Archivi tag: inter napoli

Fantacalcio 2010/11: i consigli per la 18ª giornata

Salve a tutti i fantallenatori e buon inizio d’anno fantacalcistico.
Siamo al 18° turno di serie A che vede molti assenti e molti rientri, come sempre.
Mi limito a “consigliare” alcuni nomi che non tutti magari prendono troppo in considerazione, ma resta ovvio che i bomber vanno sempre inseriti quindi andiamo!

Juventus-Parma
Oltre ai soliti noti, mi aspetto un’ottima prova di Sorensen e il risveglio di Aquilani tra i bianconeri.
Valiani e Candreva i nomi scelti tra i ducali.

Bologna-Fiorentina
Nei bolognesi rientra Ramirez su cui punterei. Dentro anche Gimenez.
Tra i viola preferisco Ljajic e Kroldrup appena tornato e desideroso di far bene.

Brescia-Cesena
E’ il momento di Diamanti e Zebina: io li ho già schierati. Ci scommettereste?
Nei romagnoli la garanzia è Jimenez, l’altro nome è Parolo.

Cagliari-Milan
Gara non facile da pronosticare ma dovendo scegliere punterei forte su Nenè e Cossu per i sardi, Ambrosini e Seedorf per i rossoneri.

Genoa-Lazio
Toni ha bisogno di tornare al gol: lo inserirei insieme a Kaladze.
Nei biancocelesti torna Radu che metterei con Dias.

Lecce-Bari
Dopo la lunga squalifica ecco Chevanton che può fare scintille. Ottimo anche Piatti.
Tra i pugliesi mi fido molto di E. Rivas e Alvarez.

Palermo-Sampdoria
Sfida ai vertici e “per” i vertici: c’è da aspettarsi di tutto ma punto molto su Sirigu e Ilicic.
Dall’altra parte ok a Guberti e Lucchini.

Roma-Catania
Probabilmente Giampaolo cercherà di imbavagliare le fonti di gioco giallorosse. Per questo motivo preferisco scommettere su Juan e Riise.
Tra i rossazzurri attenzione a Gomez e Martinho.

Udinese-Chievo
Qui può accadere di tutto o di niente. Armero e Domizzi per i friulani, Constant e Andreolli per i veneti.

Inter-Napoli
Ultima assenza per Eto’o, non importa: Milito sa come riscattarsi dal pessimo inizio di stagione. Dentro  anche Stankovic, uno tra i più in forma.
Lavezzi potrebbe essere l’uomo anti-Inter. L’altro nome? Sosa.

I portieri

Storari (Juventus), Sirigu (Palermo), Handanovic (Udinese).

Buon divertimento e in bocca al lupo.

Louis Le Maccarron

Annunci

Catania-Lazio 1-1: il video. Risultati e classifica 4a giornata Serie A

Catania (4-3-2-1): Andujar, Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano, Delvecchio (66′ Ricchiuti), Carboni, Biagianti (81′ Plasmati), Mascara, Martinez (81′ st Izco), Morimoto.
A disp: Campagnolo, Bellusci, Llama, Augustyn. All. Atzori
Lazio (4-3-1-2): Muslera, Lichtsteiner, Diakite, Siviglia, Kolarov, Maur, Baronio, Matuzalem (79′ Cribari), Meghni (46′ st Cruz), Foggia (70′ st Perpetuini), Zarate.
A disp: Bizzarri, Inzaghi, Radu, Del Nero. All. Ballardini
Arbitro: Sig. Emidio Morganti
Marcatori: 12′ Martinez,  57′ Cruz

Secondo Ballardini è un punto d’oro per la Lazio, secondo gli incontentabili è un punto che va stretto al Catania.
Mi sento di dare ragione al tecnico laziale che ha dovuto subire gli assalti di una squadra quasi “in formissima” e che ha giocato il tutto per tutto pur di accaparrarsi il bottino pieno.
Complice l’inaspettata resurrezione del “Malaka” Martinez, migliore in campo, che sembrava avere ingerito peperoncino di Cayenna in dosi massicce e dal quale sono partiti palloni al fosforo, di quelli che (per intenderci) vengono giocati cerebralmente.
L’attaccante uruguagio segna anche la rete dell’ 1-0 infilando dalla distanza un destro che trafigge Muslera sotto l’incrocio dei pali. Da sottolineare il bel dialogo con Morimoto.
La reazione della Lazio è timida e passa dalle giocate di Foggia. Poi, all’inizio della ripresa, Cruz sostituisce Meghni e dopo dodici minuti realizza il pareggio di testa su assist di Foggia.
Negli spalti alcuni tifosi contestano il tecnico Atzori ma il Catania reagisce creando occasioni nitidissime con Potenza (palla a fil di palo), Martinez (palo pieno) e Morimoto (il suo quasi goal a Muslera battuto viene respinto da Lichtsteiner in scivolata).
Delvecchio (sostituito solo al 66′) e Mascara in giornata “no”. Nel finale c’è spazio per Plasmati e Izco che sostituiscono Biagianti e Martinez ma senza alcun profitto a livello tattico.

Qualche sbavatura a livello individuale, qualche errore tecnico ma prestazione collettiva decisamente superiore alle precedenti.
Cerchiamo dunque di vedere il bicchiere mezzo pieno in virtù del fatto che i progressi del gruppo si notano e che con un pizzico di fortuna in piu’ oggi saremmo a tre punti in classifica.
Per i nostri ragazzi è in vista la trasferta di Bergamo, mercoledì, contro un’Atalanta molto più inguaiata che ha dovuto esonerare il tecnico Gregucci facendo arrivare Antonio Conte. I tre punti non sarebbero utopia.

Le altre partite

Negli anticipi di sabato, il Napoli viene bloccato sullo 0-0 dall’Udinese, la Juventus vince con qualche difficoltà contro il Livorno.
Straordinari i poker di Bari (grazie al rientro di Barreto) e Sampdoria a spese di Atalanta e Siena. Il Chievo ridimensiona il Genoa battendolo per 3-1, altro tonfo del Palermo a Parma (decide l’ex Zaccardo), l’Inter vince a Cagliari con doppietta di Milito, la Roma supera la Fiorentina grazie alla doppietta di Totti e al goal di De Rossi.
Samp e Juve in tentativo di fuga e mercoledì sera ci saranno tre partite importantissime per il vertice della classifica: Fiorentina-Sampdoria, Genoa-Juventus, Inter-Napoli.

Risultati 4a giornata

Napoli-Udinese 0-0
Juventus-Livorno 2-0
Bari-Atalanta 4-1
Cagliari-Inter 1-2
Catania-Lazio 1-1
Chievo-Genoa 3-1
Milan-Bologna 1-0
Parma-Palermo 1-0
Sampdoria-Siena 4-1
Roma-Fiorentina 3-1

La classifica dopo la 4a giornata

Juventus e Sampdoria  12
Inter 10
Genoa 9
Parma, Fiorentina, Lazio e Milan 7
Bari, Chievo e Roma 6
Udinese 5
Palermo e Napoli 4
Siena 3
Bologna e Livorno 2
Catania e Cagliari 1
Atalanta 0

(Master Rush)

Risultati,classifica,video goal 14ª giornata di serie A

Il mese di novembre si chiude con l’Inter in semi-fuga, a +6 del Milan che si fa bastonare dal Palermo nel posticipo serale.
Stessa distanza per la Juventus che rifila un sonoro 4-0 alla Reggina. Tonfo della Lazio a Bergamo con l’Atalanta in splendida forma e in piena corsa per le posizioni importanti.
La Roma si riscopre squadra e batte la Fiorentina con goal di Totti.
Ma le vere sorprese per gli scommettitori provengono da Genova, dove il Bologna acciuffa un pari meritatissimo, da Cagliari, dove la Samp viene affondata da Jeda, da Siena, dove il Torino deve capitolare alla supremazia dei toscani e, su tutte, la sconfitta in casa dell’Udinese ad opera del Chievo.
Tutto sommato, il Catania rimane in settima posizione ma vede ridurre il vantaggio sulle ultime, dirette concorrenti per la salvezza (obiettivo sempre dichiarato da Zenga).
I quattro turni a seguire saranno un vero tour de force per la squadra etnea: Milan e Fiorentina fuori casa, Roma al “Massimino”, Napoli fuori casa.
Ma abbiamo compreso e sottoscritto, a nostre spese, come si possano perdere punti preziosi giocando in maniera decente e viceversa.
A questo punto, considerando che il Milan vorrà rifarsi della magra figura rimediata a Palermo, non ci meraviglieremmo se mister Zenga adottasse un modulo-bunker per tentare di bloccare i rossoneri a S.Siro.

Risultati 14ª giornata

Atalanta-Lazio 2-0
Cagliari-Sampdoria 1-0
Catania-Lecce 1-1
Genoa-Bologna 1-1
Inter-Napoli 2-1
Juventus-Reggina 4-0
Palermo-Milan 3-1
Roma-Fiorentina 1-0
Siena-Torino 1-0
Udinese-Chievo 0-1

Prossimo turno

Sabato 06/12 Chievo-Roma ore 18.00
Sabato 06/12 Lazio-Inter ore 20.30
Domenica 07/12 Atalanta-Udinese
Domenica 07/12 Cagliari-Palermo
Domenica 07/12 Lecce-Juventus
Domenica 07/12 Milan-Catania
Domenica 07/12 Napoli-Siena
Domenica 07/12 Reggina-Bologna
Domenica 07/12 Torino-Fiorentina
Domenica 07/12 Sampdoria-Genoa ore 20.30

Classifica marcatori

11 RETI: Milito (Genoa, 4 rig.).
9 RETI: Gilardino (Fiorentina).
8 RETI: Di Vaio (Bologna, 1 rig.).
7 RETI: Floccari (Atalanta, 1 rig.), Mascara (Catania, 2 rig.), Ibrahimovic (Inter), Amauri (Juventus), Zarate (Lazio, 2 rig.), Ronaldinho (Milan, 2 rig.), Miccoli (Palermo, 2 rig.).
6 RETI: Hamsik (Napoli, 1 rig.), Corradi (Reggina, 3 rig.).
5 RETI: Acquafresca (Cagliari, 1 rig.), Sculli (Genoa), Pandev (Lazio), Denis (Napoli), Cassano (Sampdoria, 1 rig.), Cavani (Palermo), Di Natale (2 rig.), Quagliarella (Udinese).
4 RETI: Jeda (Cagliari), Paolucci (Catania), Mutu (Fiorentina, 1 rig.), Del Piero (Juventus, 1 rig.), Tiribocchi (Lecce), Kaka´ (Milan, 2 rig.), Lavezzi (Napoli), Totti (Roma, 1 rig.), Amoruso (Torino, 2 rig.).