Archivi tag: coppa italia catania

Verso Catania-Udinese: precedenti e news

Barrientos,la password per la salvezza.

El Pitu sta per tornare

Dopo l’eliminazione dalla ormai snobbatissima (e inutile) Coppa Italia, Mihajlovic prepara il gruppo ad un’altro impegno di peso.
L’ospite di domenica prossima si chiama Udinese e si è distinto per aver eliminato il rinunciatario Milan nella stessa competizione.
La rosa è ormai al gran completo (fatta eccezione per Marchese e Barrientos) e ne frattempo è arrivato il transfer per Maxi Lopez che, con molte probabilità, partirà dalla panchina.
Negli ultimi allenamenti si è rivisto Fabio Sciacca insieme a Barrientos: entrambi hanno giocato nelle partitelle organizzate nel corso delle sedute di allenamento.
Il tridente anti Udinese sarà formato da Mascara, Martinez e uno tra Llama e Morimoto.

I precedenti in serie A

Catania-Udinese è stata giocata in serie A, allo stadio “Massimino”, sette volte.
Il bilancio vede favoriti i rossazzurri con 5 vittorie e 2 sconfitte:
13 le reti del Catania contro le 4 dei friulani.

Questi i dettagli:

1954/55: 5-0 (17′ Bassetti, 21′,54 e 67′ Ghiandai, 89′ Spikofski)
1960/61: 3-0 (32′ Prenna, 36′ e 39′ Calvanese)
1961/62: 2-0 (1′ Calvanese, 44′ Tenaglia)
1983/84: 0-2 (70′ e 90′ Zico)
2006/07: 1-0 (68’ Spinesi)
2007/08: 2-0 (8′ e 86′ Mascara)
2008/09: 0-2 (13′ Sanchez, 82′ Quagliarella)

L’arbitro: Andrea Romeo

Torna a dirigere il Catania il sig. Andrea Romeo, 39 anni, della sezione di Verona.
Di professione agente di commercio, Romeo ha esordito in serie A il 29 maggio 2005 in Messina-Livorno (1-1).
Nell’attuale stagione ha già diretto il Catania per due volte, entrambe in trasferta: Bari-Catania (0-0) e Palermo-Catania (1-1)
Romeo aveva anche arbitrato un Catania-Udinese nel campionato 2007/08, finito 2-0 per i rossazzurri.
Ad affiancarlo ci saranno i guardalinee Stefano Ayroldi di Molfetta (BA) e Paolo Calcagno di Nichelino (TO).
Quarto uomo il sig. Maurizio Ciampi di Roma.

Queste le altre designazioni arbitrali:

Bari-Palermo: Andrea De Marco di Chiavari (Sabato ore 18)
Napoli-Genoa: Emidio Morganti di Ascoli Piceno (Sabato ore 20.45)
Cagliari-Fiorentina: Paolo Valeri di Roma
Chievo-Bologna: Marco Guida di Torre Annunziata
Milan-Livorno: Matteo Simone Trefoloni di Siena
Parma-Inter: Mauro Bergonzi di Genova
Roma-Siena: Leonardo Baracani di Firenze
Sampdoria-Atalanta: Domenico Celi di Campobasso
Juventus-Lazio: Massimiliano Saccani di Mantova (Domenica ore 20.45)

Annunci

Catania: domani ultima amichevole e rientro alla base

Gennaro Sardo: il ritorno

Gennaro Sardo: il ritorno

Sta per concludersi il ritiro del team etneo ad Assisi.
Sabato 8 agosto, allo stadio “Comunale” di Bastia Umbra, i rossazzurri incontreranno l’AC Bastia 1924, squadra che milita nel campionato Eccellenza.
L’appuntamento è fissato per le ore 15.30 e sarà l’ultimo test per il tecnico Atzori e i suoi ragazzi in fatto di amichevoli.
Lunedì prossimo, infatti, la squadra tornerà a Massannunziata in vista dell’impegno di Coppa Italia del 15 agosto.
C’è atmosfera di serenità attorno al gruppo, a partire dal rispetto verso Gianluca Atzori che ha riportato il gioco maschio a Catania e che annulla il ricordo del suo predecessore.
La difesa appare il reparto più potenziato, compresi i portieri Andujar e Campagnolo che si sono permessi il lusso di parare dei rigori anche in partitelle amichevoli.
Grande rivincita per Sardo che torna dal prestito al Chievo galvanizzato e più deciso a combattere, offrendo interessanti spunti ai compagni del reparto avanzato e, talvolta, scorrazzando per la fascia fino a diventare pericoloso per gli avversari. Due reti nell’arco di quattro giorni sono un ottimo biglietto da visita.
Centrocampo anch’esso completo se si considera, dopo il colpaccio Ricchiuti, la presenza di Ledesma e Barrientos che giocheranno a campionato in corso innalzando il tasso tecnico della squadra.
In grande spolvero Catellani, degno sostituto di Mascara quando “il folletto di Caltagirone” non è in giornata ottimale come accaduto finora.
Plasmati si è generosamente ritagliato uno spazio di prestigio facendo ricordare che per un attaccante della sua mole non è decisiva la velocità quanto lo sia la collocazione al giusto posto.
Fabio Sciacca si rivela puledro purosangue, dotato di fantasia, cervello e piedi ottimi. Anche se per adesso non è stato convocato nella Nazionale Under21, siamo sicuri che un posto d’onore per lui arriverà presto. Magari nella Nazionale A.
Deludono Morimoto e Martinez, ma è decisamente biologico per il giapponesino (che tornerà pungentissimo in campionato) e un po’ egoistico per l’uruguagio che finora ha preferito acrobazie circensi col pallone al gioco di squadra.
In attesa dell’ultimo esplosivo colpo di mercato (che, attenzione, potrebbe anche arrivare a gennaio), non ci resta che dare il “bentornati” ai nostri beniamini.

Morimoto: “Doppia cifra per me”. Le amichevoli del Catania. Torna Greene.

morimototL’entusiasmo di “Maremoto”

Takayuki Morimoto, nonostante la sua giovane età e il fantastico campionato appena concluso, rimane sulla Terra ma si concede qualche obiettivo:
“Devo segnare di più, arrivare in doppia cifra sarebbe bello ma non firmerei per chiudere a quota 10. Quello che sto iniziando il mio quarto anno in Italia, non sono più un esordiente, ma so che devo crescere ancora ed è normale che adesso io abbia maggiori responsabilità. Il paragone del mister, che mi ha accostato a un grande attaccante italiano come Montella per scelta di tempo, mi è piaciuto davvero tanto e lo ringrazio. Credo che il calcio italiano sia più difficile da quello inglese e quello spagnolo, soprattutto per un attaccante: qui i difensori sono più furbi”.

Si rivede Serginho Greene

Intanto, sul fronte Calciomercato, riappare Serginho Greene: il suo agente Stefan Jansen ha dichiarato che il Bari ha deciso di non comprarlo e quindi sembra che un suo accordo col Catania possa concludersi in brevissimo tempo.
Altri rumors per Spolli, in forza ai Newell’s Old Boys, il cui prezzo è di circa 1,5 milioni. Ma rimangono sempre quei due colpi segreti che Lo Monaco renderà noti solo ad accordi conclusi.

Tempo di amichevoli

Soltanto pochi giorni separano il Catania dall’inizio di una serie di amichevoli prima del campionato di serie A 2009/10.
La prima, domenica sera 19 luglio, è decisamente una sfida di cartello. I rossazzurri giocheranno infatti a Istanbul contro il Besiktas.

Si continuerà mercoledì 22 luglio, alle ore 18, ad Assisi, ore 18, contro l’ACD Assisium, formazione della seconda categoria locale.

Ancora allo Stadio Comunale degli Ulivi “Enzo Boccacci” di Assisi, giovedì 23 luglio (ore 18), contro i rumeni del Ceahlaul Piatra Neamt (Liga 1 Romania).

Domenica 26 luglio alle 14,30, altra interessante amichevole al “Galgenwaard Stadium” di Utrecht: FC Utrecht-Catania.

Si ritornerà ad Assisi per giocare giovedì 30 luglio alle 17,30 contro il Grosseto.

Poi, finalmente, rientro alla base per il tanto atteso triangolare “Dahlia Cup” che si terrà domenica 2 agosto al  “Massimino” (ore 21), con Cagliari, Fiorentina e Catania.

Mercoledì 5 agosto, rossazzurri di scena all’Adriatico per confrontarsi col Pescara (ore 21) che attualmente milita in Prima Divisione.

L’ultima amichevole verrà disputata giovedì 6 agosto a Ferrara (ore 20,30) contro la Spal, per poi proiettarsi alla sfida di Coppa Italia il 15 agosto.