Archivi del mese: aprile 2011

Scommesse Snai: pronostici per la 35ª giornata di serie A

di Victor Frazzetto

Per questa 35ª giornata di campionato, ho scelto per voi cinque dei match domenicali delle 15,00 in una giocata da 2 euro che porterebbe una vincita (speriamo) di 466,56 euro.
Ho voluto inserire, tra gli altri, due pronostici che magari vengono dati dai bookmakers come sorprese, tanto che la loro quota è piuttosto interessante.
Mi riferisco a Chievo-Lecce, il cui successo dei salentini è dato a 4,75 e a Sampdoria-Brescia che, sulla carta, vede favorita la squadra di casa quotata a 1,80. Ho invece scelto il segno X dato a 3,60*.
Gli altri match in palinsesto potete vederli sulla bolletta allegata.
Buona fortuna e ricordate sempre di giocare solo per il piacere di divertirvi, magari con poco.

*Quote della Snai soggette a variazioni

Fantacalcio 2010/11: i consigli per la 35ª giornata

di Luigi Maccarrone

Salve cari fantamanager d’Italia e oltre (mi dicono che anche dall’estero leggono la mia rubrica e non posso che esserne fiero, ma soprattutto che giocano a Fanta Serie A), siamo agli sgoccioli di questo campionato.
Questa settimana mi presento in anticipo per due motivi: il primo è che starò via per due giorni, il secondo è che avrete più possibilità di programmare i vostri eventuali cambi.
Arriva il 35° turno, il quartultimo, e le assenze incombono sulle nostre formazioni in modo davvero pesante richiedendo cessioni e acquisti.
Mancheranno ancora per un turno Pato e Ibrahimovic, stagione finita per Stankovic che fa compagnia a Radu e Santana. Squalificati anche Van Bommel, Armero, Domizzi, Inler, Palacio e Julio Cesar (per citare i nomi più importanti).
In dubbio Miccoli e Pinilla del Palermo, Amauri del Parma e Sanchez dell’Udinese. Ma tenete sempre d’occhio le news per aggiornarvi.
Avete dubbi su qualche attaccante da comprare magari non spendendo più di 25 milioni? Quattro nomi: Cassano, Maxi Lopez, Vucinic, Jeda,
Per tutto il resto potete leggere i nomi citati nei consigli sottostanti (che non sono previsioni altrimenti indosserei un turbante e leggerei il futuro).
Vamos!!!

Cesena-Inter:
L’Inter è in evidente stato di empasse ma deve tentare il tutto per tutto per accaparrarsi almeno il secondo posto; i romagnoli sono disposti a tutto pur di arraffare punti salvezza:
Cambiasso e Sneijder  Zanetti per i nerazzurri, Jimenez e Giaccherini per i bianconeri.

Napoli-Genoa:
Ora più che mai Cavani! Il portiere De Sanctis tra i probabili migliori.
Non rischierei Floro Flores che troverà difficoltà con Campagnaro e Cannavaro in difesa: dentro Criscito e Mesto.

Catania-Cagliari:
Sulla carta sarebbe il match di Maxi Lopez e io confermo. L’altro da inserire è Ricchiuti.
Chi può portare bonus tra i sardi? Conti, se il fair play glielo consentirà, e Cossu.

Chievo-Lecce:
Questo è un match ad alto potenziale d’attacco: dentro le quattro punte:
Pellissier e Moscardelli da un lato; Di Michele e Jeda dall’altro.

Fiorentina-Udinese:
La vittoria serve di più ai friulani che vogliono riagganciare la zona Champions:
spazio a Di Natale e Zapata (troppo ovvio suggerire Sanchez); tra i viola punto su Gilardino, ormai da troppo tempo all’asciutto, e Montolivo.

Milan-Bologna:
Se dovessi scommettere su chi segnerà per i rossoneri punterei una cifra su Boateng; l’altro nome è Cassano, giocatore che non fallisce gli appuntamenti decisivi.
I felsinei, con 40 punti, possono ritenersi tranquilli ma non è questo il match della vita: dentro il Nazionale under Della Rocca e Mudingayi.

Parma-Palermo:
Altra partita da seguire con molta attenzione e spettacolo preannunciato:
Giovinco e Valiani per i ducali, Hernandez e Balzaretti per i rosanero.

Sampdoria-Brescia:
Chi perde è in B! Ma rischia di più il Brescia. Quindi preferisco affidarmi ai nomi più sicuri:
Guberti e Maccarone per i liguri, Hetemaj e Caracciolo per i lombardi.

Bari-Roma:
Vucinic tornerà finalmente al gol, magari due! Pizarro tuttofare in mediana con ottimi bonus in tasca. Mi si conceda anche Totti, in forma perfetta.
I pugliesi se la giocheranno comunque: largo a Rivas e Bentivoglio.

Lazio-Juventus:
Banco di prova importantissimo per il tecnico bianconero Delneri ma Reja non vorrà perdere il treno per la Champions:
Biava e Zarate per i laziali, Marchisio e Matri per gli juventini.

I portieri:

Da Sanctis (Napoli), Abbiati (Milan), Doni (Roma).

Bene, carissimi amici! Sperando di esservi utile vi lascio il mio augurio per un ottimo week end e…in bocca al Fantalupo!

In attesa del Cagliari: precedenti e probabili formazioni

Diego Simeone alla prova più delicata e decisiva

Il match di domenica prossima, allo stadio “Massimino”, è l’ottavo incontro tra Catania e Cagliari in casa rozzazzurra nel massimo campionato.
I sette precedenti vedono in vantaggio i rossazzurri con 5 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta (quella del disastroso girone di ritorno del 2006/07).
Alle undici reti dei rossazzurri, i rossoblu hanno risposto con sette reti.
Mai una volta è finita a reti inviolate e mai si sono segnati più di tre goal.
All’andata, al Sant’Elia, finì 3-0 per i sardi con tripletta di Nenè.

Precedenti nei dettagli

18 ott 1964 Catania–Cagliari 2-1 (33′ Danova, 46′ Cordova, 75′ aut. Rambaldelli)

28 nov 1965 Catania–Cagliari 2-1 (46′ Riva, 58′ Calvanese, 79′ Fantazzi)

27 dic 1970 Catania–Cagliari 1-1 (3′ Baisi, 68′ Gori)

20 gen 2007 Catania-Cagliari 0-1 (9′ rig. Suazo)

09 mar 2008 Catania-Cagliari 2-1 (21′ Conti, 44′ Silvestri, 48′ aut. Canini)

09 nov 2008 Catania-Cagliari 2-1 (6′ Jeda, 37′ Mascara, 87′ Sabato)

14 ott 2009 Catania-Cagliari 2-1 (37′ Ricchiuti, 45′ Dessena, 88′ Martinez)

Preparazione del match

Diego Simeone dovrà fare a meno di Llama, degente per il problema al ginocchio sinistro, oltre che a Bellusci, Martinho e Sciacca.
Il tecnico argentino schiererà un offensivissimo 4-3-3 con Ricchiuti, Maxi Lopez e Gomez finalizzatori davanti al trio Izco-Carboni-Ledesma. Il pacchetto arretrato sarà composto dai centrali Silvestre e Spolli affiancati da Alvarez e Capuano. In porta Mariano Andujar.

Roberto Donadoni, che non potrà contare invece su Pisano e Nenè, si affiderà al 4-3-3-1 con Acquafresca, unica punta, davati ai suggeritori Cossu e Lazzari. In mediana troveranno posto Biondini, Conti e Nainggolan, mentre in difesa agiranno Perico, Canini, Astori e Agostini. Tra i pali Agazzi.

L’arbitro della gara

Catania-Cagliari è stata affidata al sig. Sebastiano Peruzzo di Schio.
Gli assistenti designati: Marco Barbirati di Ferrara e Fabio Galloni di Lodi.
Quarto uomo: Emidio Morganti di Ascoli Piceno.

Catania-Cagliari,prevendita tagliandi



Il Calcio Catania S.p.A. comunica che è già iniziata la vendita dei tagliandi validi per la gara di campionato Catania-Cagliari, in programma domenica 1° maggio alle 15 allo stadio Angelo Massimino di Catania.

Questi i prezzi dei tagliandi in vendita, come di consueto, presso tutte le Ricevitorie Lottomatica autorizzate:

Tribuna Elite € 100,00
Tribuna A € 55,00
Tribuna B € 30,00
Curve € 15,00
Settore Ospiti € 15,00

Sarà possibile inoltre acquistare i tagliandi per i diversamente abili (solo invalidità 100%) presso la ricevitoria Lottomatica di via Fava n°69, presentando la fotocopia del certificato di invalidità, la fotocopia del documento d’identità del disabile e dell’accompagnatore. Si ricorda inoltre che i tagliandi per gli accompagnatori saranno concessi solo ed esclusivamente se la necessità della presenza di questi ultimi è specificata nel certificato di invalidità.

dal sito ufficiale del Calcio Catania

Fantacalcio FSA: il vincitore della 34ª giornata

di Luigi Maccarrone

Turno infrasettimanale, il 34°, caratterizzato da match dal risultato scontatissimo per via delle “motivazioni di fine stagione” e da qualche sorpresa. In ambito fantacalcistico le solite pesanti assenze e le nuove sorprese, alcune conferme di giocatori che magari avevamo “cestinato” per le loro magre prestazioni con maglie diverse da quelle attuali.
E il nostro concorso collegato a Fanta Serie A continua eleggendo un nuovo vincitore settimanale: Andrea Arca che ha totalizzato 90,5 punti con la sua squadra: LLoyd Dreamss.

Facciamo quattro chiacchiere insieme per conoscerlo meglio.

-“Ciao, sono Andrea, 23 anni. Sono nato a Novara, ma son sempre vissuto in Sardegna inizialmente a Sassari, poi a Cagliari per via dell’università, infatti studio ingegneria elettronica (chi me l’ha fatto fare?! :P) La squadra per cui tifo è la mitica Juve!”-

Hai conseguito questo punteggio: quali scelte hanno influito secondo te? Quali rinunce o alternative?

-“Son riuscito ad ottenere questo punteggio elevato poiché ho puntato su Cavani fin dall’inizio ed infatti mi ha regalato un bel 9 anche questa volta e poi soprattutto grazie alla decisione di vendere Pato (ormai fuori per 2-3 settimane) e comprare il rientrante Di Michele e il duo difensivo Bovo-Munoz su cui ho puntato per via del ritrovato Palermo….su Palacio c’è poco da dire, appena ho potuto acquistarlo l’ho fatto poiché si sa che è un ottimo giocatore, e questa domenica l’ha confermato nuovamente con una bella doppietta!! Poi beh, un po’ di fattore C in questi casi c’è sempre”-.

Adesso sei primo in classifica generale insieme a Matteo Viola, che messaggio di sfida gli lanceresti amichevolmente?

-“A Matteo non posso che fargli i complimenti perché pur non avendo molti campioni in squadra riesce lo stesso a far ottime scelte e quindi a ottenere punteggi elevati!”-

-Da “universitario cagliaritano” e da sportivo, in tutta sincerità: come finirà secondo te Catania-Cagliari di domenica prossima?

-Secondo me Catania-Cagliari finirà con molta probabilità con una vittoria del Catania vista la sua rischiosa posizione in classifica e vista invece la posizione tranquilla del Cagliari il quale ormai non punta più a nessun traguardo importante!

-Infine, ci daresti tre nomi su cui puntare per la 35ª giornata fantacalcistica?
-“Uhm…vediamo…
1) “Hernandez” vista la ripresa del Palermo..
2) “Giaccherini” che anche se avrà davanti l’Inter son sicuro farà un’ottima partita!
3) “Cavani” … beh c’è poco da dire, basta leggere il nome”-.

Salutiamo il nostro simpatico vincitore che riceverà una ricarica Wind e vi invitiamo a giocare con FSA, il fantacalcio del futuro, realtà del presente! Ciao a tutti, vi aspetto venerdì sera qui con i consigli per la 35ª!

Gomez e Lodi: l’Elefante (ri)monta la Zebra!

di Roby Dee

E’ un Catania double-face quello che si presenta al “Delle Alpi” nel match contro una Juventus bisognosa di rientrare in corsa per un posto in Europa.
El “Cholo” Simeone parte con un modulo-barricata per tentare di contenere le manovre che partono da Krasic e da Felipe Melo. Vi riesce per metà del primo tempo, grazie anche a un Capuano che non si spreca in generosità e che riesce a chiudere ogni spazio. Cosi’ anche i compagni di reparto (a eccezione di Ledesma che appare sonnolento e annoiato).
Ma i rossazzurri non hanno fatto i conti col “Pinturicchio” che, se pure ormai sulla via del tramonto, non esita a sciorinare numeri da fuoriclasse mettendo in subbuglio il pacchetto arretrato, Alvarez in primis.
E’ solo da un tiro dal dischetto (rigore molto dubbio) che Alex trasforma per il vantaggio bianconero. Quindi raddoppia con un goal di petto  alquanto fortunoso ma concediamogli la giusta tempistica del fuoriclasse. Meritato, forse.
Il Catania scompare dal campo poco a poco, eccezion fatta per una traversa colpita da Gomez dai 25 metri. Poi tutti in pausa.
Nella ripresa entra Bergessio che rimpiazza Izco: adesso il baricentro di gioco si alza e il Catania inizia ad affacciarsi in area bianconera approfittando del rilassamento (ormai abituale) degli avversari.
Simeone capisce che è il momento di provarci sul serio e inserisce Lodi al posto del disorientato Ledesma.
Occasioni da ambo le parti e la Juventus ha l’opportunità di chiudere il match con Toni (subentrato a un Matri incolore): ma l’attaccante juventino riesce a non centrare la porta cullandosi forse del fatto che due goal possono già bastare.
Alla mezz’ora arriva la svolta: Delneri decide di concedere l’uscita trionfale a Del Piero che si becca la standing ovation di curve e tribune. Errore grossolano!
Simeone tenta il tutto per tutto e trasforma il modulo in un 4-2-2-2: adesso i rossazzurri fanno davvero paura.
E’ proprio da Bergessio che partono le giocate migliori finchè, all’81’, il “Lavandina” serve Gomez che infila Buffon per il momentaneo 2-1.
Tutti i rossazzurri si riversano in area juventina: è un vero e proprio assalto alla ricerca del pari ma il tempo sta per scadere e Simeone si gioca la carta Schelotto al posto di Alvarez (86′). Occasioni su occasioni per i rossazzurri, inutile elencarle.
L’arbitro Bergonzi guarda il cronometro, ci sono tre minuti da recuperare ma in realtà se ne giocherà soltanto uno a causa della perdita di tempo di un gicatore bianconero. Il direttore di gara decide così di far recuperare altri due minuti.
Ed è proprio al 95′ che Lodi trafigge Buffon, con un magistrale calcio di punizione (fatto ripetere per una scorrettezza) regalando uno strameritato punto al Catania.
La Juve si attapira  raccogliendo ciò che in realtà ha seminato durante il campionato: niente! Il Catania tira un sospiro di sollievo e si ritrova col morale più alto in vista del prossimo impegno casalingo contro il Cagliari.
Non guardiamo le altre pretendenti alla salvezza, non guardiamo i biscottoni combinati: il nostro traguardo ce lo costruiremo da soli!
La parola d’ordine è adesso: riempiamo il Massimino!

Diego Simeone video: “La possibilità di ricominciare”

“Abbiamo visto una possibilità per poter ricominciare, nella vita bisogna saper ricominciare” : intervista a caldo a Diego Simeone dopo Juventus-Catania.