.

Maurizio Pellegrino ha convocato 21 giocatori per la sfida in programma domani alle 15.00 contro il Carpi.
Portieri: 12 Ficara, 1 Frison, 22 Terracciano.
Difensori: 18 Monzon, 28 Parisi, 33 Ramos, 5 Rolin, 15 Sauro.
Centrocampisti: 16 Calello, 19 Castro, 8 Escalante, 32 Gallo, 13 Garufi, 27 Jankovic, 39 Odjer, 25 Piermarteri, 41 Scapellato.
Attaccanti: 9 Calaiò, 17 Çani, 30 Di Grazia, 34 Rossetti.

A dirigere il match sarà il sig. Michael Fabbri di Ravenna.
Assistenti: Alessio Tolfo (Pordenone) e Ciro Carbone (Napoli).
Quarto ufficiale: Luigi Nasca di Bari.
Osserv. arbitrale: Massimo Arena (Palermo).

Catania-Carpi, sfida inedita. Conosciamo l’avversario. Classifica attuale

massimino1Domenica prossima al “Massimino”, alle ore 15,00, si disputerà Catania-Carpi, match valevole per la 21ª giornata del campionato di Serie B.
E’ una sfida inedita quella tra gli etnei, sprofondati al 18° posto, e gli emiliani primi in classifica.

Conosciamo il Carpi

Il Carpi Football Club 1909 ha raggiunto la sua prima storica promozione in Serie B nella stagione 2012/13 sotto la guida tecnica di Fabio Brini, chiudendo il campionato al terzo posto di Lega Pro (prima divisione) piazzandosi ai play-off.
Sbarazzandosi del Südtirol nelle semifinali e del Lecce in finale, ha ottenuto la promozione nel campionato cadetto.
Alla sua seconda partecipazione, sotto la guida tecnica di Fabrizio Castori, i biancorossi si ritrovano solitari al primo posto in classifica con 40 punti, a +9 dalle tre inseguitrici Frosinone, Livorno e Bologna.
Questi i numeri: 11 vittorie, 7 pareggi, 2 sconfitte; 37 goal segnati, 18 subiti.
I biancorossi non perdono una gara dal 12 ottobre scorso: Avellino-Carpi 1-0 all’ ottava giornata. La striscia di risultati utili positivi è dunque di 12 giornate.
Questi i giocatori del Carpi andati a segno: Mbakogu (11 reti), Gagliolo e Inglese (5), Concas (3), Bianco, Di Gaudio, Letizia e Poli (2), Lasagna, Lollo, Pasciuti, Romagnoli e Struna (1).
Nel turno precedente il Carpi ha battuto in casa il Perugia col risultato di 4-0. Reti di Pasciuti, Mbakogu, Struna e Inglese.
Questa la formazione schierata contro gli irpini
(4-3-3): Gabriel; Struna (41’ st Sabbione), Suagher, Gagliolo, Letizia; Lollo (23’ st Mbaye), Porcari, Bianco; Concas, Mbakogu (35’ st Inglese), Di Gaudio.

Classifica attuale
Carpi 40
Frosinone 31
Livorno 31
Bologna 31
Virtus Lanciano 30
Spezia 30
Trapani 30
Avellino 29
Pro Vercelli 27
Vicenza 27
Modena 26
Perugia 26
Pescara 25
Ternana 25
Bari 25
Brescia 23
Virtus Entella 23
Catania 21
Crotone 20
Cittadella 19
Latina 19
Varese 19

Classifica marcatori
12 Granoche (Modena)
11 Castaldo (Avellino), Mbakogu (Carpi), Calaiò (Catania)
10 Caracciolo (Brescia), Marchi (Pro Vercelli), Maniero (Pescara)
9 Mancosu (Trapani), Catellani (Spezia), , Melchiorri (Pescara)
8 Ciano (Crotone), Ciofani (Frosinone), Curiale (Frosinone), Vantaggiato (Livorno)
7 Neto Pereira (Varese), Falcinelli (Perugia) Caputo (Bari), Sgrigna (Cittadella).

I marcatori rossazzurri
11 reti: Calaiò
6 reti: Rosina
3 reti: Martinho, Çani
2 reti: Leto, Rinaudo
1 rete: Escalante, Sauro, Marcelinho, Chrapek.

Cittadella-Catania 3-2: suicidio rossazzurro e girandola di espulsioni

pulvirenti_ninoE’ finito nel peggiore dei modi il match Cittadella-Catania, con i rossazzurri che sono entrati in campo con umore rinunciatario, lasciando ogni iniziativa ai padroni di casa.
Il vantaggio dei veneti è arrivato subito con Sgrigna che oggi ha realizzato una tripletta mettendo in ambasce l’intera squadra. La reazione degli etnei è arrivata molto tardi con Calaiò e la sua doppietta (secondo goal su rigore).
Nel finale lo show dell’arbitro Maresca che ha esibito ben 5 cartellini rossi (compreso quello al tecnico Pellegrino).
A parte la classifica che adesso diventa drasticamente pericolosa, c’è il problema del prossimo incontro al “Massimino”, domenica prossima, contro il Carpi capolista.
Intanto continua lo sciopero degli ultras, esasperati dalla filosofia (o meglio dire non filosofia) della società.

Il tabellino del match (primo tempo 1-0)

Marcatori: 4′, 54′ e 59′ Sgrigna, 79′ e 84′(rig.) Calaiò

Cittadella (4-3-1-2): Valentini; De Leidi, Pellizzer, Scaglia, Barreca; Rigoni, Busellato (74′ Benedetti), Paolucci, Minesso (65′ Pecorini), Sgrigna (60′ Gerardi), Coralli.
A disp.: Pierobon, Donazzan, Cappelletti, Amato,  Palma, Mancuso. All. Foscarini

Catania (4-3-3): Frison; Parisi, Rolin, Spolli, Ramos; Chrapek, Rinaudo, Escalante (55′ Castro); Leto (55′ Rossetti), Çani (63′ Calello), Calaiò.
A disp.: Terracciano, Jankovic, Gallo, Piermarteri, Scapellato, Marcelinho. All. Pellegrino

Ammoniti: Minesso, Barreca, Gerardi (Cittadella); Rinaudo, Escalante, Rolin, Spolli (Catania).

Espulsi: al 51′ Rinaudo, all’ 88′ Chrapek, al 91′ Spolli, al 92′ Leto (dalla panchina).

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli.