Archivi del mese: settembre 2012

Bologna-Catania 2012/13: formazioni e diretta

Nicola Legrottaglie, pilastro della difesa rossazzurra (Foto: M.Carlini)

Il tecnico rossazzurro Rolando Maran ha convocato 23 giocatori per la trasferta che tra poche ore si svolgerà al “Dall’Ara” tra Bologna e Catania.

Questi gli atleti a disposizione:
Portieri –
21 Andujar, 1 Frison, 34 Messina.
Difensori –
22 Alvarez, 14 Bellusci, 33 Capuano, 6 Legrottaglie, 12 Marchese, 5 Rolín, 3 Spolli.
Centrocampisti –
4 Almiron, 28 Barrientos, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 24 Ricchiuti, 30 Salifu, 8 Sciacca.
Attaccanti –
9 Bergessio, 35 Doukara (che compie oggi 21 anni: a lui, i migliori auguri della grande famiglia rossazzurra), 17 Gomez, 15 Morimoto.

Le probabili formazioni

Bologna(4-3-1-2): Agliardi; Garics, Antonsson, Natali, Morleo; Pulzetti, Perez, Pazienza; Taider; Diamanti, Gilardino
A disp.: Curci, Sorensen, Carvalho, Cherubin, Motta, Abero, Kone, Guarente, Gimenez, Pasquato, Gabbiadini, Acquafresca. All.: Pioli

Catania (4-3-3): Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Capuano, Alvarez, Rolin, Biagianti, Salifu, Sciacca, Doukara, Ricchiuti, Morimoto, Castro. All.: Maran

Bologna-Catania streaming MyP2P
(scegliere dalla lista canali)

Radiocronaca diretta (Radio Cuore gruppo RMB)

Bologna-Catania: i precedenti in serie A. Arbitra Giacomelli

Duello Spolli-Di Vaio al Dall’Ara (Foto: Roberto Serra)

Una lunga riunione tecnica ha rappresentato idealmente il primo tempo dell’allenamento odierno, per il Catania: mister Maran ed i suoi collaboratori hanno mostrato al gruppo video specifici in funzione dei possibili temi tattici della gara di Bologna. Quindi, Biagianti e compagni si sono dedicati ad una serie di esercitazioni specifiche relative alle due fasi principali di gioco. Infine, cross e conclusioni al volo. Domani alle 10.00, rifinitura a porte chiuse. Alle 11.45, in sala stampa, la conferenza pre-gara di mister Maran.
(Calciocatania.it)

I precedenti: una sola vittoria rossazzurra nel ’60/61

Sono dodici i precedenti al “Dall’Ara”, dal 1954 al 2011 nel massimo campionato, con una sola vittoria dei rossazzurri e un pareggio. Dieci volte hanno vinto i felsinei.
26 i gol segnati dal Bologna contro i 7 del Catania.
Nello scorso campionato, sotto la guida di Montella, finì 2-0 per il Bologna con le reti di Cherubin e Di Vaio.

1954/55 Bologna–Catania 4-2 (3′ e 87′ Pozzan, 36′  e 48′ Ghiandi,49′ Pivatelli, 72′ Bonafin)
1960/61 Bologna–Catania 1-2 (8′ rig. Vinicio, 36′ Morelli, 82′ rig. Prenna)
1961/62 Bologna–Catania 3-1 (16′ e 62′ Pascutti, 85′ Ferrigno, 90′ rig. Perani)
1962/63 Bologna–Catania 5-0 (3′, 21′ e 77′ Nielsen,’ 38′ e 80′ Haller)
1963/64 Bologna–Catania 1-0 (18′ Nielsen)
1964/65 Bologna–Catania 3-0 (2′ e 60′ Nielsen, 41′ Bulgarelli)
1965/66 Bologna–Catania 2-0 (8′ e 67′ Vistola)
1970/71 Bologna–Catania 2-0 (45′ rig. Bulgarelli, 90′ Savoldi)
2008/09 Bologna–Catania 3-1 (5′ Mingazzini, 26′ Terzi, 50′ Morimoto, 68′ Di Vaio)
2009/10 Bologna-Catania 1-1 (15′ Di Vaio, 51′ Maxi Lopez)
2010/11 Bologna-Catania 1-0 (41′ Portanova)
2011/12 Bologna-Catania 2-0 (50′ Cherubin, 91′ Di Vaio)

Dirige Giacomelli

Bologna-Catania, in programma domenica 30 settembre alle ore 15, sarà diretta dal sig. Piero Giacomelli di Trieste.
Con lui gli assistenti di linea Giacomo Paganessi di Bergamo e Mauro Tonolini di Milano.
Quarto ufficiale: Walter Giachero di Pinerolo.
Arbitri aggiuntivi: Renzo Candussio di Cervignano e Massimiliano Irrati di Pistoia.

Fantacalcio 2012/13: i consigli per la 6ª giornata

Nel turno infrasettimanale è successo quasi tutto come da copione: niente sorprese e pronostici rispettati (a parte il pari della Roma in casa, ma contro una Samp che convince già da inizio campionato).
Il Napoli riaggancia la Juve a spese della Lazio, il Palermo perde anche a Pescara e scivola all’ultimo posto, il Milan batte il Cagliari ma sta sempre sotto il Catania che a sua volta si impone sull’Atalanta. Finisce a reti bianche Torino-Udinese mentre nel posticipo del giovedì il Siena vince sul Bologna e si toglie dall’ultima piazza.
Si riaprono le danze con questa 6ª giornata in cui prevediamo qualche sorpresa.
Ecco i nostri suggerimenti per gli amici fanta-allenatori.

Parma-Milan
Primo anticipo interessante per constatare se il Milan è capace di superare la tosta squadra ducale.
Tentiamo Zaccardo e Galloppa da una parte, Robinho e Boateng dall’altra.

Juventus-Roma
Partita da tripla. Optiamo per Asamoah e Vidal tra i bianconeri; Florenzi e Totti tra i giallorossi.

Udinese-Genoa
I friulani nettamente favoriti: dentro Di Natale e Lazzari. Tra i genoani meglio puntare su Kucka e Sampirisi.

Atalanta-Torino
Dovrebbe essere un match ricco di goal. Per questo suggeriamo Moralez e Manfredini per gli orobici, Santana e Bianchi per i granata.

Bologna-Catania
Altra gara dal risultato incerto. Scegliamo Gilardino e Natali tra i felsinei, Gomez e Legrottaglie tra gli etnei.

Cagliari-Pescara
Dentro i due attaccanti Pinilla e Thiago Ribeiro, senza esitazione. Bocchetti e Quintero sono i nomi per il team abruzzese.

Lazio-Siena
I biancocelesti dovranno riprendersi dopo la batosta di Napoli: diamo fiducia a Ledesma ed Hernanes. Tra i toscani meglio ripiegare su Felipe e Sestu.

Palermo-Chievo
I rosanero devono uscire dal baratro: proviamo Rios e Barreto. Hetemaj e Vacek sono i nomi scelti tra i clivensi.

Sampdoria-Napoli
I partenopei giocheranno solo per la vittoria per non sganciarsi dalla vetta.
Munari e Gastaldello per la Samp, Maggio e Pandev per il Napoli.

Inter-Fiorentina
Posticipo interessantissimo per valutare entrambe le squadre.
Cassano e Nagatomo tra i nerazzurri, Pasqual e Borja Valero tra i viola.

In bocca al lupo e buon fine settimana.

Spolli-Barrientos e il Catania rimonta l’Atalanta

Goal decisivo per il “Pitu” Barrientos

Quello di ieri sera al “Massimino” è stato un Catania dai due volti: arrembante fin dall’inizio, poi un improvviso calo di concentrazione e infine la “rinascita”.
Oltre 12.000 spettatori a far da cornice alla serata calcistica in terra etnea, con la Curva Nord colorata e attivissima.
Succede tutto nella ripresa: al 5′ una super-papera di Andujar che, nel battere una punizione nella sua area, anzichè servire il compagno ha favorito Moralez che ha segnato in tutta tranquillità.
Due minuti dopo, su angolo di Gomez, maestoso stacco di Spolli e pallone in rete.
Ancora Gomez, velocissimo, al 19′ serve Barrientos, che beffa Consigli con un tocco magistrale.
Il 2-1 finale catapulta i rossazzurri nella zona alta della classifica. Partita sofferta ma, alla fine, la squadra va a raccogliersi gli applausi provenienti dagli spalti.
Ancora una dimostrazione di grande cuore e tenacia. Si torna in campo contro il Bologna domenica prossima.

Il tabellino del match

Marcatori: 50′ Maxi Moralez, 52′ Spolli, 64′ Barrientos.

CATANIA (4-3-3): Andujar, Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese, Izco, Lodi, Almiron(28′ st Biagianti), Barrientos, Bergessio(46′ st Morimoto), Gomez(34′ st Castro).
A disp. 1 Frison, 34 Messina, 5 Rolin, 33 Capuano, 30 Salifu, 8 Sciacca, 24 Ricchiuti, 35 Doukara. All. Maran

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli, Ferri, Stendardo(18′ pt Lucchini), Manfredini, Brivio, Raimondi(11′ st Schelotto), Cigarini, Cazzola, Troisi(22′ st De Luca), Moralez, Denis.
A disp: 78 Frezzolini, 16 Polito, 25 Matheu, 23 Scozzarella, 94 Palma, 10 Bonaventura, 99 Parra. All. Colantuono.

Arbitro: Irrati di Pistoia.

Ammoniti: Manfredini, Gomez, Cazzola, Bellusci.

Catania-Atalanta: precedenti, convocati, diretta. Arbitra Irrati

Seymour festeggia dopo il goal della scorsa stagione

Rolando Maran ha convocato 22 giocatori. Rossazzurri in ritiro a Torre del Grifo da stasera, in vista della sfida in programma domani alle 20.45 allo stadio “Angelo Massimino” contro l’Atalanta Bergamasca Calcio, gara valida per la quinta giornata del girone d’andata del Campionato Serie A 2012/13.

Questi gli atleti a disposizione:
Portieri –
21 Andujar, 1 Frison, 34 Messina.
Difensori –
14 Bellusci, 33 Capuano, 6 Legrottaglie, 12 Marchese, 5 Rolín, 3 Spolli.
Centrocampisti –
4 Almiron, 28 Barrientos, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 24 Ricchiuti, 30 Salifu, 8 Sciacca.
Attaccanti –
9 Bergessio, 35 Doukara, 17 Gomez, 15 Morimoto.

Catania-Atalanta: 12 volte in casa rossazzurra

I precedenti confronti in serie A tra etnei e orobici sono 12 in casa del Catania.
Questo il bilancio: 7 vittorie del Catania, 4 pareggi, 1 vittoria dell’Atalanta.
16 sono le reti segnate dai rossazzurri, 5 quelle segnate dai nerazzurri.
L’ultima sfida risale al 21 aprile scorso, con Montella sulla panchina rossazzurra: finì 2-0 con i goal di Gomez e Seymour.

I 12 precedenti nei dettagli:

1954/55 Catania–Atalanta 1-0 (23′ Spikofski)
1960/61 Catania–Atalanta 3-1 (22′ Morelli, 72′ Favini, 81′ Ferretti, 89′ Prenna rig.)
1961/62 Catania–Atalanta 2-1 (46′ Morelli, 64′ Prenna rig., 88′ F. Nielsen)
1962/63 Catania–Atalanta 2-0 (7′ Petroni, 60′ Petroni)
1963/64 Catania–Atalanta 0-0
1964/65 Catania–Atalanta 4-1 (1′ Biagini, 7′ Facchin, 23′ Veneti, 73′ e 83′ Danova)
1965/66 Catania–Atalanta 0-0
2006/07 Catania-Atalanta 0-0
2007/08 Catania-Atalanta 1-2 (57′ e 59′ Langella, 83′ Spinesi)
2008/09 Catania-Atalanta 1-0 (59′ Paolucci)
2009/10 Catania-Atalanta 0-0
2011/12 Catania-Atalanta 2-0 (31′ Gomez, 85′ Seymour)

Catania-Atalanta a Irrati

A dirigere il match di stasera al “Massimino” sarà il sig. Massimiliano Irrati di Pistoia.
Assistenti di linea: Alfonso Marrazzo di Tivoli – Fabio Pietro Galloni di Lodi.
4° uomo: Alessandro Petrella di Tivoli
Arbitri addizionali: Maurizio Ciampi di Roma 1 – Claudio Gavillucci di Latina.

Radiocronaca diretta di Catania-Atalanta su Radio Cuore, fm 93.00 per Catania e provincia. (O in radiostreaming su Gruppormb)

Catania-Atalanta streaming MyP2P
(scegli tra i canali disponibili)

Grande cuore del Catania in dieci uomini: il Napoli non passa

Bellusci controlla Cavani (Foto: Maurizio Lagana)

In un pomeriggio torrido, dove sugli spalti del “Massimino” ci si poteva concedere una tintarella di inizio autunno, Catania e Napoli impattano a reti bianche.
Uno 0-0 che potrebbe apparire “noioso” per chi guarda il tabellino dei marcatori, ma che invece si rivela carico di agonismo, grinta e cuore.
Soprattutto a partire dal secondo minuto quando Alvarez viene espulso per fallo da ultimo uomo su Cavani e lascia la squadra in dieci.
I più ottimisti si aspettavano una vittoria del velocissimo Napoli, i  pessimisti erano sicuri di una goleada azzurra. Non è stato così.
Maran ha arroccato gli uomini e ha fatto sì che gli sfondamenti dei partenopei andassero a vuoto.
Da sottolineare la grande prestazione di Andujar, decisivo in un paio di occasioni, che si è fatto perdonare un’indecisione nel momento più critico.
Ottima tutta la difesa con un maestoso Spolli e un generosissimo Marchese. Nell’insieme, se dovessimo dare un voto generale, un bel 7 pieno calzerebbe a pennello.
Dicevamo dei continui attacchi del Napoli, ma anche il Catania è riuscito a rendersi pericoloso in alcune occasioni. Fra tutte, le due occasioni capitate a Gomez proprio sul finire del match: la prima deviata da De Sanctis coi polpastrelli, la seconda deviata dal palo, quando sembrava ormai cosa fatta.
Un pareggio che deve per forza accontentare i rossazzurri per come si era messa la gara: giocare in inferiorità numerica contro il Napoli non è certo una passeggiata o una leggera sudata.
Nonostante le 5 punte schierate da Mazzarri, alla fine è stato proprio il Catania a “rischiare” di vincere. Applausi a scena aperta ai giocatori rossazzurri al termine della gara.
E mercoledì sera si torna a giocare al “Massimino”: ospite l’Atalanta, reduce dal successo sul Palermo.

L’AD del Catania, Sergio Gasparin, dichiara a fine gara:
-“Questo pareggio vale molto più di una vittoria per come è arrivato. La squadra ha avuto un grande atteggiamento, la disponibilità al sacrificio e un’accortezza tattica di massimi livelli. Maran è riuscito a preparare la gara annullando i punti di forza del Napoli”-.

Il tabellino del match

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Biagianti (46′ Izco), Lodi, Almiron (74′ Castro); Barrientos (22′ Bellusci), Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Capuano, Rolin, Salifu, Sciacca, Ricchiuti, Doukara, Morimoto. All.: Maran

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica (65′ Vargas); Maggio (83′ Dossena), Inler (46′ Insigne), Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.
A disp.: Rosati, Grava, Gamberini, Fernandez, Mesto, Donadel, Behrami. All.: Mazzarri

Arbitro: Mauro Bergonzi di Genova.
Assistenti di linea: Giallatini di Roma – Grilli di Gubbio.
4° uomo: Michele Giordano di Caltanissetta.
Arbitri addizionali: Gervasoni di Mantova – Pinzani di Empoli.

Ammoniti: Zuniga, Inler, Aronica, Vargas (Napoli), Bergessio, Legrottaglie, Almiron (Catania)

Espulsi: 2′ Alvarez

Catania-Napoli 2012/13: le probabili formazioni, la diretta

Zuniga e Lodi in azione (Foto M.Lagana)

Sono 23 gli atleti rossazzurri coinvocati da Maran per la sfida contro il Napoli al “Massimino”, domenica 23 settembre, ore 15.

Portieri: 21 Andujar, 1 Frison, 34 Messina.
Difensori: 22 Alvarez, 14 Bellusci, 33 Capuano, 6 Legrottaglie, 12 Marchese, 5 Rolín, 3 Spolli.
Centrocampisti: 4 Almiron, 28 Barrientos, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 24 Ricchiuti, 30 Salifu, 8 Sciacca.
Attaccanti: 9 Bergessio, 35 Doukara, 17 Gomez, 15 Morimoto.

Probabili formazioni

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Biagianti, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez.
A disp.: Frison, Messina, Capuano, Bellusci, Rolin, Salifu, Castro, Sciacca, Ricchiuti, Izco, Doukara, Morimoto. All.: Maran

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Dzemaili, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.
A disp.: Rosati, Colombo, Gamberini, Fernandez, Grava, Mesto, Donadel, Dossena, Uvini, Behrami, Insigne, Vargas. All.: Mazzarri

Arbitro: Mauro Bergonzi di Genova.
Assistenti di linea: Giallatini di Roma – Grilli di Gubbio.
4° uomo: Michele Giordano di Caltanissetta.
Ass. di porta: Gervasoni di Mantova – Pinzani di Empoli.

Catania-Napoli streaming Myp2p
(scegliere nella lista canali)

Radiocronaca Radio Cuore