Archivi tag: shevchenko

Catania generoso, Gervasoni di più

Senza nulla togliere al Milan che in formazione rimaneggiata ha svolto benino la sua partita sprecando forse un po’ troppo in fase conclusiva, il Catania presentato oggi al Meazza è apparso ben organizzato, attento e a volte anche pericoloso.
Superlativa la prestazione di Bizzarri che in più di un’occasione ha salvato la porta etnea dagli attacchi di Pato,Kakà e Shevchenko. Nulla ha potuto, però, sullo sciagurato autogoal di Stovini. Sfortunatissimo Lorenzo che al 23′ del secondo tempo tentava di alleggerire in acrobazia una pericoloso tiro di Kakà.
Coraggiosissimo il modulo 5-3-2, che poi si trasformava in 3-5-2 in fase di possesso palla, studiato da Zenga.
Un modulo che ci tornerà comodo nelle prossime trasferte e che farà lamentare di meno i sostenitori del bel gioco.
La difesa ha giocato quasi impeccabilmente, spostandosi spesso in avanti per contenere il gioco dei rossoneri. Qualche svista c’è stata, è normalissimo, ma per il resto si era quasi riusciti ad imbavagliare gli attacchi avversari.
Buono il pacchetto di centrocampo, in avanti Paolucci ha avuto pochi spunti mentre Mascara aiutava anche in fase di copertura. “Topolinik” ha anche colto il palo interno sullo 9-0 con un tiro da fuori area e, di testa, si è visto parare il possibile 1-1 (al 28′) da Abbiati.
Sardo ha fatto la sua parte spingendosi sulla fascia e tentando un paio di incursioni in area milanista.
Dopo lo svantaggio, con dentro Plasmati, Martinez  e Tedesco, la squadra sembrava poter arrivare da un momento all’altro al pareggio (anche se il Milan ha avuto altre nitide occasioni in fase di contropiede).
E dopo un arbitraggio quasi perfetto, ecco che Gervasoni, al 91′ non concede un nettissimo calcio di rigore al Catania per un chiarissimo tocco di mano di Kaladze su cross dentro area di Plasmati.
Probabilmente con un Milan in vantaggio e in difficoltà, con la voglia di non sfigurare nei confronti di chi sta nelle “alte sfere”, il fischietto mantovano non ha saputo tirare fuori i coglioni per prendere una decisione importante e, soprattutto, evidente.
E così, con uno striminzito 1-0,  il Milan riesce nell’intento di strappare i tre punti necessari per non farsi sfuggire i cugini nerazzurri in classifica.
Per il Catania, fortunatamente, cambia poco. O niente, dato che chi sta sotto non ha certo fatto meglio.
Ai pochi tifosi catanesi che lamentano una mancata vittoria contro un Milan “scadente”, consigliamo di dedicarsi ad uno sport meno stressante (vedi golf o bocce): non ha alcun senso mancare di rispetto ai ragazzi che oggi hanno dato l’anima in uno stadio quasi impossibile come quello di S. Siro. Verranno tempi migliori!

Annunci

Niente Catania per Ronaldinho

Ronaldinho salterà la sfida contro il Catania a causa di un risentimento muscolare.
Nella lista degli indisponibili anche Inzaghi, vittima dell’influenza, e Seedorf (risentimento muscolare).
Completano il quadro degli assenti: Bonera, Nesta, Ambrosini, Pirlo e Borriello.
Saranno invece convocati Kaka’, Gattuso e Pato (quest’ultimo in ballottaggio  con Shevchenko).
Ancelotti ha convocato anche tre giovani della Primavera.
Anche il Milan, dunque, in emergenza come il Catania che non può contare su alcuni uomini importanti.
Probabile formazione (4-3-1-2): Abbiati; Zambrotta, Kaladze, Maldini, Jankulovski; Gattuso, Emerson, Flamini; Kaka’; Pato, Shevchenko.

Con Zenga
squalificato, che vedrà l’incontro dalla tribuna, Pino Irrera, allenatore in seconda dei rossazzurri, ha convocato i seguenti 20 giocatori:

Portieri:
Bizzarri, Kosicky.
Difensori:
Alvarez, Sabato, Sardo, Silvestri, Stovini, Terlizzi.
Centrocampisti:
Baiocco, Biagianti, Carboni, Izco, Ledesma, Tedesco.
Attaccanti:
Antenucci, Martinez, Mascara, Morimoto, Paolucci, Plasmati.

Quote scommesse variate
In seguito alle assenze citate sopra, alcune delle agenzie scommesse hanno modificato le quote. Citiamo la Snai che ha cambiato così:

Segno 1: 1,30
Segno X: 4,60
Segno 2: 9,00

La “tre giorni” di Coppe: Milan e Roma ci sono!

Champions League targata Roma

Soltanto la Roma riesce a portare a casa tre punti battendo un Cluj che ad inizio gara sembrava voler fare la partita andando addirittura in vantaggio. Ma poi i giallorossi hanno travolto gli avversari tornando a respirare nel loro girone e soprattutto lanciando segnali di grande ricrescita.
La Juventus è succube del Bate, che va in vantaggio per ben due volte. La rimonta è firmata Iaquinta, autore di una doppietta.
Pareggio e fischi per la Fiorentina che non riesca ad andare oltre il pareggio contro la Steaua Bucarest.
L’Inter, nonostante il dominio della gara, deve accontentarsi del pareggio con il Werder Brema che, a tempo quasi scaduto, ha rischiato seriamente di beffare i nerazzurri con una palla goal impossibile da sbagliare.

Sheva si risveglia

Sheva si risveglia

 

Risultati e marcatori

Bate Borisov-Juventus 2-2 Reti: 17′ Kryvets, 23′ Stasevich, 29′ e 48′ Iaquinta

Fiorentina-Steaua Bucarest 0-0

Cluj – Roma 1-3 Reti: 18′ Gourcuff,64′ Vucinic, 71′ e 83′ Baptista

Inter – Werder Brema 1-1 Reti: 13′ Maicon, 62′ Pizarro

Coppa Uefa in agrodolce

Esce di scena il generoso Napoli, battuto da un Benfica assatanato. La squadra di Reja ci ha provato ma contenere i portoghesi era davvero un’impresa.
La Sampdoria passeggia contro il Kaunas e passa il turno mandando in campo la seconda squadra.
Si complica la vita l’Udinese, facendosi segnare la rete del 2-0 a pochi minuti dalla fine. Si passa dunque ai tempi supplementari che non danno alcun esito. Si deciderà ai calci di rigore che decreteranno la vittoria dei friulani.
Il Milan ritrova Shevchenko e Dida vincendo anche a Zurigo (dopo il derby). L’ucraino finalmente si sblocca per la gioia di Ancelotti.

Risultati e marcatori

Kaunas – Sampdoria 1-2 (andata 0-5) Reti: 18’ Zelmikas,3’ Fornaroli ,13’ Bonazzoli

Udinese – Borussia Dortmund 5-4 ai rigori (andata 2-0) Reti: 46′ e 92′ Hajnal
Così dal dischetto: Hajnal (parato), Domizzi (alto), Sahin (rete), Quagliarella (rete), Kehl (rete), Pepe (rete), Kuba (parato), Inler (rete), Valdez (rete), Lukovic (rete).

Benfica – Napoli 2-0 (andata 2-3) Reti: 58′ Reyes, 83′ Nuno Gomes

Zurigo – Milan 0-1 (andata 1-3) Rete: 70′ Shevchenko

(Roberto Marino)