Archivi del mese: settembre 2010

A Pierpaoli Lecce-Catania. Le quote scommesse

Lecce– Catania di domenica prossima (ore 12.30) valevole per la 6a giornata del campionato di serie A sarà diretta dal sig. Nicola Pierpaoli di Firenze
Il fischietto toscano sarà assistito da Mauro Tonolini di Milano e Matteo Passeri di Gubbio
Quarto ufficiale Angelo M. Giancola di Vasto

Cinque precedenti in serie A col Catania: due sconfitte, due pareggi, una sola vittoria (il 2-1 in trasferta contro la Juventus).

Questi i dettagli:

2007/08 Catania-Atalanta 2-1
2008/09 Juventus-Catania 1-1
2009/10 Juventus–Catania 1-2
2009/10 Cagliari-Catania 2-2
2009/10 Livorno–Catania  3-1

Le quote scommesse

SNAI

Segno 1: 2,35
Segno X: 3,10
Segno 2: 3,10

SISAL MATCHPOINT

Segno 1: 2,40
Segno X: 3,00
Segno 2: 3,10

LOTTOMATICA BETTER

Segno 1: 2,40
Segno X: 3,15
Segno 2: 3,00

Annunci

Lecce-Catania: precedenti, interviste, news.

Marco Giampaolo, il volto del nuovo Catania.

Quella di domenica (ore 12,30) nello stadio “Via del Mare” sarà la terza sfida in serie A tra etnei e salentini.
Nell’ultima (e unica) trasferta il successo andò proprio al Lecce. I rossazzurri erano praticamente salvi con 40 punti in classifica e in quell’occasione debuttò come portiere Kosicky rilevando l’ex numero uno Bizzarri.
Fu anche la prima gara di campionato senza Ledesma, reduce da un brutto infortuno a Genova, casa Sampdoria, che venne operato al legamento crociato del ginocchio destro.

Visto l’orario insolito, le due squadre si stanno allenando quasi giornalmente alle 12,30 per arrivare al match “abituate”. Tanto che il portiere giallorosso Rosati si unisce al coro: -“Giocare alle 12.30 ci costringe a cambiare le abitudini di sempre”-.
Così commenta il match il portiere rossazzurro Andujar: -“Il Catania ha i mezzi tecnici per essere più ambizioso quest’anno. Affronteremo il Lecce in una gara non facile, come tutte le partite di questo campionato molto equilibrato e servirà il miglior Catania”-.
Nel Lecce mancheranno lo squalificato Giacomazzi e l’infortunato Reginiussen. Nel Catania rientrerà Ciro Capuano che, molto probabilmente, giocherà da titolare.
Intanto, dopo il match test da 50′ con la formazione Primavera (reti di Ricchiuti e Morimoto) è stato definito il programma d’allenamento settimanale dei rossazzurri: oggi doppia seduta, giovedì e venerdì atleti in campo alle 12.30 per acquisire una minima abitudine all’orario dell’incontro di Lecce, sabato mattina rifinitura. Venerdì e sabato lavoro a porte chiuse.

I due precedenti in serie A

29 nov 2008 Catania-Lecce 1-1 (61′ Paolucci, 69′ Castillo)
26 apr 2009 Lecce-Catania 2-1 (11′ Munari, 25′ Tiribocchi, 47′ Martinez)

Gav…ettone al “Massimino”

L'arbitro Gava, unico vero protagonista del match.

Anche gli arbitri mangiano fagioli.

Il risultato potrebbe trarre in inganno chi non ha potuto assistere al match giocato oggi al “Massimino”.
Qualcuno potrebbe pensare: -“Caspita! Ma gioca così bene il Bologna da costringere al pari su autorete il Catania?”-.
E invece non è così. Finito il caldo e spenta l’aria condizionata, si è passati alla “partita condizionata”. Indovinate un po’ da chi?
Ma sì, proprio da lui: Gabriele Gava da Rinconegliano Veneto che forse credeva di dirigere una partita di “ciappelle” o di “tuppèttiri” (per chi non conosce lo slang catanese consigliamo una ricerca accurata via web).Superfluo elencare tutti i suoi errori: sono già contenuti nel video dell’articolo precedente. Ma non si può non sottolineare come un pivello del genere si ritrovi ad arbitrare nella massima serie.
Ma noi siamo il Calcio Catania e la nostra dirigenza, diplomaticamente, ha sorvolato sui fatti nel corso delle varie interviste.
Così il presidente Pulvirenti ha commentato il match: -“La squadra meritava di vincere, sono contento della prestazione dei ragazzi, avevo qualche timore per la gara con i felsinei ma ho visto una squadra combattiva che sapeva quello che voleva. Il Bologna non ha fatto un tiro in porta, resto comunque soddisfatto della gara dei ragazzi”-.
Consideriamo dunque questo arbitraggio come un simpatico Gav…ettone!

Il Catania c’è! Il Bologna respira appena.

Ai ragazzi non si può rimproverare nulla: hanno macinato gioco come sempre e hanno lottato su ogni pallone spingendo come forsennati. Ma hanno trovato un Bologna rinunciatario e difensivista, un Bologna che non ha costruito nulla, anzi proprio zero, tanto da chiedersi se davvero sia una squadra che meriti la serie A.
Forse sotto tono Ledesma, giustificabile, ma l’ingresso di Ricchiuti è servito ad aumentare le avanzate degli etnei e a imbambolare i felsinei.
Un ritrovato Marchese che ha fatto di tutto per rimettersi in carreggiata, tanto che un suo cross si è trasformato magicamente in gol. Grazie a Britos.
Clamorosa rete fallita da Maxi Lopez, ma questo fa parte del gioco e sappiamo che “La Gallina de Oro” si riprenderà l’occasione con gli interessi. Questione di pochissimo tempo.

La classifica in attesa di Lecce.

Anche se è ancora molto presto per parlare di classifica, i risultati dagli altri campi non hanno granchè penalizzato la posizione del Catania. La Lazio raggiunge l’Inter in vetta a 10 puni, perdono Brescia e Chievo rimanendo a 9 punti. Milan, Sampdoria, Bari e Napoli vengono a farci da “conquilini” nel gruppetto da 8 punti.
E si pensa già alla trasferta di Lecce, difficile ma non proibitiva. I salentini sono reduci da una quasi vittoria in casa del Palermo (2-2 con rete di Maccarrone al 91′).
Quindi si può fare, si deve fare!

Il video di Catania-Bologna: decide Gava.

Gli highlights della sfortunata partita Catania-Bologna, condivisi da sololamaglia79 su Youtube.
Il video (Rai Sport) contiene i dettagli delle “sviste” dell’arbitro Gava e i commenti da studio. Sta a voi giudicare.

Catania-Bologna 2010/11 (1-1) streaming live e radiocronaca

Catania (4-1-4-1): Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Marchese; Carboni (79′ Delvecchio); Gomez (65′ Antenucci), Biagianti, Ledesma (46′ Ricchiuti), Mascara; Maxi Lopez.
A disp. : Campagnolo, Alvarez, Terlizzi, Izco. All. Giampaolo

Bologna (4-3-3): Viviano; Garics, Portanova, Britos, Rubin; Mutarelli, Perez (76′ Ramirez), Mudingayi; Siligardi (56′ Casarini), Di Vaio, Gimenez (53′ Meggiorini).
A disp.: Lupatelli, Moras, Radovanovic, Esposito. All. Malesani

Arbitro: Gabriele Gava di Conegliano (Barbirati-De Pinto)
Quarto ufficiale:  Leonardo Baracani di Firenze

Marcatori: 40′ Di Vaio, 66′ aut. Britos.

Ammoniti: Di Vaio, Perez, Gimenez, Maxi Lopez.

Angoli: 9-2 per il Catania
Tiri in porta: 4-2 per il Catania
Possesso palla: 46% Catania, 54% Bologna
Punizioni: 25-16 per il Catania
Falli: 12 Catania, 21 Bologna

Catania-Bologna streaming live

Radiocronaca Radio SIS

Fantacalcio 2010/11: i consigli per la 5ª giornata

Il Gila sbloccato tenterà ancora di andare a segno

Settimana ricca, il fantallenatore ci si ficca! Tre turni in soli 8 giorni, ciao a tutti voi.

Vediamo insieme di studiare i probabili giocatori portatori di bonus di questa 5a giornata.

MILAN-GENOA- Nel primo dei due anticipi il Milan proverà a dimostrare il proprio valore. Fiducia a Ronaldinho, uomo-assist, e al solito Ibrahimovic. Per il Genoa dentro Palacio e Veloso.

ROMA-INTER- Dopo la rapina di Brescia i giallorossi possono far male all’Inter: ok a Juan e Totti. Tra i nerazzurri meglio Lucio e Sneijder.

CESENA-NAPOLI- Ridimensionati dal Catania, i bianconeri possono sperare di contenere un Napoli furibondo. Oserei Colucci e Giaccherini da una parte, Maggio e Cavani dall’altra. Con un occhio di riguardo per Hamsik.

BARI-BRESCIA- Insisto su Almiron, portatore di bonus, e su Barreto per i pugliesi. I lombardi ci proveranno ma vedo meglio Baiocco e Diamanti.

CATANIA-BOLOGNA- Qualcosa mi fa pensare che Gomez andrà a segno. Dentro anche Ledesma, grande assist-man. Per il Bologna più Gimenez e Ramirez che gli altri.

CHIEVO-LAZIO- Pellissier è irrefrenabile: dentro subito. Occhio a Sardo, in fase di progressione. Per i biancocelesti Hernanes e Mauri e si va sul sicuro.

FIORENTINA-PARMA- Inutile pensare troppo: Gilardino va messo. Insieme a Vargas. Parma senza Giovinco: diamo fiducia a Crespo e Candreva.

PALERMO-LECCE- Probabile goleada dei rosanero: metterei tutti gli attaccanti ma scelgo la sicurezza Pastore e la “sorpresa” Pinilla. Nei salentini bene Munari e Jeda.

SAMPDORIA-UDINESE- Anche qui poche titubanze: è il match di Pazzini e Cassano. L’Udinese potrà contare su Floro Flores e Asamoah.

JUVENTUS-CAGLIARI- A chiudere la giornata. Stavolta i bianconeri non possono sbagliare: dentro Krasic e Quagliarella. Nei sardi ok a Cossu e Matri.

I portieri

Gillet (Bari), Andujar (Catania), Sirigu (Palermo).

Buon fine settimana e in bocca al Fanta-Lupo!

Louis Le Maccarron

Catania-Bologna: i precedenti in serie A

Il Catania del 1955: Danova, primo da sinistra, firmò la doppietta.

Quella di domenica prossima sarà l’undicesima sfida in serie A in casa Catania tra rossazzurri e rossoblu.
Tre vittorie, cinque pareggi, due sconfitte: è il risultato dei 10 precedenti storici del Catania, nel massimo campionato,al “Cibali-Massimino” contro il Bologna.
Ben otto di questi match si sono disputati tra il 1955 e il 1971, ovvio precisarlo poichè il Bologna di allora era tutt’altra squadra rispetto a quella attuale. Senza nulla togliere ai componenti dell’organico degli anni Duemila.
Il risultato più largo lo ottennero i rossazzurri nel ’65 vincendo per 4-0 con doppietta di Giancarlo Danova e reti di Calvanese e Facchin.
La peggiore sconfitta per gli etnei risale al ’63 quando Nielsen firmò una tripletta per i felsinei (1-3).
L’ultimo incontro al “Massimino” risale a quasi nove mesi addietro: avevamo appena 12 punti lo scorso 6 gennaio quando ospitammo il Bologna: era la 18a giornata e Spolli siglò la rete del successo rossazzurro. Fu la seconda vittoria della gestione Mihajlovic dopo i tre punti esterni presi alla Juventus. Insomma, la ormai nota rinascita di quello stesso Catania che, sotto la sfortunata guida di Atzori, aveva accumulato solo 9 punti in quindici turni.
Adesso la situazione è ben diversa e, con la giusta umiltà e tenacia, si può ambire a un risultato prestigioso. Senza sottovalutare l’undici di Malesani che è abituato a dare dispiaceri quando gioca come sa giocare.

I precedenti storici nei dettagli

13 feb 1955 Catania–Bologna 2-2 (24′ Pivatelli, 54′ Bassetti, 69′ Pirola, 71′ Pozzan)
05 mar 1961 Catania–Bologna 1-0 (17′ Prenna)
22 ott 1961 Catania–Bologna 1-1 (20′ Prenna rig., 89′ Renna)
14 apr 1963 Catania–Bologna 1-1 (40′ Benaglia, 84′ Bulgarelli)
08 dic 1963 Catania–Bologna 1-3 (46, 49′ e 75′ Nielsen, 63′ Fanello)
06 giu 1965 Catania–Bologna 4-0 (5′ e 40′ Danova, 55′ Calvanese, 82′ Facchin)
24 ott 1965 Catania–Bologna 1-1 (24′ Artico, 68′ Pascutti)
04 apr 1971 Catania–Bologna 0-0
18 gen 2009 Catania-Bologna 1-2 (49′ Di Vaio, 54′ Adailton, 85′ Paolucci)
06 gen 2010 Catania-Bologna 1-0 (81’Spolli)